oppure Registrati
Articolo

Intervista alla band Telestar

a cura di Simone Pozzati

Intervista alla band Telestar (risponde alle domande Edoardo Bocini, voce dei Telestar, tornati  “A nuova vita”).

I Telestar sono una band toscana che molti hanno conosciuto ascoltando Il profumo è sempre il solito (Black Candy Records 2012), singolo contenuto nel loro primo disco e all’epoca in rotazione sul programma MTV New Generation. I ragazzi di Montelupo Fiorentino negli anni hanno condiviso il palco con artisti del calibro di Paolo Benvegnù, Roy Paci, Baustelle e tanti altri arrivando ad aprire il concerto di Zucchero.
In questa intervista Edoardo Bocini, voce dei Telestar, ci racconterà del nuovo singolo e dei prossimi impegni live.
Infatti a tre anni di distanza dal disco Così vicini così lontani ( Labella 2015) arriva l’ultimo singolo intitolato A vita nuova.

Con delle atmosfere glaciali che ricordano vagamente band d’oltremanica come i The Editors e i White Lies,  A vita nuova è una canzone che parla di “resurrezione”, dove il timbro di Bocini viene fuori in maniera autentica, quasi inedita. Ma ora lasciamo che sia  proprio la sua voce a raccontarci delle ultime novità attraverso le domande di questa intervista

D – Chi è Edoardo Bocini?
R – Un Uomo di 34 anni che ha ancora molta voglia di giocare con la musica e le parole.

D – Telestar…  questo nome era un po’ per fare il verso alle starlette del piccolo schermo o semplicemente aspiravate essere delle stelle della musica da sdoganare in tv? Insomma, come mai questo nome?
R – In realtà cercavamo qualcosa che suonasse un pò ‘NERD’ e quando Remo trovò questo nome ci sembrava strano che nessuno lo avesse ancora usato. È brutto? In realtà mi sto ancora chiedendo se mi piace o meno e mi consolo pensando a OASIS. Se non avessero scritto quei capolavori, sarebbe un nome bello? Bo….

D – Ci parli di A vita nuova, l’ultimo singolo dei Telestar?
R – A vita nuova è un brano che ho scritto ispirandomi a una storia d’amore di un mio caro amico che è finita recentemente. Quando finisci una relazione importante, dopo i trent’anni la vivi con una sorta di cinismo e lucidità che va oltre la storia stessa. Ecco, ho provato a descrivere questo… Ma il brano non ha nulla a che vedere con l’opera “quasi” omonima di Dante… Nulla, purtroppo…

D – C’è stata a mio avviso un’evoluzione dai primi brani come “Il profumo è sempre il solito” a “Ancora noi”. Verso quale direzione pensate o sentite di andare?
R – Le cose che sto/stiamo scrivendo in realtà rispecchiano fortemente quello che siamo adesso. Quando uscì “Il profumo è sempre il solito”, era un brano scritto almeno quattro anni prima. Quando usci “Ancora noi” idem. Adesso sono pezzi che hanno al massimo un anno di vita, quindi li vestiamo sicuramente meglio. Dove andremo? non lo so e spero di non saperlo mai… mi piace vivere nell’incertezza.

D – A vita nuova è stata scritta da te e Remo Morchi. In genere come nascono i vostri brani?
R – Ogni brano ha la sua storia creativa. In realtà “A vita nuova” è un pezzo scritto da me e Remo mi ha dato una bella mano a dare una forma più convincente al testo delle strofe. Io e Remo ci confrontiamo sui pezzi dalle scuole medie. Lo considero un fratello.

D – Seguirà l’uscita di un disco dopo questo singolo?
R – Sì, non sappiamo ancora quando ma assolutamente sì. Al momento faremo uscire i brani singolarmente, Ne abbiamo già registrati sei, tutti bellissimi, quindi il grosso è fatto.

D – Prossimi impegni live?
R – 12 Maggio, circolo Ohibo, Milano

D – Tra le nuove fortunate leve della musica italiana con chi vi piacerebbe collaborare?
R – Tommaso Paradiso, Calcutta, Giorgio Poi. I numeri 1.

I Telestar sono:
Edoardo Bocini
Remo Morchi
Marco Tesi
Matteo Ficozzi e Tommaso Bitossi si aggiungono nella formazione live.

Intervista a cura di Simone Pozzati

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati
Text selection is disabled by content protection wordpress plugin