oppure Registrati
Concorsi

Premio Terzani 2022

a cura di Redazione i-LIBRI

Il Premio Terzani 2022, giunto alla sua XVIII edizione, è stato assegnato a Colum McCann, autore del romanzo Apeirogon (Feltrinelli): una storia ambientata in Israele, che narra il dolore di due padri, l’israeliano Rami  e il palestinese Bassam, accomunati dalla tragedia della perdita delle figlie.

La decisione di assegnare il premio a Colum McCann è stata comunicata dalla presidente della giuria, Angela Terzani Staude, moglie di Tiziano Terzani, con la seguente motivazione: “Mentre l’orrore della guerra bussa di nuovo alle porte d’Europa, Colum McCann ci regala una speranza, mostrandoci che sotto le logiche della politica, e della geopolitica, si muovono persone –  e sono tante – che al dolore della perdita, all’umiliazione della sconfitta, hanno deciso di contrapporre, dal basso, una coraggiosa, instancabile ricerca del dialogo”.

McCann riceverà il premio il 14 maggio nella serata dinale del Festival vicino/lontano in programma dall’11 al 15 maggio.

Il riconoscimento allo scrittore irlandese naturalizzato statunitense, nato a Dublino nel 1965, verrà consegnato a Udine il 14 maggio durante il Festival vicino/lontano, in programma dall’11 al 15 maggio.

Apeirogon è un poligono con un numero infinito di lati: il titolo allude alla struttura composita della narrazione che intreccia diversi punti di vista e questo è l’elemento che ha convinto la giuria composta da Angela Terzani, Enza Campino, Toni Capuozzo, Marco Del Corona, Andrea Filippi, Milena Gabanelli, Nicola Gasbarro, Ettore Mo, Carla Nicolini, Marco Pacini, Paolo Pecile, Remo Politeo e Marino Sinibaldi. Il romanzo di McCann è stato scelto anche per  la sua “raffinata qualità letteraria”, per la sua “struttura originale” e per la “irresistibile potenza evocativa.

Prosegue la motivazione: “Lo strazio indicibile, il lutto a cui nessuna lingua ha saputo dare un nome, per la perdita delle proprie bambine, uccise ciascuna dalla guerra dell’altro, squarcia le loro vite – e scuote in profondità le nostre coscienze – ma sorprendentemente li trasforma in uomini di pace: complici di una nuova battaglia da combattere insieme, imbracciando come unica arma il comune segno della pietà e della compassione”.

Gli altri finalisti  del premio Terzani 2022 erano:
Fabio Deotto, L’altro mondo, Bompiani;
Erika Fatland, La vita in alto, Marsilio;
Gulbahar Haitiwaji  e Rozenn Morgat, Sopravvissuta a un gulag cinese.La prima testimonianza di una donna uigura, Add Editore;
Ece Temelkuran, La fiducia e la dignità, Bollati Boringhieri.

______________________________________________

Apeirogon di Colum McCann

La storia vera dell’inaspettata amicizia fra due padri, un palestinese e un israeliano, che hanno rispettivamente perso le loro figlie a causa della violenza e che trasformano il loro dolore in attivismo per la pace. Una storia epica raccontata sullo sfondo delle tensioni irrisolte nel cuore della Terra Santa.

«Due padri, quattro madri. Genitori che provano a sopravvivere alla perdita di un figlio. Donne e uomini. Un solo dolore, modi diversi di affrontarlo. Israeliani e palestinesi. Distinti eppure indivisibili» – Davide Frattini, la Lettura

Bassam Aramin è palestinese. Rami Elhanan è israeliano. Il conflitto colora ogni aspetto della loro vita quotidiana, dalle strade che sono autorizzati a percorrere, alle scuole che le loro figlie, Abir e Smadar, frequentano, ai check point. Sono costretti senza sosta a negoziare fisicamente ed emotivamente con la violenza circostante. Come l’Apeirogon del titolo, un poligono dal numero infinito di lati, infiniti sono gli aspetti, i livelli, gli elementi di scontro che vedono contrapposti due popoli e due esistenze su un’unica terra. Ma il mondo di Bassam e di Rami cambia drammaticamente e irrimediabilmente quando Abir, di anni dieci, è uccisa da un proiettile di gomma e la tredicenne Smadar rimane vittima di un attacco suicida. Quando Bassam e Rami vengono a conoscenza delle rispettive tragedie, si riconoscono, diventano amici per la pelle e decidono di tentare di usare il loro comune dolore come arma per la pace. Nella sua opera più ambiziosa, McCann crea Apeirogon con gli ingredienti del saggio e del romanzo. Attraversa i secoli e i continenti, cucendo insieme tempo, arte, storia, natura e politica, in un racconto nello stesso momento struggente e carico di speranza. Musicale, cinematografico, muscolare, delicato, Apeirogon è un romanzo per i nostri tempi.

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati