oppure Registrati
Fatti e libri

La scelta di Placido e L’innesto di Pirandello

a cura di Bruno Elpis

Dal 2 aprile sarà possibile vedere nelle sale cinematografiche “La scelta”, il film di Michele Placido con Raoul Bova e Ambra Angiolini, tratto da un testo teatrale poco conosciuto di Luigi Pirandello, L’innesto.

“Il film è liberamente ispirato a un testo di Luigi Pirandello del 1919, fece molto scalpore e fu giudicato scandaloso dalla borghesia romana dell’epoca - spiega Placido - Un testo rappresentato pochissimo. Quando l’ho letto sono rimasto meravigliato dalla sua modernità”.
Lo spettacolo fu portato in scena per la prima volta nel 1919 al Teatro Manzoni di Milano: Maria Melato interpretò il personaggio di Laura Banti e la rappresentazione sollevò moltissime critiche per il tema affrontato.

La trama è una storia d’amore – continua Placido – con al centro la maternità. Una coppia che si ama, che si ama molto. Non hanno figli, vivono bene, vivono tranquilli, felici. Ma… c’è sempre un “ma” nelle cose, nella vita di tutti. Un giorno accade qualcosa. Laura e Giorgio dovranno affrontare con gran forza ogni paura e compiere alla fine una scelta“.

Sarà interessante vedere come l’opera di Pirandello, che oggi commentiamosia stata trasposta sullo schermo cinematografico (“Ho cercato di essere quanto più possibile fedele alla matrice pirandelliana, ma adeguandola all’oggi e naturalmente al linguaggio cinematografico”).

Bruno Elpis

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati
Text selection is disabled by content protection wordpress plugin