oppure Registrati
Fatti e libri

Il Nobel dei lettori a Cormac McCarthy

a cura di Redazione i-LIBRI

Il Nobel dei lettori a Cormac McCarthy – L’inserto «la Lettura» del Corriere della Sera ha chiesto ai lettori di votare sui social il proprio scrittore preferito.

Cormac McCarthy, Murakami Haruki, Don DeLillo, Milan Kundera, Javier Marías, Andrea Camilleri, Claudio Magris, Joyce Carol Oates, Thomas Pynchon, Stephen King e Paul Auster: questi gli autori per lo più nominati dai lettori per un virtuale Nobel per la Letteratura in un anno – il 2018 – in cui il riconoscimento non verrà assegnato (non succedeva dal 1943) a causa dello scandalo che ha coinvolto il fotografo francese Jean-Claude Arnault e la moglie, la poetessa Katarina Frostenson dell’Accademia di Svezia, e che ha indotto le dimissioni di sette dei diciotto membri del comitato che assegna il premio.

«La Lettura» – dopo aver chiesto a diciotto  scrittori, artisti e scienziati di indicare chi avrebbero premiato – ha poi coinvolto lettori, che sui social hanno condiviso il loro Nobel attraverso gli hashtag #ilmioNobel e #vivalaLettura. Molti avrebbero tributato il premio allo scrittore americano Philip Roth, scomparso lo scorso 22 maggio. Ma – proprio come nel Nobel – il riconoscimento può essere conferito soltanto a uno scrittore vivente e dunque ecco la classifica: vince Cormac McCarthy (che sfiora il 20% dei voti) e seguono Haruki Murakami (11%), Don DeLillo (9%) e Milan Kundera (8%).

I voti espressi alludono anche ai titoli delle opere: «#ilmioNobel Cormac McCarthy, altrimenti facciamo un meridiano di sangue

Noi di www.i-libri.com rendiamo omaggio a Cormac McCarthy pubblicando – nei prossimi giorni – il nostro commento a uno dei suoi romanzi più celebri, La strada.

La redazione

_________________________________________

Meridiano di sangue

Meridiano di sangue di Cormac McCarthy – A metà Ottocento, al confine tra Messico e Stati Uniti, una banda di killers professionisti annienta tutto quello che trova sul suo cammino. Un ragazzo del Tennessee, fuggito di casa, si unisce a una banda di cacciatori di scalpi. La banda ha un regolare contratto per sterminare gli Apaches e lascia dietro di sé una scia di sangue che sembra apparire all’orizzonte come un tramonto infuocato. Fino a quando i massacri diventano imbarazzanti per quelli stessi che li avevano commissionati. Trent’anni dopo l’uomo del Tennessee che da ragazzo aveva attraversato il “meridiano di sangue”, ritroverà il giudice Holden, uno della banda, chiamato a leggere la sua ultima, definitiva sentenza.

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati
Text selection is disabled by content protection wordpress plugin