oppure Registrati
Fatti e libri

Il ritorno di Roberto Vecchioni

a cura di Redazione i-LIBRI

Il ritorno di Roberto Vecchioni

Roberto Vecchioni ritorna con un disco, L’infinito, in tutti gli store dal 9 novembre, a cinque anni di distanza dall’ultimo lavoro discografico Io non appartengo più.

Nel primo singolo tratto dal nuovo cd, Ti insegnerò a volare (clicca sul titolo per ascoltarlo), il Professore duetta con una altro cantautore storico, Francesco Guccini, in un  brano vivace, che si ispira alla storia di vita di Alex Zanardi, pilota automobilisti e paraciclista.

Un inno alla vita di Zanardi che diventa un maestro per tutti i giovani, per dire loro che la vita è più forte del destino”, ha spiegato in conferenza stampa Roberto Vecchioni, raccontando anche quanto sia stato difficile convincere Guccini a cantare con lui. “È stato come stanare un orso dalla tana, che fatica. Mi ricordo la prima volta che lo vidi: un uomo grosso e irsuto, che mi raccontò di aver ascoltato qualche mia canzone. Mi disse: ‘quella in cui si parla di uno stadio e di una partita di calcio’. Gli risposi che anch’io ne avevo ascoltata una delle sue. Uno che parlava di un treno che si andava a schiantare ” (Il riferimento è a “Luci a San Siro” e a “La locomotiva”, ndr).
Fonte: Vecchioni: «Canto con Guccini il coraggio di Zanardi»

Il tema conduttore del concept album è la nostalgia nel ricordo sincero dei tempi della canzone dei cantautori, quelle degli anni Settanta. “È in quel periodo che è successo tutto. Tutto il disco è immerso in quell’atmosfera perché in quegli anni tutto è stato come doveva davvero essere: scritto, immaginato e cantato alla luce della cultura. Cose anche semplici, forse persino elementari, ma sempre comunque cultura. Forse anche per questo Francesco Guccini ha accettato di tornare a cantare. Io l’ho cercato e l’ho voluto nel mio disco, proprio per quello che anche lui rappresenta, pure per lui in riferimento a quel periodo”.

Nei prossimi giorni pubblicheremo il nostro commento al libro La vita che si ama.

Intanto leggete il nostro commento a Il mercante di luce, cliccando sul titolo dell’opera.

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati
Text selection is disabled by content protection wordpress plugin