oppure Registrati
Fatti e libri

La musica della shoah

a cura di Bruno Elpis

Il 27 gennaio si celebra il giorno della memoria, ricorrenza internazionale in commemorazione delle vittime dell’olocausto.

In argomento, segnaliamo due eventi.
Il primo, commentato nell’articolo qui linkato: oggi, lunedì 26 gennaio, a Roma, al Parco della Musica una serata  con la partecipazione di Ute Lemper e altre star della musica. In programma l’esecuzione di musiche scritte da compositori internati nei lager nazisti. Gli spartiti son stati recuperati e catalogati grazie a uno studioso italiano…

Il secondo, relativo alla ricostruzione della storia di un violino (rinviamo a questo link per ogni dettaglio): sembra uno strumento come tanti, ma sul retro reca una Stella di Davide intarsiata nel legno. È il violino della Shoah, un violino che ha suonato ad Auschwitz e che ora, dopo un lunghissimo silenzio, si prepara a far sentire nuovamente la sua voce…

Per connessione d’argomento, segnaliamo il romanzo di Francesco Scaglia, “L’erede del tempo”, da noi già commentato: lì padre Matteo, il teo-archeologo “custode di Terra Santa”, fa luce sull’omicidio del rabbino Shlomo (“Qualcuno gli ha tagliato la gola”), un amico impegnato nella riscoperta delle opere musicali composte dai deportati nei lager (“Trecento partiture composte da musicisti deportati”).

Bruno Elpis

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati
Text selection is disabled by content protection wordpress plugin