Giallo - thriller - noir

Tre passi per un delitto

De Cataldo, De Giovanni, Cassar Scalia

Descrizione: Una giovane bellissima, che lavora nel mondo dell'arte, viene uccisa nel proprio appartamento a Roma. Tre personaggi coinvolti per ragioni diverse nell'omicidio forniscono la loro interpretazione dei fatti. Chi nasconde la verità. Chi la manipola. Chi sembra non curarsene. Il commissario Davide Brandi è un poliziotto molto abile, e molto ambizioso. È lui che conduce le indagini. A dargli la parola è Giancarlo De Cataldo. Marco Valerio Guerra è l'amante della vittima. Un uomo d'affari ricchissimo, potente, odiato. A dargli la parola è Maurizio De Giovanni. Anna Carla Santucci è la moglie di Guerra. Scoprire il tradimento del marito non l'ha stupita affatto. A darle la parola è Cristina Cassar Scalia. Le loro versioni non concordano. Ma tutte rappresentano un piccolo passo per arrivare alla soluzione del caso.

Categoria: Giallo - thriller - noir

Editore: Einaudi

Collana: Einaudi. Stile libero big

Anno: 2020

ISBN: 9788806243586

Recensito da Ornella Donna

Le Vostre recensioni

Tre passi per un delitto di Giancarlo De Cataldo, Maurizio De Giovanni, Cristina Cassar Scalia

Tre passi per un delitto è un ottimo componimento a firma di tre giallisti importanti: Cristina Cassar Scalia, Giancarlo De Cataldo e Maurizio De Giovanni.

Una prova notevole e ben riuscita, per tre ottimi rappresentanti del genere giallo. La formula è inconsueta, il libro al termine si rivela essere vincente e mostra bene i differenti stili di scrittura e di approccio al testo dei tre.

La storia è classica nell’impianto: una giovane donna, Giada Colonna, viene trovata morta nel proprio  appartamento a Roma. Giovane e molto avvenente, conduceva all’apparenza una vita monastica, occupandosi prevalentemente di svolgere, nel migliore dei modi possibili, il proprio lavoro, legato al difficile mondo dell’arte. A occuparsi dell’indagine, il commissario Davide Brandi, “soprannominato il baronetto, raccomandato, con la testa nei libri.”

Visitando il luogo del delitto il commissario nota subito un parallelismo con un quadro denominato “La Piccola Fiammiferaia”. A stupire è  “il corpo… inguainato in una vestaglia rossa che copre con grazia paradossale i piccoli seni modellati, e lascia scoperte lunghe gambe che la morte ha composto in una curiosa sequenza dinamica. La gamba del quadro, le gambe di lei… come se si corressero incontro, nella loro perturbante immobilità.”

Le riflessioni sono immediate: la ragazza era l’amante del potente di turno? Chi è la vittima?

Hai acceso le passioni e le hai pagate. Il delitto passionale per eccellenza. “

Tre sono i personaggi sui quali ruota l’intero apparato scenografico: il commissario Brandi, uscito dall’abile penna di Giancarlo De Cataldo; l’amante della vittima, Marco Valerio Guerra, descritto da Maurizio De Giovanni; e Anna Carla Santucci, moglie di Marco, dipinta da Cristina Cassar Scalia.

Dove si nasconde il colpevole? Qual è la verità, difficile da accertare in un mondo tutto ricchezze e apparenza?

Il giallo è ben costruito e ben elaborato.  La narrazione mette in evidenza i diversi stili di scrittura e di approccio degli scrittori, tuttavia accomunati da ottima sapienza narrativa e d’intreccio. Il libro è consigliato come lettura estiva, da gustare per charme letterario: un’ottima prova a tre!

 

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

De

Cataldo,

De

Libri dallo stesso autore

Intervista a De Cataldo, De Giovanni, Cassar Scalia


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Genova, 1964. Hanno vent'anni o poco più, sono senza scrupoli e scalpitano per diventare i padroni della città. Il loro tirocinio è stato la strada - scippi, furti, piccole rapine violente nei caruggi - e ora, mentre l'Italia cambia e soffia il vento di nuove rivoluzioni, Caio, Parodi, Criss, Albino, Pumas e Michele sono pronti a dare l'assalto al cielo criminale di Genova, spazzando via la vecchia malavita al ritmo di Beatles e Rolling Stones. La loro è una banda di fratelli, tutti con la stessa violenta brama di emergere ma con un capo riconosciuto: Caio. Il carisma del leader ce l'ha anche Mauro, detto il Moro: nato come gli altri ragazzi nei vicoli, e nell'immediato dopoguerra, perciò frutto delle colpe e delle storie disperate di chi lo ha messo al mondo, forma con Vittorio una coppia criminale diversa, che rispetta le leggi non scritte della strada. Ma quando i percorsi delle due bande si incrociano, tra pestaggi in galera, risse nelle bische e rapimenti messi a segno, la scia di sangue che si lasciano dietro degenera presto in una serrata caccia agli uomini che ha come teatro il cuore della città.

Il sangue dei padri

Fabro Giuseppe

Iole Vergara lavora come dattilografa presso il comune di Bellano. Vive sola, infatti è la zitella del paese. Tutto prevedibile e scontato nella sua vita fino a quando non irrompe Dante, misterioso e affascinante, che le rapisce il cuore.

UN AMORE DI ZITELLA

Vitali Andrea

L’imprenditrice del sesso

Fabio Brigazzi

È la storia di due ragazze, Maria (che narra in prima persona) e Tsugumi. A diciannove anni Maria lascia il piccolo paese sul mare per trasferirsi a Tokyo e iscriversi all'università. Anni dopo, decide di tornare al paese per le vacanze, dove ritrova Tsugumi, l'eroina del romanzo, bellissima e dispotica ragazza. Tutti tentano di essere indulgenti con lei, sperando di renderle migliore la vita che le resta. Infatti le è stata diagnosticata dalla nascita una malattia incurabile. Terminate le vacanze, Maria sta per tornare a Tokyo ma le condizioni di Tsugumi peggiorano e pare non ci sia più niente da fare. All'ultimo momento Tsugumi si salva, sentendosi vicina alla morte però aveva scritto a Maria una lettera-testamento e con questa si chiude il romanzo.

TSUGUMI

Yoshimoto Banana