Racconti

8 marzo – Storie di donne

Sanna Silvana

Descrizione: I proventi di questo ebook andranno totalmente all’Associazione onlus Franca Cassola Pasquali, una bella realtà che opera sul nostro territorio soprattutto a sostegno della Senologia di Tortona. Otto racconti che hanno per protagoniste altrettante donne. Persone comuni, come lo sono di solito i personaggi delle mie storie, che vivono delle situazioni particolari e che si ritrovano a dover compiere delle scelte, capaci, nel bene e nel male, di condizionare la loro vita. Sono donne ben diverse l’una dall’altra, sia per età che per estrazione sociale, sia per le problematiche del loro vivere che per il modo in cui ognuna le affronta, ma in egual modo ricche di sentimenti e di quella sensibilità speciale che caratterizza l’animo femminile. E’ diversa anche l’atmosfera che si respira nei vari racconti, in alcuni triste se non addirittura tragica, in altri più lieve e persino venata di ironia e di umorismo. E anche lo stile si adatta al contenuto. Ho raccolto i racconti accostandoli a due a due, puntando su un aspetto, che, in qualche modo, accomuna le protagoniste. Filomena e Altea. Essere prigioniere del marito e della casa può risultare orrendo, oppure qualcosa a cui non si vuole rinunciare. Tutto dipende dalla situazione personale. Pinuccia e Teresa. La condizione di suocera non è facile, specie se col marito della propria figlia esiste un feeling decisamente scarso. Anna e Carmela. Un figlio può costituire un problema se se lo si desidera intensamente e ci viene negato, ma anche se una gravidanza inaspettata arriva ad aggiungere difficoltà a una situazione familiare già non facile. Silvana e Angela. Entrambe le protagoniste si rivolgono a una persona cara, la madre e la figlia, e traggono dal loro ottimismo, dalla loro positività, coraggio e speranza.

Categoria: Racconti

Editore:

Collana:

Anno: 2016

ISBN: 9788892557284

Recensito da Redazione i-LIBRI

Le Vostre recensioni

Riteniamo giusto incominciare la i-settimana dedicata alle donne con un’iniziativa benefica abbinata alla pubblicazione di “8 marzo - Storie di donne” di Silvana Sanna. I proventi di questo ebook andranno totalmente all’Associazione onlus Franca Cassola Pasquali, una bella realtà che opera sul territorio soprattutto a sostegno della Senologia di Tortona.

Dice l’autrice: “Questo ebook è nato per soddisfare il mio desiderio di fare qualcosa di concreto per l’Associazione a cui sono destinati i proventi, qualcosa che non fosse la solita donazione ma che potesse contribuire a far conoscere una bella realtà che opera in modo davvero straordinario a sostegno dei malati e delle loro famiglie, sopperendo alle carenze del servizio sanitario pubblico. L’associazione lavora soprattutto affiancando la Senologia dell’ospedale di Tortona (nel tortonese c’è la più alta incidenza di cancro al seno di tutto il Piemonte), da qui l’idea di una raccolta di racconti che parlano di donne da pubblicare nell’imminenza dell’otto marzo, anzi sfruttando la data come titolo dell’opera.

Sono racconti che hanno tutti per protagoniste delle donne, donne comuni e tuttavia speciali nella loro unicità e nel modo del tutto personale con cui affrontano, e risolvono, i loro problemi. Non vi si parla di cancro (se non come una presenza invisibile nell’ultimo racconto); se alcune storie affrontano argomenti seri come la violenza o il desiderio inappagato di un figlio, altre sono più leggere e divertenti, a tratti intrise persino di ironia e di umorismo. Perché al di là dello scopo benefico, un libro deve soddisfare il piacere di leggere di chi lo compra! E spero che il mio ci riesca, anche se scrivo in modo semplice (sono, in fondo, una modesta donnetta di campagna che mai oserebbe definirsi “scrittrice”), le lettrici mi dicono che le mie storie sono molto coinvolgenti e non mancano mai di suscitare emozioni profonde. Forse perché non sono inventate di sana pianta, ma si ispirano sempre a persone o a fatti reali.”

Al suono di queste parole soffuse di modestia e di grazia, Vi invitiamo ad aderire a questa bella iniziativa. Potrete acquistare l’ebook sia nel sito Feltrinelli (basta cliccare il box qui sopra, “acquista libro”), sia pressso Amazon dove potrete leggere l’incipit:

http://www.amazon.it/marzo-Storie-donne-Silvana-Sanna-ebook/dp/B01C3KHK2U/ref=pd_sim_351_9?ie=UTF8&dpID=61wm5YXsyCL&dpSrc=sims&preST=_AC_UL160_SR120%2C160_&refRID=0T616MHTYEM93RNV3JRS

La redazione di i-libri.com

______________________________________

Silvana Sanna

Insegnante elementare a riposo con la passione per la scrittura, vive in un piccolo paese di campagna sulle colline del tortonese.
Da anni collabora con due noti settimanali femminili con racconti e romanzi, ha pubblicato in volume il romanzo Sul filo dei ricordi, ed è possibile trovare sulle varie piattaforme on-line diversi suoi ebook.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Silvana

Sanna

Libri dallo stesso autore

Intervista a Sanna Silvana


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

La violenza psicologica umilia la vittima attraverso azioni di manipolazione mentale che le fanno perdere fiducia in se stessa. Un omicidio dell’anima e della mente che richiede una sensibilizzazione collettiva. Molte volte, infatti, il crimine non viene denunciato perché a macchiarsene sono le persone che più si amano e che si sentono, per tale ragione, autorizzate a continuare. Questa guida si rivolge sia a chi si ritrova in una situazione di violenza psicologica sia a coloro che vogliono approfondire e prendere coscienza del problema, nonché agli operatori giudiziari, psicologici e sociali: analizza i contesti in cui si sviluppa la manipolazione mentale; spiega in cosa consiste la manipolazione, da chi viene effettuata, e quali sono le caratteristiche di chi la subisce; aiuta a uscire dalla relazione perversa vittima-carnefice, per riprendere in mano la propria vita. Con uno stile chiaro e diretto, la guida affronta un argomento ancora sottovalutato in Italia, fornendo gli strumenti per combattere la violenza psicologica.

I serial Killer dell’anima

Mammoliti Cinzia

Maria ha superato da poco i quarant'anni, vive a Napoli, lavora come insegnante in una scuola serale e un giorno, al sesto mese appena di gravidanza, partorisce una bambina che viene subito ricoverata in terapia intensiva neonatale. Dietro l'oblò dell'incubatrice Maria osserva le ore passare su quel piccolo corpo come una sequenza di possibilità. Niente è piú come prima: si ritrova in un mondo strano di medicine, donne accoltellate, attese insensate sui divanetti della sala d'aspetto, la speranza di portare sua figlia fuori da lì. Nei giorni si susseguono le mense con gli studenti di medicina, il dialogo muto con i macchinari e soprattutto il suo lavoro: una scuola serale dove camionisti faticano su Dante e Leopardi per conquistarsi la terza media. La circonda e la tiene in vita un mondo pericolante: quello napoletano, dove la tragedia quotidiana si intreccia con la farsa, un mondo in cui il degrado locale è solo la lente d'ingrandimento di quello nazionale.

LO SPAZIO BIANCO

Parrella Valeria

Pedrara. La Sicilia dei Monti Iblei. Una villa perduta sotto alte pareti di roccia tra l’occhieggiare di antiche tombe e il vorticare di corsi d’acqua carezzati dall’opulenza degli oleandri. È qui che la famiglia Carpinteri si raduna intorno al capezzale di zia Anna, scivolata in una svagata ma presaga demenza senile. Esistono davvero le pietre di cui la donna vaneggia nel suo letto? Dove sono nascoste? Ma soprattutto, qual è il nodo che lega la zia al bellissimo Bede, vero custode della proprietà e ambiguo factotum? Come acqua nel morbido calcare i Carpinteri scavano nel passato, cercano negli armadi, rivelano segreti - vogliono, all’unisono, verità mai dette e ricchezze mai avute. Tra le ombre del giorno e i chiarori della notte, emergono influenze di notabili locali, traffici con i poteri occulti, e soprattutto passioni ingovernabili. Le voci di Mara, nipote prediletta di Anna, e di Bede ci guidano dentro questo sinuoso labirinto di relazioni, rimozioni, memorie, fino a scavalcare il confine della stessa morte. Simonetta Agnello Hornby mette a fuoco, con la sapienza di una immaginazione maestosa, un micromondo che pare allargarsi, con un brivido, a rappresentare i guasti, le ambizioni e le ansie di liberazione dell’universo famigliare, tutto intero.

IL VELENO DELL’OLEANDRO

Agnello Hornby Simonetta

Chi di noi non ha mai desiderato di scappare via? Da noi stesse, dai nostri impegni, dai mille piccoli fallimenti che quotidianamente rosicchiano la nostra autostima? Bernadette l'ha fatto davvero. Ha piantato in asso consorte e figlia (mostruosamente precoce) ed è andata a nascondersi là dove nessuno penserà mai di cercarla. Solo l'assistente personale, sua vera e propria alter ego digitale, efficientissima e sempre pronta a condonare ogni sua debolezza, sa dove si trovi. Ma la figlia Bee, raccogliendo indizi dove può, ricompone pezzo dopo pezzo il folle puzzle della vita di Bernadette, donna ordinaria e insieme straordinaria, aspirante eremita e nevrotica persa, pozzo senza fondo di ironia, misantropia, e altre imprevedibili risorse. Fino a indovinare la destinazione di Bernadette e a ricostruire le motivazioni della fuga.

Dove vai Bernadette?

Semple Maria