Racconti

8 marzo – Storie di donne

Sanna Silvana

Descrizione: I proventi di questo ebook andranno totalmente all’Associazione onlus Franca Cassola Pasquali, una bella realtà che opera sul nostro territorio soprattutto a sostegno della Senologia di Tortona. Otto racconti che hanno per protagoniste altrettante donne. Persone comuni, come lo sono di solito i personaggi delle mie storie, che vivono delle situazioni particolari e che si ritrovano a dover compiere delle scelte, capaci, nel bene e nel male, di condizionare la loro vita. Sono donne ben diverse l’una dall’altra, sia per età che per estrazione sociale, sia per le problematiche del loro vivere che per il modo in cui ognuna le affronta, ma in egual modo ricche di sentimenti e di quella sensibilità speciale che caratterizza l’animo femminile. E’ diversa anche l’atmosfera che si respira nei vari racconti, in alcuni triste se non addirittura tragica, in altri più lieve e persino venata di ironia e di umorismo. E anche lo stile si adatta al contenuto. Ho raccolto i racconti accostandoli a due a due, puntando su un aspetto, che, in qualche modo, accomuna le protagoniste. Filomena e Altea. Essere prigioniere del marito e della casa può risultare orrendo, oppure qualcosa a cui non si vuole rinunciare. Tutto dipende dalla situazione personale. Pinuccia e Teresa. La condizione di suocera non è facile, specie se col marito della propria figlia esiste un feeling decisamente scarso. Anna e Carmela. Un figlio può costituire un problema se se lo si desidera intensamente e ci viene negato, ma anche se una gravidanza inaspettata arriva ad aggiungere difficoltà a una situazione familiare già non facile. Silvana e Angela. Entrambe le protagoniste si rivolgono a una persona cara, la madre e la figlia, e traggono dal loro ottimismo, dalla loro positività, coraggio e speranza.

Categoria: Racconti

Editore:

Collana:

Anno: 2016

ISBN: 9788892557284

Recensito da Redazione i-LIBRI

Le Vostre recensioni

Riteniamo giusto incominciare la i-settimana dedicata alle donne con un’iniziativa benefica abbinata alla pubblicazione di “8 marzo - Storie di donne” di Silvana Sanna. I proventi di questo ebook andranno totalmente all’Associazione onlus Franca Cassola Pasquali, una bella realtà che opera sul territorio soprattutto a sostegno della Senologia di Tortona.

Dice l’autrice: “Questo ebook è nato per soddisfare il mio desiderio di fare qualcosa di concreto per l’Associazione a cui sono destinati i proventi, qualcosa che non fosse la solita donazione ma che potesse contribuire a far conoscere una bella realtà che opera in modo davvero straordinario a sostegno dei malati e delle loro famiglie, sopperendo alle carenze del servizio sanitario pubblico. L’associazione lavora soprattutto affiancando la Senologia dell’ospedale di Tortona (nel tortonese c’è la più alta incidenza di cancro al seno di tutto il Piemonte), da qui l’idea di una raccolta di racconti che parlano di donne da pubblicare nell’imminenza dell’otto marzo, anzi sfruttando la data come titolo dell’opera.

Sono racconti che hanno tutti per protagoniste delle donne, donne comuni e tuttavia speciali nella loro unicità e nel modo del tutto personale con cui affrontano, e risolvono, i loro problemi. Non vi si parla di cancro (se non come una presenza invisibile nell’ultimo racconto); se alcune storie affrontano argomenti seri come la violenza o il desiderio inappagato di un figlio, altre sono più leggere e divertenti, a tratti intrise persino di ironia e di umorismo. Perché al di là dello scopo benefico, un libro deve soddisfare il piacere di leggere di chi lo compra! E spero che il mio ci riesca, anche se scrivo in modo semplice (sono, in fondo, una modesta donnetta di campagna che mai oserebbe definirsi “scrittrice”), le lettrici mi dicono che le mie storie sono molto coinvolgenti e non mancano mai di suscitare emozioni profonde. Forse perché non sono inventate di sana pianta, ma si ispirano sempre a persone o a fatti reali.”

Al suono di queste parole soffuse di modestia e di grazia, Vi invitiamo ad aderire a questa bella iniziativa. Potrete acquistare l’ebook sia nel sito Feltrinelli (basta cliccare il box qui sopra, “acquista libro”), sia pressso Amazon dove potrete leggere l’incipit:

http://www.amazon.it/marzo-Storie-donne-Silvana-Sanna-ebook/dp/B01C3KHK2U/ref=pd_sim_351_9?ie=UTF8&dpID=61wm5YXsyCL&dpSrc=sims&preST=_AC_UL160_SR120%2C160_&refRID=0T616MHTYEM93RNV3JRS

La redazione di i-libri.com

______________________________________

Silvana Sanna

Insegnante elementare a riposo con la passione per la scrittura, vive in un piccolo paese di campagna sulle colline del tortonese.
Da anni collabora con due noti settimanali femminili con racconti e romanzi, ha pubblicato in volume il romanzo Sul filo dei ricordi, ed è possibile trovare sulle varie piattaforme on-line diversi suoi ebook.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Silvana

Sanna

Libri dallo stesso autore

Intervista a Sanna Silvana

Giudicando la propria vita di uomo e l'opera politica, Adriano non ignora che Roma finirà un giorno per tramontare; e tuttavia il suo senso dell'umano, eredità che gli proviene dai Greci, lo sprona a pensare e servire sino alla fine. "Mi sentivo responsabile della bellezza del mondo" afferma, personaggio che porta su di sé i problemi degli uomini di ogni tempo, alla ricerca di un accordo tra la felicità e il metodo, fra l'intelligenza e la volontà. I "Taccuini di appunti" dell'autrice (annotazioni di studio, lampi di autobiografia, ricordi, vicissitudini della scrittura) perfezionano la conoscenza di un'opera che fu pensata, composta, smarrita, corretta per quasi un trentennio.

MEMORIE DI ADRIANO

Yourcenar Marguerite

Verga, Giovanni – LA LUPA (Vita dei campi, 1880)

«In zona San Siro a Milano una macabra scoperta ha funestato questa mattina il lavoro di Khalid Buhar, macchinista dell’impresa edile Milano Costruzioni, mentre si accingeva a spianare il terreno a ridosso di una vecchia villa, abbattuta per far posto a un nuovo ipermercato di proprietà del magnate svizzero Karl Heimer. Stava operando con la scavatrice quando, dalle macerie, sono improvvisamente venuti alla luce alcuni resti umani». Guido Barbieri, professore di storia in pensione, non ha dubbi: si tratta di Angela Pozzi, scomparsa a 17 anni nel lontano 1965. Una ragazza della quale lui, diciottenne, era follemente innamorato. Ma sembra che la morte di Angela Pozzi interessi solo a lui e di riflesso alla figlia Laura, giornalista di un’emittente televisiva. La magistratura ha infatti gatte da pelare molto più urgenti e pressanti. Sarà però un nuovo inaspettato delitto a richiedere l’intervento deciso di Daniele Ferrazza, un commissario di polizia giudiziaria che nutre per Laura un interesse non soltanto professionale. Il commissario si troverà ad affrontare un caso oscillante tra passato e presente, all’apparenza indecifrabile. Tanto indecifrabile da sfuggire ai canoni classici dei fatti di sangue. La vera protagonista del romanzo è come sempre Milano, con la trasformazione che ha subito, dagli anni Sessanta ad oggi, da città industriale a città di servizi multietnica, dove sono scomparse le latterie, i trani, il fumo delle ciminiere e lo smog delle caldaie a carbone, lasciando il posto ad asettici uffici, al proliferare dei media, al trionfo del digitale. Una mutazione nella quale si specchia il rapporto non facile tra un padre cresciuto sull’onda ideologica di un Novecento che non c’è più e una figlia pragmatica e interamente dedita alla carriera professionale, e nella quale la presenza ingombrante dei media nei casi giudiziari diventa la normalità. “Oggi i processi si fanno in televisione”, commenta uno dei personaggi. Una realtà del nostro tempo che qui trova l’ennesima conferma.

Morte a San Siro. Milano, il mistero di villa Pozzi

Bastasi Alessandro

Enrica è una ragazza di diciassette anni, che vive in uno squallido quartiere di Roma, e studia con poca voglia. Abbandonata a se stessa da un padre eccentrico e stravagante, che passa il tempo a costruire invendibili gabbie per uccelli, e da una madre che si logora in un piccolo impiego, Enrica si ostina a inseguire Cesare, eterno studente in legge, già fidanzato con una ragazza stupida e ricca. Un rapporto soprattutto sessuale, che Enrica vive come in uno stato di freddo sonnambulismo, e che la porterà a subire con la stessa indifferenza le premure di Carlo, un compagno di scuola, e gli sfoghi di Guido, un maturo avvocato in cerca di avventure erotiche. La paura della vita la paralizza, qualsiasi rapporto con gli altri diventa irreale e assurdo: Enrica, come molti adolescenti, non sa capire quanto le accade intorno. Anche se prigioniera di un mondo di sensazioni e gesti estranei, la ragazza muove i suoi passi come seguendo il disegno segreto di una imprevista "educazione sentimentale", alla ricerca di una sua vera identità.

L’ETA’ DEL MALESSERE

Maraini Dacia