Romanzo storico

999. L’ultimo custode

Martigli Carlo A.

Descrizione: Quale segreto nasconde l'epitaffio latino scolpito sul sepolcro di Giovanni Pico della Mirandola nella Chiesa di San Marco a Firenze? E perché nel luglio del 2007, dopo quasi cinquecento anni dalla morte di Pico, la tomba è stata riaperta?

Categoria: Romanzo storico

Editore: TEA

Collana: TEA

Anno: 2013

ISBN: 9788850230365

Recensito da Diego Manzetti

Le Vostre recensioni

“Nel 1486 fu a Roma dove preparò 900 tesi in vista di un congresso filosofico universale (per la cui apertura compose il De hominis dignitate), che tuttavia non ebbe mai luogo. Subì infatti alcune accuse di eresia, in seguito alle quali fuggì in Francia dove venne anche arrestato da Filippo II presso Grenoble e condotto a Vincennes, per essere tuttavia subito scarcerato. Con l’assoluzione di papa Alessandro VI, e godendo della rete di protezioni dei Medici, dei Gonzaga e degli Sforza, si stabilì quindi definitivamente a Firenze, continuando a frequentare l’Accademia di Ficino”  (Wikipedia alla voce Giovanni Pico della Mirandola).

Una storia interessante, quella di Pico della Mirandola, un personaggio di spicco del suo tempo, conosciuto tra l’altro per la sua incredibile memoria. Martigli riesce con la sua narrazione a farci vivere la quotidianità del conte, svelandoci l’esistenza di 99 tesi ulteriori rispetto a quelle ufficiali, nelle quali Pico della Mirandola avrebbe reso noto l’esito delle sue ricerche.

Il Contenuto delle 99 tesi avrebbe senza dubbio colpito al cuore la chiesa cattolica, sconfessandone il cardine della fede. E’ per questo motivo che il papa Innocenzo VIII, con la collaborazione del cardinale Rodrigo Borgia, cercherà con ogni mezzo di ostacolare Pico nel suo tentativo di organizzare a Roma un incontro con i rappresentanti di tutte le confessioni religiose, incontro teso a condividere le sue incredibili scoperte sulla vera natura della divinità.

La copertina parla di Martigli come del Dan Brown italiano e certamente alcuni degli argomenti trattati ricordano i libri dello scrittore statunitense. La trama si svolge in parte nel periodo in cui visse Pico, ed in parte negli anni ’30 del 900, quando i nazisti, compresa la portata delle sue tesi, cercano di impossessarsene al fine di utilizzarle per divinizzare la figura di Hitler a scapito della chiesa cattolica. Seppur vi siano continui passagi tra i vari piani temporali, la narrazione non risulta particolarmente appesantita ed il lettore riesce agevolmente a seguire la storia.

Ottime le ambientazioni e le descrizioni dei luoghi ove si svolgono i fatti, che sono ovviamente il frutto di approfondite ricerche. Sono ben rappresentati anche i giochi di potere tra le famiglie potenti del ‘400 che si contendevano il papato.

Seppur forse mi aspettassi qualcosa in più nella conclusione, che ho trovato un pò affrettata,  si tratta di un libro che piacerà agli amanti del genere.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

A.

Carlo

Martigli

Libri dallo stesso autore

Intervista a Martigli Carlo A.

Venezia, 1725. Un uomo in Baùta si aggira, di notte, tra le calli della città. Il Nobilhomo Nicolò Testier Gritti è un giovane brillante, dedito al vizio e alle donne...

Venetia nigra

Vizzino Alessandro

Un'audace reinterpretazione della storia della creazione e del giardino dell'eden dal punto di vista degli angeli. Un gruppo di ribelli, tra insospettabili tradimenti ed enigmatici spiriti, decide di scoprire che cosa significhi libertà. Con un linguaggio dal sapore antico e ricco di riferimenti biblici e un'impaginazione in lettere capitali, Alessandro Cortese rivoluziona la lettura della Genesi, proiettando il lettore verso l'identificazione con Lucifero, custode della luce di eden. Un ribaltamento che seduce, invertendo l'eterna dialettica tra bene e male.

EDEN

Cortese Alessandro

Nella vivace Istanbul, la vita della libraia turco-tedesca Kati Hirschel scorre fin troppo tranquilla. Il nuovo appartamento che condivide con lo spagnolo Fofo è ormai sistemato, tutti i debiti sono stati pagati e la libreria di cui va tanto fiera - l’unica in tutta la città specializzata in libri gialli - è ben frequentata da locali e turisti. Forse per noia, o per la mancanza di un fidanzato che la tenga occupata, Kati si lascia trascinare da una chiaroveggente che dovrebbe aiutare Fofo a risolvere i suoi problemi di cuore. Le cose prendono una piega inaspettata quando la lettrice di fondi di caffè «vede» la morte di una giovane donna. Temendo che possa trattarsi della fidata collaboratrice Pelin, la libraia corre in ospedale e scopre che la vita in pericolo è un’altra: quella di Nil, ricoverata in terapia intensiva dopo un misterioso malore. Com’è possibile che una donna di neanche trent’anni, in perfetta salute, sia improvvisamente colpita da un attacco cardiaco? E perché aveva la schiuma alla bocca? Il caso è decisamente sospetto e risveglia subito la proverbiale curiosità di Kati, che insieme a Hakan, fratello della «vittima», comincia a scavare nella vita di Nil e a notare altre stranezze. Ad esempio che la giovane, pur essendo disoccupata da sei mesi, poteva permettersi oggetti costosi e una lussuosa abitazione in uno dei quartieri più eleganti di Istanbul. Ce n’è abbastanza per ipotizzare un coinvolgimento in affari loschi. O la presenza di un ricco amante, magari sposato e interessato a sbarazzarsi di lei. Ancora più singolare risulta però la passione di Nil per il tango, legata probabilmente alla decisione di scrivere un romanzo ambientato tra Turchia e Argentina, due paesi accomunati da anni di dittatura militare, da violenze e ingiustizie nei confronti di oppositori e minoranze. E così, grazie al solito mix di intuito, faccia tosta e conoscenza della società turca, Kati porterà avanti anche quest’indagine a modo suo, tra chiacchiere e bicchieri di tè.

Tango a Istanbul

Aykol Esmahan

Una scelta può cambiare il destino di una persona... o distruggerlo. Ma qualsiasi sia la scelta, le conseguenze vanno affrontate. Mentre il mondo attorno a lei sta crollando, Tris cerca disperatamente di salvare le persone che ama e se stessa. La sua iniziazione avrebbe dovuto concludersi con una cerimonia per celebrare il suo ingresso nella fazione degli Intrepidi, ma invece di festeggiare la ragazza si è ritrovata coinvolta in un conflitto più grande di lei... Ora che la guerra tra le fazioni incombe, Tris deve decidere da che parte stare e abbracciare completamente il suo lato divergente, che si fa ogni giorno sempre più potente. Età di lettura: da 12 anni.

Insurgent

Roth Veronica