Saggi

Le abitudini della felicità

Colbert Brian

Descrizione:

Categoria: Saggi

Editore: M&A Edizioni

Collana:

Anno: 2013

ISBN:

Recensito da Valeria Martino

Le Vostre recensioni

Ma la felicità è un’abitudine? Ebbene, lungi dall’idea di considerare la felicità come qualcosa di astratto, impalpabile e quasi inesistente, l’autore ci offre quello che lui stesso definisce “un’opportunità entusiasmante, che trasformerà la tua vita in modo radicale, come mai avresti sognato”.

Alzi la mano chi di noi  non ha mai desiderato essere felice, stare bene e provare piacere; anzi, potremmo a buon diritto dire che la felicità è quasi lo scopo della vita. Eppure, essa è la grande assente della nostra epoca e della nostra vita quotidiana, persi fra mille impegni, tanti rinvii e poche, troppo poche, occasioni per concentrarsi su se stessi. La sfida dell’autore è  allora quella di rendere la felicità un’ abitudine quotidiana, una necessità inderogabile ed un obiettivo irrinunciabile.

Come? Perché ci sia un cambiamento duraturo e positivo il viaggio prevede otto diversi livelli, che corrispondono ad aree e domande, che una volta esplicitate costituiranno la “carta dei principi”: trascendendo ciascun livello ognuno di noi potrà realizzare il massimo risultato possibile in termini di progressi ed efficacia. Così ad esempio nell’area del “ruolo” ci si chiederà “che cosa è possibile, quali limiti porre a se stessi”, ma anche il “tempo a disposizione” e gli “spazi che occupiamo”.

Il cambiamento richiede energia e azione  e nelle pagine di questo libro c’è tutto quello che ci serve, tecniche, strategie ed esercizi per allenare il cervello al benessere psicofisico e acquisire le abitudini che possono trasformare la felicità in uno stile di vita.  Gli esercizi sono spiegati ma diventano più chiari man mano che si fanno e molti potrebbero diventare una buona pratica di vita, da fare quando ne sentiamo il bisogno.

È un libro che va assaporato lentamente, sulle cui pagine si deve tornare più volte e la cui storia ha un finale aperto, perchè siamo noi i protagonisti e sta a noi scriverne le pagine.

Leggere questo libro è regalarsi l’opportunità di cambiare vita, orientandosi verso nuove, più produttive e più piacevoli direzioni.

Brian Colbert è psicologo, psicoterapeuta, ipnotista, ed è considerato uno dei più importanti ed efficaci Mind Coach in Europa,  molto conosciuto e apprezzato anche in vari Paesi nel resto del mondo. È Master Trainer certificato in “Programmazione Neuro-Linguistica (PNL)” ed è co-fondatore dell’Irish Institute of NLP a Dublino.

La programmazione neuro linguistica (PNL), in inglese Neuro-linguistic programming ( NLP), è un approccio alla comunicazione, allo sviluppo personale e alla psicoterapia ideato in California negli anni Settanta del XX secolo da Richard Bandler e John Grinder. Il nome deriva dall’idea che ci sia una connessione fra i processi neurologici ( “neuro”), il linguaggio ( “linguistico”) e gli schemi comportamentali appresi con l’esperienza (“programmazione”), affermando che questi schemi possono essere organizzati per raggiungere specifici obiettivi nella vita.

Il libro è  ricco di esercizi ed è adatto a tutte le età e a tutte le professioni e rivolto a coloro che desiderano comprendere più profondamente se stessi,  migliorare i rapporti con gli altri, rafforzare la propria autostima,  definire e raggiungere i propri obiettivi, superare gli ostacoli, le paure, l’ansia, l’insicurezza.  “Le abitudini della felicità” è uscito in Italia per M&A Edizioni Milano. Sul sito www.accademiapnl.itè possibile scaricare il Quaderno di Esercizi e il file audio che facilitano e arricchiscono il percorso di auto-conoscenza.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Brian

Colbert

Libri dallo stesso autore

Intervista a Colbert Brian


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

È il 2 maggio del 1945. Martin Bormann, braccio destro di Adolf Hitler, scompare per le strade di Berlino durante l'avanzata sovietica. Vent'anni dopo, fonti prossime alla CIA lo identificano come Martin Weisberg, finanziatore eccentrico e pacifista della rock band The Love's White Rabbits vicina al Movimento radicale. Da qui ha inizio una caccia all'uomo che coinvolgerà settori deviati dei servizi segreti americani e israeliani, uno scovanazisti italiano, un attore cieco fan di Charles Bronson, un reduce dal Vietnam fuori di testa. La vicenda è ambientata prevalentemente negli Stati Uniti, con incursioni fra Città del Guatemala, Singapore, Saigon. Sullo sfondo il clima esplosivo dell'estate del '68. Storia, cronaca e finzione si rincorrono fondendosi dalla prima all'ultima pagina di questo originale romanzo dal ritmo incalzante e dal finale al cardiopalma. Così accade che una spia in gonnella semini il Caos. Uno scheletro sia perdutamente innamorato di Anita Garibaldi. Una chitarra racconti la Beat generation. Una scultrice plasmi marijuana e hashish. Uno spietato killer del Mossad adori indossare scarpe rosa coi tacchi a spillo. E mentre scorrono fiumi di limonata all'LSD, esplode la questione nera, le università sono in rivolta, la musica psichedelica spopola tra i giovani e gli agenti dell'FBI reprimono le proteste.

Quando le chitarre facevano l’amore

Mazzoni Lorenzo

Nella sua nota al lettore, Alessandro Soldati avverte: "Quello che hai in mano non è un romanzo sugli aeroplani e sugli aviatori che ci stanno dentro. Se cerchi dettagli tecnici, descrizioni minuziose di manovre ardite, coni di scarico che sputano fiamme e, soprattutto, se cerchi gente risoluta, pronta ad accogliere il destino sparandogli un missile sui denti, credo che finirai per rimanere deluso. Io ho preferito raccontare gli uomini e le donne che stanno 'dentro' agli aviatori. Visti da fuori hanno un certo fascino eroico per chi li apprezza, mentre sono stupide macchine da guerra per chi li detesta. Ho avuto l'onore ed il privilegio di essere uno di loro, perciò non cado in nessuna delle due semplificazioni, e voglio mostrare che sono molto di più: sono persone".

Andrà bene di sicuro

Soldati Alessandro

C'è Remo, poeta bevitore, antifascista e protagonista di una surreale Resistenza alcolica, che ogni giorno si reca davanti alla statua di Garibaldi spronandolo a scendere dal piedistallo per porre rimedio a torti e soprusi. C'è Ciccillo, basso, grosso, peloso come un orso, un passato da stellina del beat nel gruppo I Planetari, che dilapida tutto per farsi star dell'ospizio comunale. C'è la Bombolina, esile donzelletta dalla mano pesante. C'è Bighe Boghe, fulminato sulla via dell'America come il Nando Moriconi di Alberto Sordi, innamorato di ogni moda e tendenza esterofila, che si ritiene il più grande ballerino al mondo di "boogie woogie" (che però, come ogni altra parola straniera, non sa assolutamente pronunciare).

Toscani innamorati

Senesi Vauro

Un'organizzazione nascente, spietata e sanguinaria, dalle periferie cerca la conquista del cielo. Tre giovani eroi maledetti, che hanno un sogno ingenuo e terribile. Un poliziotto molto deciso, un coro di malavitosi, giocatori d'azzardo, criminologi, giornalisti, giudici, cantanti, mafiosi, insieme a pezzi deviati del potere e terroristi neri. E il piú esclusivo bordello in città. Un romanzo epico di straordinaria potenza, il cuore occulto della Storia d'Italia messo a nudo.

ROMANZO CRIMINALE

De Cataldo Giancarlo