Saggi

Le abitudini della felicità

Colbert Brian

Descrizione:

Categoria: Saggi

Editore: M&A Edizioni

Collana:

Anno: 2013

ISBN:

Recensito da Valeria Martino

Le Vostre recensioni

Ma la felicità è un’abitudine? Ebbene, lungi dall’idea di considerare la felicità come qualcosa di astratto, impalpabile e quasi inesistente, l’autore ci offre quello che lui stesso definisce “un’opportunità entusiasmante, che trasformerà la tua vita in modo radicale, come mai avresti sognato”.

Alzi la mano chi di noi  non ha mai desiderato essere felice, stare bene e provare piacere; anzi, potremmo a buon diritto dire che la felicità è quasi lo scopo della vita. Eppure, essa è la grande assente della nostra epoca e della nostra vita quotidiana, persi fra mille impegni, tanti rinvii e poche, troppo poche, occasioni per concentrarsi su se stessi. La sfida dell’autore è  allora quella di rendere la felicità un’ abitudine quotidiana, una necessità inderogabile ed un obiettivo irrinunciabile.

Come? Perché ci sia un cambiamento duraturo e positivo il viaggio prevede otto diversi livelli, che corrispondono ad aree e domande, che una volta esplicitate costituiranno la “carta dei principi”: trascendendo ciascun livello ognuno di noi potrà realizzare il massimo risultato possibile in termini di progressi ed efficacia. Così ad esempio nell’area del “ruolo” ci si chiederà “che cosa è possibile, quali limiti porre a se stessi”, ma anche il “tempo a disposizione” e gli “spazi che occupiamo”.

Il cambiamento richiede energia e azione  e nelle pagine di questo libro c’è tutto quello che ci serve, tecniche, strategie ed esercizi per allenare il cervello al benessere psicofisico e acquisire le abitudini che possono trasformare la felicità in uno stile di vita.  Gli esercizi sono spiegati ma diventano più chiari man mano che si fanno e molti potrebbero diventare una buona pratica di vita, da fare quando ne sentiamo il bisogno.

È un libro che va assaporato lentamente, sulle cui pagine si deve tornare più volte e la cui storia ha un finale aperto, perchè siamo noi i protagonisti e sta a noi scriverne le pagine.

Leggere questo libro è regalarsi l’opportunità di cambiare vita, orientandosi verso nuove, più produttive e più piacevoli direzioni.

Brian Colbert è psicologo, psicoterapeuta, ipnotista, ed è considerato uno dei più importanti ed efficaci Mind Coach in Europa,  molto conosciuto e apprezzato anche in vari Paesi nel resto del mondo. È Master Trainer certificato in “Programmazione Neuro-Linguistica (PNL)” ed è co-fondatore dell’Irish Institute of NLP a Dublino.

La programmazione neuro linguistica (PNL), in inglese Neuro-linguistic programming ( NLP), è un approccio alla comunicazione, allo sviluppo personale e alla psicoterapia ideato in California negli anni Settanta del XX secolo da Richard Bandler e John Grinder. Il nome deriva dall’idea che ci sia una connessione fra i processi neurologici ( “neuro”), il linguaggio ( “linguistico”) e gli schemi comportamentali appresi con l’esperienza (“programmazione”), affermando che questi schemi possono essere organizzati per raggiungere specifici obiettivi nella vita.

Il libro è  ricco di esercizi ed è adatto a tutte le età e a tutte le professioni e rivolto a coloro che desiderano comprendere più profondamente se stessi,  migliorare i rapporti con gli altri, rafforzare la propria autostima,  definire e raggiungere i propri obiettivi, superare gli ostacoli, le paure, l’ansia, l’insicurezza.  “Le abitudini della felicità” è uscito in Italia per M&A Edizioni Milano. Sul sito www.accademiapnl.itè possibile scaricare il Quaderno di Esercizi e il file audio che facilitano e arricchiscono il percorso di auto-conoscenza.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Brian

Colbert

Libri dallo stesso autore

Intervista a Colbert Brian


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

"Se c'è una parola che mi pervade l'animo quando penso a O, questa è pudore. Sarebbe troppo arduo motivarla. E quel vento che corre incessante, che attraversa tutte le stanze. Così soffia anche in O uno spirito, non saprei dir quale, sempre puro e violento, senza tregua, senza ombre. Uno spirito decisivo, che nulla può turbare, né i sospiri né gli onori, né l'estasi né la nausea. L'Histoire d'O, dall'inizio alla fine, procede come un'azione travolgente. Evoca un discorso più che una mera effusione; una lettera più che un diario intimo. Ma a chi è indirizzata la lettera? E chi vuole persuadere il discorso? A chi domandarlo? Non so neppure chi lei sia." (Jean Paulhan)

HISTOIRE D’O

Réage Pauline

Glen Runciter comunica con la moglie defunta per avere i suoi consigli dall’aldilà. Joe Chip scompare dal mondo del 1992 e si ritrova nell’America degli anni Trenta, mentre riceve misteriosi e cupi messaggi. Una trappola mortale sembra aver annientato i migliori precognitivi del sistema solare. È in corso una lotta per scrutare il futuro nel corso di un’impossibile dissoluzione del presente; mondi e tempi diversi vivono e fluiscono contemporaneamente, la vita si scambia con la morte. In Ubik Philip Dick affronta con grande ispirazione alcuni dei suoi temi piú profondi: l’illusione che chiamiamo realtà, la mancanza di un tessuto connettivo e di un principio unificatore al di sotto dell’apparenza delle cose, il mistero di un Dio che tiene i dadi della vita e della morte. Scritto nel 1966 e pubblicato nel 1969, Ubik è una delle opere più sconcertanti e riuscite di Philip K. Dick. per il suo dirompente surrealismo, per l’ironia e la passione con cui analizza la società umana, Ubik è davvero un classico di quella letteratura che sempre si spinge a esplorare i paradossi dell’esistenza con le armi della visione e della fantasia, di uno sguardo anarchico, insaziabile e curioso."Io sono vivo, voi siete morti", scrisse Philip K. Dick in Ubik.

UBIK

Dick Philip K.

Elegie di Patti Smith

LA RUOTA DEL CRICETO – di Lukas Milani