Libri per ragazzi

Alter Ego

Winnacker Susanne

Descrizione: Tessa ha 16 anni e l'incredibile capacità di assumere le sembianze di chiunque tocchi. È un'allieva dell'AFE (Agenzia Forze Eccezionali), una divisione dell'FBI che addestra i giovani mutanti, affinché imparino a gestire i propri poteri e usarli nelle missioni di spionaggio. L'unicità e la versatilità del potere di Tessa la catapultano in una missione delicata prima ancora che il suo addestramento sia concluso. In Oregon, infatti, un serial killer ha strangolato tre persone, lasciando come firma una "A" incisa sull'addome. La quarta vittima, Madison Chambers, è in ospedale in fin di vita. Tessa dovrà assumerne l'identità e sostituirla, per scoprire chi è il suo assassino prima che colpisca di nuovo. Ad affiancarla c'è Alec, giovane mutante che con Tessa condivide un'infanzia dura, un'amicizia molto intensa e qualcosa di più...

Categoria: Libri per ragazzi

Editore: De Agostini

Collana: Le gemme

Anno: 2014

Traduttore: Alessia Fortunato

ISBN: 9788851117764

Recensito da Donatella Perullo

Le Vostre recensioni

 

Tessa ha sedici anni e una capacità eccezionale.  È in grado di mutare il suo aspetto in quello di qualsiasi altra persona con cui sia entrata in contatto. Questa peculiarità è la causa di tutti i suoi problemi e il motivo per cui persino sua madre l’ha rifiutata. Tessa però non è la sola ad avere poteri, ci sono altri in grado di fare cose speciali, altri mutanti, e l’F.B.I. li ha riuniti nell’A.F.E. (Agenzia Forze Eccezionali), che li addestra per farli intervenire in aiuto della popolazione, nei casi più delicati.

Tessa vive all’interno dell’Agenzia con altri che come lei possiedono un dono, o una maledizione, come qualcuno di loro considera la propria capacità. Tra tutti c’è Alec, anch’egli un mutante, il primo che le sia stato vicino al suo arrivo all’A.F.E. e l’unico dal quale non vorrebbe mai allontanarsi.

Quando un serial killer stravolge una tranquilla cittadina dell’Oregon, Tessa è assegnata al caso. Dovrà avvicinare Madison, una sua coetanea in fin di vita, ultima vittima del killer e infiltrarsi per scoprire chi sia l’assassino e fermarlo.

Sarà una missione tutt’altro che semplice per Tessa che si troverà a vivere una vita non sua, tra persone alle quali le costerà ogni giorno di più mentire sulla sua reale identità.

Ad affiancarla e sostenerla ci sarà proprio Alec. La loro sarà una missione piena di imprevisti, pericoli e…tentazioni.

L’idea di partenza di Alter Ego è tutt’altro che originale, soprattutto se si pensa ai più famosi mutanti nati dalla fantasia di Stan Lee, gli X-Men, ma qualora si riesca a evitare paragoni e rimandi di memoria, si potrà trovare questo romanzo gradevole. La storia è scorrevole, ben strutturata e promette sviluppi interessanti. Non parliamo, infatti, di un romanzo autoconclusivo, ma del primo volume di una saga intitolata Variant. In Alter Ego l’identità del serial killer è rivelata, l’indagine conclusa, ma c’è un filo conduttore che lascia presagire panorami più ampi e che apri la pista al secondo volume, Defector, per ora ancora non pubblicato in Italia.

Susanne Winnacker vive in Germania e si è dedicata a tempo pieno alla scrittura dopo essersi laureata in legge. Nel tempo libero ama cucinare e sperimentare nuove ricette vegane. I diritti di Alter Ego sono stati opzionati dalla Warner  Brothers.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Susanne

Winnacker

Libri dallo stesso autore

Intervista a Winnacker Susanne


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

IL COMPASSO

Forlani Francesco

Nel 1929 Washington Irving soggiornò a Granada all’interno dell’Alhambra, il massimo monumento dell’arte moresca in Spagna, “uno dei luoghi più belli, romantici, deliziosi del mondo”, come scrisse a un amico. Per lo scrittore americano, molto noto anche in Europa, il soggiorno all’Alhambra rappresentò un porto tranquillo, un luogo incantato e incantevole dove potersi dedicare alla scrittura e anche una fonte di argomenti che appassionavano l’immaginazione dei lettori dell’epoca, dominata dalla passione per il Romanticismo europeo e per le storie esotiche e orientaleggianti. Dal periodo trascorso all’Alhambra nacque così la raccolta di bozzetti, storie e leggende, The Alhambra, un libro che ebbe un grandissimo successo e che fu tradotto in molte lingue, rinnovando così la notorietà dello scrittore alla vigilia del suo ritorno negli Stati Uniti dopo il lungo soggiorno europeo.

I racconti dell’Alhambra

Washington Irving

Il canto della balena

Sobrero Corrado

Giuseppe Berto è stato il primo scrittore italiano ad avere il coraggio di uscire allo scoperto parlando della propria esperienza di depresso cronico. La grandezza de Il male oscuro, tuttavia, non risiede soltanto nel tentativo dell’autore di liberarsi terapeuticamente di un peso e di andare alle radici di un problema medico, ma sta soprattutto nella volontà di rompere il muro di ipocrisia e di indifferenza dietro il quale si era trincerata la società degli anni Sessanta. Attraverso un flusso di coscienza che ricorda La coscienza di Zeno di Italo Svevo, Giuseppe Berto intraprende la ricerca delle cause del "male oscuro" che lo attanaglia, partendo dalla cronaca di alcuni avvenimenti della propria infanzia: dal difficile rapporto con il padre (la cui morte sarà il motivo scatenante della depressione) al complesso di Edipo; dall’ambigua e latente conflittualità sessuale allo smodato desiderio di gloria del protagonista, che gli provocò sempre un forte senso di colpa. Quella di Berto è un’indagine lunga, profonda, non priva di momenti ironici e grotteschi che, dopo aver messo a fuoco gli anni del matrimonio, quelli della nascita della figlia Augusta e della fuga in Calabria a seguito del tradimento della moglie, si soffermano meticolosamente sullo snodo centrale della vita di Berto: la scoperta della psicanalisi e di un terapista che lo aiuterà a guarire da alcuni dei suoi sintomi più dolorosi. Un sapiente miscuglio di comicità e tragicità che ne fa, ancora oggi, un romanzo che per la sua attualità tematica, e la sua umanità, può essere apprezzato in qualsiasi epoca.

Il male oscuro

Berto Giuseppe