Libri per ragazzi

Alter Ego

Winnacker Susanne

Descrizione: Tessa ha 16 anni e l'incredibile capacità di assumere le sembianze di chiunque tocchi. È un'allieva dell'AFE (Agenzia Forze Eccezionali), una divisione dell'FBI che addestra i giovani mutanti, affinché imparino a gestire i propri poteri e usarli nelle missioni di spionaggio. L'unicità e la versatilità del potere di Tessa la catapultano in una missione delicata prima ancora che il suo addestramento sia concluso. In Oregon, infatti, un serial killer ha strangolato tre persone, lasciando come firma una "A" incisa sull'addome. La quarta vittima, Madison Chambers, è in ospedale in fin di vita. Tessa dovrà assumerne l'identità e sostituirla, per scoprire chi è il suo assassino prima che colpisca di nuovo. Ad affiancarla c'è Alec, giovane mutante che con Tessa condivide un'infanzia dura, un'amicizia molto intensa e qualcosa di più...

Categoria: Libri per ragazzi

Editore: De Agostini

Collana: Le gemme

Anno: 2014

Traduttore: Alessia Fortunato

ISBN: 9788851117764

Recensito da Donatella Perullo

Le Vostre recensioni

 

Tessa ha sedici anni e una capacità eccezionale.  È in grado di mutare il suo aspetto in quello di qualsiasi altra persona con cui sia entrata in contatto. Questa peculiarità è la causa di tutti i suoi problemi e il motivo per cui persino sua madre l’ha rifiutata. Tessa però non è la sola ad avere poteri, ci sono altri in grado di fare cose speciali, altri mutanti, e l’F.B.I. li ha riuniti nell’A.F.E. (Agenzia Forze Eccezionali), che li addestra per farli intervenire in aiuto della popolazione, nei casi più delicati.

Tessa vive all’interno dell’Agenzia con altri che come lei possiedono un dono, o una maledizione, come qualcuno di loro considera la propria capacità. Tra tutti c’è Alec, anch’egli un mutante, il primo che le sia stato vicino al suo arrivo all’A.F.E. e l’unico dal quale non vorrebbe mai allontanarsi.

Quando un serial killer stravolge una tranquilla cittadina dell’Oregon, Tessa è assegnata al caso. Dovrà avvicinare Madison, una sua coetanea in fin di vita, ultima vittima del killer e infiltrarsi per scoprire chi sia l’assassino e fermarlo.

Sarà una missione tutt’altro che semplice per Tessa che si troverà a vivere una vita non sua, tra persone alle quali le costerà ogni giorno di più mentire sulla sua reale identità.

Ad affiancarla e sostenerla ci sarà proprio Alec. La loro sarà una missione piena di imprevisti, pericoli e…tentazioni.

L’idea di partenza di Alter Ego è tutt’altro che originale, soprattutto se si pensa ai più famosi mutanti nati dalla fantasia di Stan Lee, gli X-Men, ma qualora si riesca a evitare paragoni e rimandi di memoria, si potrà trovare questo romanzo gradevole. La storia è scorrevole, ben strutturata e promette sviluppi interessanti. Non parliamo, infatti, di un romanzo autoconclusivo, ma del primo volume di una saga intitolata Variant. In Alter Ego l’identità del serial killer è rivelata, l’indagine conclusa, ma c’è un filo conduttore che lascia presagire panorami più ampi e che apri la pista al secondo volume, Defector, per ora ancora non pubblicato in Italia.

Susanne Winnacker vive in Germania e si è dedicata a tempo pieno alla scrittura dopo essersi laureata in legge. Nel tempo libero ama cucinare e sperimentare nuove ricette vegane. I diritti di Alter Ego sono stati opzionati dalla Warner  Brothers.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Susanne

Winnacker

Libri dallo stesso autore

Intervista a Winnacker Susanne

Cesare è stato il primo della stirpe dei Cesari. Politico, letterato, condottiero, capo carismatico, dittatore. Geniale e determinato. Corruttore senza rimorsi. Grande oratore, amatore ancora più grande. Uomo d’azione e di pensiero, di crudeltà e di perdono. Un autentico conquistatore, ambizioso oltre ogni misura. Amato e temuto. Odiato. Non amava i limiti, di nessun genere. Ha voluto, fortissimamente, essere il Primo. Lo è diventato, grazie alla sua intelligenza, alla sua determinazione e, soprattutto, al suo coraggio. Al suo fascino, talvolta. Alla sua spregiudicatezza, non di rado. Senza dimenticare la Fortuna, dea che rispettava e onorava. I suoi assassini l’hanno reso immortale.

Giulio Cesare, il primo dei Cesari

Di Martino Antonella

Un raccapricciante delitto si è consumato nella città di Metz. Il dottor Valadier, medico legale in pensione, si trova inspiegabilmente coinvolto nelle indagini e si mette sulle tracce degli assassini. Più le sue ricerche procedono, più una complicata trama viene alla luce, intessuta da menti sottili e diaboliche. All'insaputa dell'intera umanità, è in corso una guerra combattuta da forze occulte che si muovono nell'oscuro universo dell'Esoterismo. Le origini di due antichi popoli, gli Ebrei e gli Zingari, legati da un comune destino di sofferenza e di persecuzione, sono la chiave per comprendere l'incredibile vicenda che sta per compiersi. La protagonista è una giovane e bellissima zingara, che si dibatte tra la sottomissione al suo Dio e la passione per un uomo. Un dilemma che riflette quello dell'intera umanità, alla vigilia di un eccezionale cambiamento. La Zingara fa le carte al mondo, e scopre l'Angelo del Giudizio, mentre un'epoca spirituale sta per tramontare e un'altra completamente nuova, sta per sorgere.

La zingara di Metz

Rosaci Domenico

Un padre che rientra a casa dalla caserma in cui lavora, a Siracusa, e chiede alla moglie, impegnata a far quadrare i conti di casa cucinando piatti semplici: "Stasera cosa mangiamo, grilli?". E una ragazzina di tredici anni, alta, magra, con i capelli a caschetto, che fraintende lo scherzo e immagina un'invasione di insetti sulla tavola intorno alla quale siedono insieme a lei i fratelli Rosario, Beppe e Anna. Comincia così questo libro intimo, commovente, esilarante in cui Catena Fiorello racconta attraverso ricordi personali - legati ai sapori e ai profumi tipici della cucina siciliana e di una tradizione povera del gusto - la sua visione non soltanto dell'arte gastronomica, ma dei valori che si apprendono mangiando. Un libro per riscoprire l'incanto di stare insieme e di condividere il calore della tavola e della famiglia.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano

Fiorello Catena

Pasolini e Roma si incontrano il 28 gennaio 1950 sui binari della stazione Termini. Da allora inizia con la città un rapporto lungo e tormentato, destinato a lasciare tracce profonde in tutta la produzione artistica del poeta. Per la prima volta, raccolti in volume e ordinati per lemmi, troverete i film, le raccolte poetiche e i romanzi, così come i bar e i ristoranti frequentati con gli amici di sempre, i quartieri prediletti e le immancabili borgate dove si muovono i "ragazzi di vita" descritti nelle sue opere. Dalla "A" di Accattone, girato nel quartiere Pigneto, alla "V" di Valle Giulia, teatro degli scontri fra studenti e polizia, una guida ragionata sulle tracce di Pier Paolo Pasolini, figlio elettivo di questa "stupenda e misera città". Introduzione di Simona Zecchi.

La Roma di Pasolini. Dizionario urbano

Pontuale Dario