Letteratura femminile

Attacchi d’amore

Idolina Landolfi - Ester Pes

Descrizione: I racconti e le confidenze di due donne sui loro 'attacchi amorosi', quasi una sorta di malattia. Oltre a ciò, seguono i racconti degli assalti maschili, un piccolo esercito di vogliosi e innamorati.

Categoria: Letteratura femminile

Editore: ES

Collana: Biblioteca dell'eros

Anno: 1996

ISBN: 978-8886534246

Recensito da Lucilla Parisi

Le Vostre recensioni

Racconti a quattro mani e due voci, quelle di Lucia ed Ester ritrovatesi, come accade spesso tra amiche, a passare una notte insonne a condividere storie. Una notte di pioggia, per giunta.
Oggetto, neppure troppo originale, di queste confessioni notturne sono gli uomini, o meglio quegli attacchi d’amore “senza possesso, accigliati, turbolenti” come temporali furiosi che travolgono, improvvisi, e che svaniscono poi altrettanto velocemente, senza lasciare traccia.

D’altronde è il loro destino: sono amori che per definizione non possono durare, ma che – inspiegabilmente – hanno la capacità di avvincere la preda e intrappolarla in una rete di gesti e parole, il più delle volte, senza senso. In questi casi è l’inizio che conta, non la fine. Dopo si passa oltre, a volte tocca rimettere insieme i pezzi, ma il più delle volte si passa all’attacco successivo senza troppi rimpianti.

L’amore può, deve essere a grappoli. Tante storie legate l’una all’altra forse fanno un amore intero. Se penso all’amore grande, quello che tu dici di volere, solo attraverso una molteplicità di eventi diversi riesco a intravederlo.

Così Ester, più avvezza e interessata a uomini dai capelli brizzolati e qualche chilo o pelo di troppo, e Lucia, più incline e predisposta a giovani glabri e senza grandi pretese, raccontano di baci da dimenticare, orgasmi molto se non troppo precoci e membri maschili con manie di protagonismo. Scene grottesche, incontri improbabili ma terribilmente reali, vengono riesumati e abilmente conditi dalla due improvvisate narratrici unite da un’amicizia storica e da un’intimità invidiabile. Cosa possono svelare due donne in un notte di pioggia? Un decameron senza velleità letterarie. Dialoghi fluidi e un finale pirotecnico. Ovviamente gli uomini, ma forse anche le donne, non ci fanno una bella figura, ma le avvenenti protagoniste non sembrano preoccuparsene, ben consce della fragilità e dei complessi e a volte perversi meccanismi dell’animo umano.

Ci si era visti varie volte, e c’era stata subito un’attrazione reciproca, di quelle che si percepiscono come un odore. [….] Mentre con la macchina salivo sulle colline intorno a Pavia, verso la sua casa di campagna, sentivo, senza ragione, che quell’incontro sarebbe stato diverso da tutti gli altri, che sarebbe accaduto qualcosa di decisivo. […] E immaginavo di essere una di quelle sante nelle cattedrali che hanno in mano la cattedrale in miniatura che le accoglie. Possedere ciò che ci possiede. Ma guarda tu a cosa di pensa pur di non pensare.”

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

-

Landolfi

Idolina

Libri dallo stesso autore

Intervista a Idolina Landolfi - Ester Pes


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

LACRIME DI TENEBRA

Hamilton Laurell K.

Febbre e abbandono come distinzione e “vigore nuovo” per ricominciare in quella giostra dei sensi che non ha fine...

Dio dell’abbandono

Gori Ignazio

Estate 1975. Nello scenario di una Puglia misteriosa, tra la campagna e il mare, quattro ragazzi vivono un'esperienza che segnerà per sempre le loro esistenze. Matteo Leoni, un tredicenne timido e riservato con la passione per la scrittura e la cugina Valentina, sua coetanea bella e intelligente, gli altri amici. L'estate scivola tra escursioni avventurose, corse in bicicletta, presenze inquietanti, bagni notturni, rocambolesche vicende familiari, amori sotterranei, risse e scoperte stupefacenti. Sullo sfondo la traccia misteriosa della foresta, compatta e scura, disegnata a rilievo sulla campagna. Come un cane nero, che corre. Poi arriva settembre, e segnerà la linea di confine, imprevedibile, che dividerà le loro vite.

L’ESTATE DEL CANE NERO

Carofiglio Francesco

A Parigi tutti i giovedì s'incontrano in luoghi di fortuna uomini dai destini e dalle condizioni diversissime tra loro, ma accomunati da pene di cuore. Le assemblee si svolgono nello spirito di tolleranza più completo: nessuno ha il diritto di ribattere alle testimonianze che vengono recate e il più religioso silenzio accoglie le confessioni di tutti. Tre i protagonisti principali di questo romanzo al maschile: un filosofo in guerra con l'ontologia della donna, uno scapolo impenitente convinto dell'esistenza di un complotto femminile planetario contro la sua virilità, e un marito tradito che si avventura alla scoperta della donna in tutte le sue varianti. Uno sguardo senza pregiudizi sul maschio contemporaneo, nutrito di autoironia e leggerezza.

GLI UOMINI DEL GIOVEDI’

Benacquista Tonino