Recensioni

Beati i puri

Pagano Luciano

Descrizione: Andrea e Maria Bellomo, fratello e sorella, sono uniti da un legame fortissimo, che affonda le radici in un passato difficile. Antonella, la madre, li ha cresciuti da sola. Andrea vive a Lecce, dove è attore e regista di una piccola compagnia di teatro, la "PPP". Maria vive a Roma, ed è una delle promesse più interessanti nel panorama italiano del cinema e della televisione. Cosa accadrà quando Andrea, stanco della vita di provincia, raggiungerà sua sorella a Roma?

Categoria: Recensioni

Editore: Musicaos Editore

Collana: Narrativa

Anno: 2016

ISBN: 9788899315450

Trama

Le Vostre recensioni

Il romanzo Beati i puri di Luciano Pagano si fonda sull’armonia dissonante degli opposti: il dualismo provincia/città fa da contraltare alla contrapposizione fratello/sorella, uomo/donna, insuccesso/fama.

Andrea ha davanti a sé una strada facile da percorrere, in fondo sua sorella è famosa e potrebbe aiutarlo a sfondare, a diventare un autore teatrale di fama nazionale. Potrebbe lasciare quella maledetta cittadina, la storia ormai consumata con Viviana e spiccare il facile volo. Ma la sua resistenza è forte, perché vorrebbe farcela da solo e perché ha una velleità intellettuale che gli fa guardare dall’alto in basso il successo televisivo commerciale di Maria.

Ecco qua – pensa il lettore – il solito “sfigato” che non capisce che spesso una scorciatoia non è nient’altro che un modo per arrivare più lontano e che il disprezzo può essere un pregiudizio: Maria è una famosa attrice televisiva, ma non ce l’ha fatta solo per il suo aspetto. Arrogarsi il diritto di sentirsi”puri” in un mondo di compromessi è una mera illusione, un desiderio forse: appare evidente quando finalmente l’uomo cede e decide di andare incontro al suo futuro, che si trasforma però in una resa dei conti con il passato, con un rapporto particolare, intenso e misterioso che lo attanaglia da sempre.

L’arrivo nella capitale non è che il primo di una serie di passi che porteranno il protagonista a una conclusione prevedibile nello sviluppo, ma originale nell’epilogo con un pathos degno della più classica delle tragedie greche. Perché la vita a volte diventa una lotta contro la storia che ereditiamo o ci portiamo addosso fin dall’infanzia con atti di coraggio e colpi di scena davvero inaspettati.

“Un giorno – quasi a dodici anni – indossai una maschera e un paio di pinne, trovai il coraggio di mettere la testa sotto, per la prima volta mi accorsi del mondo meraviglioso al quale avevo rinunciato, e quante gioie avevo perso fino al giorno in cui iniziai a conoscere davvero il mare. Quel momento sarà così? Avrò il terrore, lo stesso, di quel bambino che ha paura di affogare, o la felicità di chi scopre un velo dal mondo? Forse non me ne accorgerò. Non vorrò più uscire, sentirò di essere a casa, aprirò gli occhi e sentirò la vita vera.”

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Luciano

Pagano

Libri dallo stesso autore

Intervista a Pagano Luciano


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Ventiquattro interventi scientifici su Moravia e Pasolini

Moravia, Pasolini e il conformismo

Favaro Angelo e AA.VV.

Torna finalmente disponibile “Il male naturale” di Giulio Mozzi. un libro di racconti bello e intenso, scritto da quello che è oggi in Italia il maestro riconosciuto della forma breve. Pubblicato originariamente nel 1998, “Il male Naturale” è straordinario per lo sguardo che contiene: uno sguardo attentissimo alle cose che crediamo di conoscere (l'amore, l'amicizia, il dolore dell'abbandono, la speranza negli eventi che verranno) e che, messe in pagina da Mozzi, ci sembra di capire per la prima volta. In ogni momento siamo lì, con i suoi personaggi, e attraverso le loro vite sentiamo che la nostra si fa più ricca di esperienza e di sentimento. I temi a volte sgradevoli - la pedofilia, la morte in giovane età, l'alcolismo e altri ancora - portarono il libro a un fraintendimento e a una interpellanza parlamentare promossa da un deputato che lo giudicò “a carattere pornografico". La conseguenza fu che la Mondadori privò del suo sostegno il volume, facendolo sparire dalle librerie e privando i lettori della possibilità di leggere un libro che è, semplicemente, molto bello. Per questo Laurana Editore ritiene che sia un atto di civiltà ripubblicarlo: per restituirlo ai suoi destinatari, cui in questi lunghi anni non è potuto giungere. Questa nuova edizione è corredata da due testi scritti appositamente: uno dello stesso Mozzi, che racconta cosa accadde nel 1998, e uno scritto di Demetrio Paolin, che delinea l'importanza di Mozzi come scrittore-maestro per la generazione successiva.

Il male naturale

Mozzi Giulio

IL LIBRO DELL’INQUIETUDINE

Pessoa Fernando

In una Londra irrequieta e vibrante, le avventura, gli amori, la passione per la musica, i sogni e le disillusioni di una generazione di trentenni ancora piena di voglia di vivere. Commovente, scanzonato, amaro, ma soprattutto molto divertente, Alta fedeltà è il libro culto della nuova letteratura inglese, diventato un grande successo internazionale.

ALTA FEDELTA’

Hornby Nick