Narrativa

COLAZIONE DA DARCY

McNamara Ali

Descrizione: Quando Darcy McCall perde l'adorata zia Molly, l'ultima cosa che si aspetta è ricevere in eredità... un'isoletta in mezzo al mare! Sperduta al largo delle coste occidentali dell'Irlanda, l'isola di Tara è rimasta disabitata per anni ma, secondo le ultime volontà della zia, Darcy dovrà restarci a vivere per almeno dodici mesi se vuole ereditare la proprietà. Un bel colpo, non c'è che dire, per la povera ragazza, che improvvisamente dovrà dire addio alla frenetica vita metropolitana e abbandonare per sempre le sue belle décolleté con il tacco, in cambio di un paio di comodissime galosce antipioggia! Una volta sull'isola, Darcy non dovrà affrontare soltanto i mille problemi pratici di una landa di terra in mezzo al mare, ma si troverà alle prese anche con una difficile scelta: chi, tra l'affascinante Conor e il testardo Dermot - due abitanti dei quali l'isola si è popolata dopo il suo arrivo - saprà farla sentire davvero a casa?

Categoria: Narrativa

Editore: Newton Compton

Collana: Anagramma

Anno: 2012

ISBN: 9788854137622

Trama

Le Vostre recensioni

Darcy è una giovane giornalista dipendente non solo dalla sua capo redattrice, ma soprattutto dai dettami della moda. Sempre attenta al suo aspetto fisico e alle ‘firme’ che indossa, usa spesso la perfetta compostezza del suo aspetto per mascherare la complessità profonda del suo carattere e dei propri sentimenti.Riesce a impedirsi di esternarli persino quando le giunge la notizia della morte della sua carissima zia Molly, unico membrodella sua famiglia. Non piange Darcy al funerale della zia e si rammarica per questo. Non riesce a reagire quando un avvocato le comunica la strabiliante notizia che la zia le ha lasciato in eredità una meravigliosa isola. Una fortuna incredibile che dà una svolta decisiva alla vita della nostra giovane protagonista, più di quanto si possa immaginare. Per ereditare Tara, infatti, la giovane dovrà vivere sull’isola ormai deserta insieme a una eterogenea comunità di quindici persone che lei stessa dovrà aggregare. Riuscirà a portare a termine questa incredibile missione? Riuscirà a far rivivere la meravigliosa isola e a entrarne in possesso? Darcy farà molto di più di tutto questo, troverà la sua vera identità e incontrerà l’amore, quello vero.

Ali McNamara narra questa storia con sorprendente scorrevolezza e stuzzicante ironia. E’ facile per il lettore lasciarsi trasportare con la protagonista sulla suggestiva isola irlandese e osservare con lei i delfini nuotare nel gelido mare d’inverno. E’ altrettanto facile restare affascinati dalla tridimensionalità di alcuni personaggi e divertirsi ed emozionarsi condividendo le loro avventure. Forse, per gli animi più romantici, questo romanzo pecca un po’ nel finale che, se pur piacevole, manca di quella punta di coinvolgimento in più che non guasterebbe.

“Colazione da Darcy” resta comunque una lettura godibile e frizzante. Peccato per qualche refuso di troppo che puó far storcere il naso al lettore più attento.

Ali McNamara cominció a scrivere nel 2002, quasi per caso, interagendo con altre fan sul sito del cantante Ronan Keating. Quelli che all’inizio erano semplici pensieri, presero le sembianze di una vera e propria storia e attirarono migliaia di contatti. 

Il suo libro d’esordio “From Notthing Hill with Love…Actyally” è stato un grande successo in Inghilterra e sarà presto pubblicato in Italia dalla Newton & Compton. 

“Colazione da Darcy” è il suo secondo romanzo.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Ali

Mcnamara

Libri dallo stesso autore

Intervista a McNamara Ali


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

L’eco del silenzio

Andrea Sangalli

L'"Antigone", la più antica delle sette tragedie sofoclee pervenutaci, riportò la vittoria negli agoni tragici del 442 a. C. e narra di Antigone che trasgredisce gli ordini del re Creonte in nome delle leggi divine e decide di seppellire il fratello Polinice. "Edipo re" è uno dei capolavori del teatro tragico di tutti i tempi; uno dei monumenti della poesia e del pensiero greco. Il re tebano che inconsciamente uccide il padre e sposa la madre, e che poi lentamente scopre i propri misfatti, non è solo il protagonista di un dramma scenico tecnicamente perfetto, ma altresì il simbolo dell'oscura, inconsapevole vicenda dell'uomo, creatura di enorme e nessun valore, di sublime e inetta capacità, alla fine sventurata. Ma quando poi "Edipo a Colono" riprende la storia e presenta il protagonista che, dopo essersi accecato, a distanza ormai di anni, approda con l'unico sostegno della figlia Antigone alla terra ospitale di Atene per morirvi, il delitto e la sventura hanno trovato nella sofferenza la catarsi. Gli orrori sono resi sublimi, l'esperienza eroica. La tensione si è allentata, l'equilibrio ristabilito, e la tragedia, ancora dolente ma piena di saggezza e di affetti, sfuma in una religiosità rasserenante.

Edipo re

Sofocle

In questo libro si raccontano storie di «matti» che, grazie all’aiuto di familiari, amici, operatori e alla loro forza di volontà, hanno ritrovato la voglia di vivere. Dimostrando che, assieme e con gli strumenti giusti, la vita può migliorare. Anche con meno medicine e più umanità. Attraverso dieci ritratti, viene presentato quello che il Servizio di salute mentale di Trento ha fatto per affrontare i diversi aspetti della malattia, tra luci ed ombre, successi e battute d’arresto. Oltre alle storie di chi ha vissuto la malattia, infatti, ci sono commenti, riflessioni e critiche di operatori, medici, cittadini. Due brevi racconti, all’inizio e alla fine del libro, proiettano nella dimensione della follia, dando un segnale di speranza. Spiegando che dal 13 maggio 1978, quando venne approvata la legge Basaglia, qualcosa è stato fatto, ma soprattutto che sono state poste le basi per rispondere alla legge 180 con una nuova proposta (legge «181»), affinché tutti i «matti» possano avere pari dignità ed essere curati bene dappertutto. Nessuno escluso.

Psichiatria mia bella

De Stefani Renzo

Fratelli d'Italia... ma sarà poi vero? Perché, festeggiati i centocin-quant'anni dall'Unità d'Italia, il conflitto fra Nord e Sud pare aver superato il livello di guardia. Per Pino Aprile, pugliese doc, la storia di oggi è ancora quella di ieri. Ripercorrendo gli eventi di quella che per alcuni fu conquista, per altri liberazione, l'autore porta alla luce una serie di fatti, volutamente rimossi nella retorica dell'unificazione, che aprono una nuova, sconvolgente finestra sulla facciata del trionfalismo nazionalistico.

Terroni

Aprile Pino