Giallo - thriller - noir

Colpo di sole

Roth Silvia

Descrizione: Un'ondata di caldo anomalo sta soffocando la cittadina di Wiesbaden e uno stupratore seriale ha già colpito quattro volte. Il commissario Hendrik Verhoeven e la sua collega Winnie Heller stanno indagando sul quinto stupro. Ma questa volta tutto è diverso. E non solo perché c'è un morto. La stampa ha già battezzato il serial killer l'artista: le sue capacità di spiare le donne e di penetrare inosservato nelle loro case sono fuori dal comune. Per questo è alquanto strano che nell'ultimo caso abbia dovuto sparare al marito della vittima. Perché la giovane russa è stata violentata anche se appare al di fuori dello schema delle vittime precedenti? E come mai proprio in questo caso è stato sorpreso dal marito? Tante le domande, che però non si pongono solo gli inquirenti. Anche l'artista è a caccia, perché c'è qualcuno che cerca di incolparlo di un omicidio che lui non ha commesso.

Categoria: Giallo - thriller - noir

Editore: BookSalad

Collana:

Anno: 2014

ISBN: 9788898067091

Recensito da Alessandra Allegretti

Le Vostre recensioni

A Wiesbaden uno stupratore seriale colpisce quattro donne senza lasciare traccia. È così bravo che i giornalisti lo chiamano l’Artista.

Le sue vittime non sono collegate da un filo logico… In base a cosa le sceglie?

E se qualcuno mai gli avesse domandato cosa avevano in comune tutte quelle donne, lui avrebbe semplicemente risposto: “Erano lì”. Erano lì in un modo particolare, presenti, partecipi…”

Un giorno qualcosa va storto e alla quinta violenza segue la morte di un uomo.

L’Artista si trova coinvolto in una vicenda complicata: non è stato lui a sparare, perché l’uomo in casa non c’era. Aveva abusato di sua moglie e l’aveva lasciata esanime sul pavimento, ma non l’aveva nemmeno incontrato. Con quella morte non aveva niente da spartire.

Colpo di sole di Silvia Roth fa parte della collana Angst (Paura), dedicata a Thriller di autori tedeschi, e proprio la paura e la suspence sono la chiave dell’intreccio.

“Sebbene da quel lato l’illuminazione non fosse ottimale, Ricarda riuscì a scorgere chiaramente l’ombra di un’auto. Un’auto scura e piuttosto grande. Ma quello che davvero la colpì, non fu l’auto in sé ma il fatto che viaggiava a fari spenti. Scivolò via silenziosa come un pesce predatore; un’ombra veloce.

“Mamma, che c’è?”

Ricarda restò in silenzio. In altre circostanze, avrebbe risposto  con un “Niente, va tutto bene” ma quelle parole proprio non volevano uscirle di bocca.

“L’hai visto?” le domandò Leah impaurita.

“Chi?” E con un filo di voce Leah rispose:”Il leone.”

Ricarda non rispose. Quello che avrebbe voluto dirle, era impossibile pronunciare. Non poteva dirlo a una bambina di appena sei anni.”

Le donne respirano quasi la presenza dello stupratore che le sta per colpire; il carnefice teme di essere stato incastrato e di non trovare via d’uscita; le vittime e i loro cari sono impigliati nel tentativo di lasciarsi l’orrore alle spalle.

Il libro inizia con una buona marcia, ma il finale è senza dubbio migliore.

Il lettore accelera il passo perché spera nella conclusione rassicurante, ma pian piano capisce che il peggio deve ancora venire. Grazie all’abilità dell’autrice, la realtà, seppur letteraria, supera la sua fantasia. Infatti ciò che ha immaginato fino a quel momento non è niente in confronto a quello che accade.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Silvia

Roth

Libri dallo stesso autore

Intervista a Roth Silvia


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

"Circolo chiuso" è il seguito de "La banda dei brocchi" e si snoda lungo un arco ce va dagli anni settanta del primo romanzo ai giorni nostri. Ma, mentre "La banda dei brocchi" è il romanzo dell'innocenza, "Circolo chiuso" è il suo opposto: è il romanzo dell'esperienza. Non più ragazzi, molti dei personaggi devono lottare contro la tristezza, le responsabilità e le ragioni dell'età adulta. Claire Newman, reduce da un matrimonio fallito e da un lungo soggiorno in Italia segnato da un amore difficile, decide di tornare in Inghilterra, nella sua vecchia città di Birmingham. Pensa sia venuto il momento, dopo più di vent'anni, di scoprire cosa sia successo a sua sorella Miriam, scomparsa all'improvviso e misteriosamente nel 1978. Tra i tanti personaggi del passato che rivede, c'è anche Paul Trotter, già membro del Partito conservatore che, pur essendo diventato parlamentare laburista, vota a favore della guerra contro l'Iraq, sebbene sia convinto che ciò sia un errore. Paul è sposato ma è follemente invaghito di Malvina, la sua responsabile per l'immagine. Le sue incertezze morali rispecchiano i conflitti di un paese che vive gli stessi dubbi. Attorno a questi e ad altri personaggi, vecchie conoscenze di chi ha letto "La banda dei brocchi", ruotano eventi privati e pubblici che formano un impasto unico: assistiamo all'ascesa di Tony Blair, alla svolta del Partito Laburista, al dramma del lavoro costretto nella morsa della globalizzazione, alle conseguenze dell'11 settembre fino alla guerra in Iraq. Insomma, la pienezza cui Jonathan Coe ci ha abituati si dispiega in questo romanzo: anzi, sebbene "Circolo chiuso" sia in sé compiuto, preso insieme a "La banda dei brocchi" (anni settanta) e a "La famiglia Winshaw" (anni ottanta), rappresenta la conclusione di un grande affresco dell'Inghilterra degli ultimi trent'anni.

Circolo chiuso

Coe Jonathan

Premio a Castel Govone

Rose è delusa dalla sua vita pur non avendone motivo: ha una bella famiglia e una deliziosa casa in un bel quartiere. Ma per Rose questa vita ordinaria è messa in ombra dalla sua altra vita, quella che vive ogni notte nei suoi sogni. Da bambina, in seguito a un incidente, ha iniziato a sognare una meravigliosa isola ricca di avventure. Su quest’isola non è mai stata sola: c’è sempre Hugo, un ragazzo coraggioso che cresce assieme a lei negli anni fino a diventare il suo eroe. Ma quando Rose incontra casualmente Hugo nella vita vera, sia i suoi sogni che la vita reale cambieranno per sempre. Si trova infatti davanti l’uomo che ha condiviso le sue incredibili avventure in luoghi impossibili, che è cresciuto assieme a lei, ma ambedue sono molto diversi da come si erano immaginati. Il loro incontro dà il via a una cascata di domande e bugie, e a una pericolosa ossessione, che minaccia di rovesciare il mondo di Rose. Lei vorrà veramente perdere tutto ciò che le è caro per capire lo straordinario rapporto che li unisce?

Hugo e Rose

Bridget Foley

Berenice di Edgar Allan Poe