Poesia

Creatura breve

Galloni Gabriele

Descrizione: La nuova raccolta poetica di Gabriele Galloni.

Categoria: Poesia

Editore: Ensemble

Collana: Alter

Anno: 2018

ISBN: 9788868812928

Recensito da Elpis Bruno

Le Vostre recensioni

Creatura breve di Gabriele Galloni

Sulle pagine web del nostro giornale ci siamo già occupati di Gabriele Galloni in un precedente articolo che, dello stesso autore, commenta In che luce cadranno (cliccate sul titolo dell’opera per rileggere le note critiche alla silloge, scritte da Angelo Favaro).

Incuriositi dall’entusiastica segnalazione, abbiamo letto i componimenti – densi, epigrammatici, misterici – molecole della Creatura brevche vede la luce in questo mese di settembre carico di colori e malinconie preautunnali. Ed è una luce obliqua e metafisica quella che trapassa i versi di un giovane poeta sorprendente per intuizione, concisione e inquietudine.

Dopo la provocazione iniziale di un Outtake che, come tale, non dovrebbe apparire, ma si manifesta con spirito ribelle, titoli iterativi (Fabula e Pro verbis declinati con il # numerato) si inseguono inframezzati da un interludio che è una galleria di sei ritratti (“Padre Alessandro trucca i morti…” – “Padre Giorgio ha cent’anni…” – “Padre Claudio disseppellisce i corpi…” – “Padre Jonathan C., di Philadelphia./Scoprì per primo la casa del Diavolo…”). Sei profili, non più di sei: “Qui finisce la galleria di ritratti per il poco tempo concesso all’Autore“.

Tra ontologia

È questo:
che il mondo
diventa le cose.

Le tante
perdute

e simbolismo contemporaneo, lo spirito irrequieto del poeta percorre lungo un asintoto artistico – da eresiarca, sotto lampi profani – un mondo popolato da creature angeliche e demoniache, salme, ombre, fantasmi e reliquie in luoghi (Tijuana, Siviglia…), non luoghi (l’Erebo) e deserti (“Su questa terra secca che si sbriciola…”) da oltrepassare

a dirci che un nuovo paesaggio
(sia pure lontanissimo) è possibile“.

Lo stile è oracolare, ispirato, iniziatico, chirurgico, impietoso. Taglia, ferisce, allude e si fa esplicito.

Gabriele Galloni, Creatura breve: una voce nuova e originale, senza echi ma fortemente evocativa.

Il link dell’opera nel sito della casa editrice Ensemble

Il link dell’opera su Amazon

avatar-author

Gabriele Galloni

Nato a Roma nel 1995. Ha pubblicato le raccolte poetiche Slittamenti e In che luce cadranno. Autore e ideatore, per la rivista «Pangea», della rubrica “Cronache dalla ne dodici conversazioni con altrettanti malati terminali”.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Gabriele

Galloni

Libri dallo stesso autore

Intervista a Galloni Gabriele


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Lorenzo Milani nasce a Firenze nel 1923, in una famiglia colta e benestante. Ma molto presto inizia a lavorare dentro di lui un'inquietudine, una ribellione radicale per le diseguaglianze che vede intorno a sé, per i privilegi assurdi dei quali sente di godere e i compromessi morali che ogni vita borghese porta con sé. Così, mentre la guerra infuria, entra in seminario e, venticinquenne, viene ordinato prete. Da qui comincia il suo percorso di educatore e "incendiario" predicatore, culminata negli anni in cui a Barbiana darà vita alla sua scuola straordinaria e scriverà Esperienze pastorali condannato dal Sant'Uffizio - e Lettera a una professoressa, un testo fondamentale dal '68 a oggi. Eraldo Affinati, cerca tracce della vita di don Milani ripercorrendone i passi, i luoghi, incontrando chi lo conobbe. A queste pagine alterna capitoli in cui racconta di "altri don Milani" incontrati in tutto il mondo: figure di insegnanti e testimoni della possibilità di un'educazione fondata sull'esempio personale, su un rigore che si coniuga con una profonda empatia.

L’uomo del futuro

Affinati Eraldo

Febbraio

«Accanto all'affabilità e alla pastosità porosa del mondo com'è, si accentua in questa nuova raccolta di Maurizio Cucchi un predicato di frugalità: abito mentale dell'io, ma soprattutto medium per umanizzare la realtà...

Sindrome del distacco e tregua – parte seconda

Cucchi Maurizio

Assunta Noci, capoclan dell’omonima famiglia camorristica, è rinvenuta cadavere nella propria vasca da bagno. Sebbene tutto sembri indicare una morte accidentale, il commissario incaricato delle indagini, Bruno Reinhard, dalle caratteristiche fisiche e dagli umori poco concordi con il cognome non è convinto. Per lui, è raro che questa gente muoia in modo così stupido. Alcuni elementi finiranno per dargli ragione. Fra indagini, amore e un passato che ritorna il commissario Reinhard si ritroverà invischiato in una storia senza tregua.

L’amore negato Di Giancarlo Vitagliano

Vitagliano Giancarlo