Narrativa

CRISALIDE ROSA

Pivari Cristiana

Descrizione: Che cos’è la vita? Una scalata verso la salvezza da se stessa, risponde Silvia, trentacinquenne più che carina, ragazza che non si sente né donna né bimba, scrittrice o forse scrittora, crisalide che magari, un giorno, sarà farfalla, ma con i suoi tempi e i suoi modi. Vi riuscirà? Non è detto, forse non è così importante il risultato finale, ma la ricerca di sé che Silvia conduce tra amiche e presunti uomini della vita, fra situazioni ai limiti del grottesco e lo scodinzolio del suo pelosissimo cane, riempie il libro di una fresca essenza vitale, questa sì irrinunciabile. Una Bridget Jones all’italiana? Solo in parte, anche se non mancano ossessioni personali, manie e stranezze della vita, e una buona dose di sarcasmo nell’osservarle. Più di Bridget, Silvia rappresenta le eterne ragazze di oggi, dà spessore ai loro pensieri, mette in piazza le ansie e i propositi. In fondo, si può restare crisalidi per tutta la vita, se non si ha la sicurezza di diventare una farfalla speciale.

Categoria: Narrativa

Editore: Absolutely Free

Collana: Penelope

Anno: 2011

ISBN: 9788897057178

Recensito da Marika Piscitelli

Le Vostre recensioni

Penso che la mia vita così com’è non mi piace affatto, considero che faccio sempre le stesse cose, piagnucolo sul fatto che non riesco a disdire questo maledetto appuntamento domenicale con la polenta, mi incazzo con me stessa perché non ho finito l’università, rammento che stasera c’è il compleanno di Anna e non ho un regalo da portarle né, tanto meno, la voglia di uscire a prenderlo. E poi c’è Stefano, l’innamorato inconsapevole che non mi dà corda, anche se stamattina mi ha chiamato, ma sicuramente voleva che gli facessi qualche favore.

Che disastro la mia vita”.

Silvia, trentacinque anni, è una single non propriamente convinta che lavora con scarso entusiasmo per un’agenzia di lavoro interinale. La dottoressa Mutri, dopo anni di terapia, continua ad attribuire le sue paturnie alla sindrome di Peter Pan, ma lei adesso è stanca di vivere la propria vita con un atteggiamento succube e rassegnato: vuole di più, e il primo passo da fare è ritagliarsi un po’ di tempo per se stessa e provare a capire cos’è che non va.

Cristiana Pivari racconta con humor la storia di una ragazza come tante, che combatte con ansie e paure, si fa consolare dalle amiche e dal suo cagnone ed è ossessionata da un ragazzo che la tratta con sufficienza (“… uno che mi ama e ha paura ad ammetterlo”). La sua Silvia immaginava che, superati i trenta, sarebbe diventata una donna concreta e sicura, appagata sotto ogni punto di vista, e invece si ritrova ad essere appena un bocciolo, una crisalide, come se tutto dovesse ancora accadere.

Solo quando finalmente riuscirà a concentrarsi sui suoi veri desideri e a riconquistare un po’ di fiducia in se stessa, incontri e scoperte magicamente fanno irruzione nelle sue giornate e Silvia avrà la sua rivincita…

Un libro breve, leggero e spiritoso, con una simpatica veste grafica e un comodo formato tascabile.

button_acquista_feltrinelli

{jcomments on}

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Cristiana

Pivari

Libri dallo stesso autore

Intervista a Pivari Cristiana


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

1 – Introduzione alla sezione giallo – thriller – noir

"Per i Supernotes si può morire, in spregio a qualsiasi legge, in barba a qualsiasi regola o accordo. Per i Supernotes si può finire all'inferno." Ma cosa sono i Supernotes? Dollari "falsi ma autentici" che circolano in notevoli quantità in alcuni Paesi, Stati "canaglia". "Segui i soldi" diceva il giudice Giovanni Falcone, e proprio per seguire i soldi gli americani chiedono un favore all'alleato italiano. C'è un agente - Kasper - un ex carabiniere che ha operato per il ROS, ex pilota militare, poi passato ai Servizi, infiltrato in Cambogia per indagare sui traffici orientali delle mafie italiane. Kasper è già stato protagonista di clamorose azioni anti narcos, come quando - da agente sotto copertura - ha fatto saltare un'intera organizzazione tra la Colombia e l'Italia. Kasper ha le esperienze e le conoscenze giuste. Indagando su chi stampa questo fiume di denaro, Kasper finirà all'inferno, nel campo di concentramento di Prey Sar, in Cambogia. Ma se gli aguzzini sono gli ex-khmer rossi, chi ha dato l'ordine di imprigionarlo? E perché le autorità internazionali (incluse quelle italiane) nascondono la vicenda? In questo libro Luigi Carletti raccoglie la testimonianza dell'agente Kasper e getta luce su uno dei segreti meglio custoditi dall'intelligence occidentale. Quel che ne esce è un romanzo di spionaggio internazionale. Con un unico difetto: è tutto vero.

Supernotes

Carletti Luigi Agente Kasper

Casa desolata

Dickens Charles

La tempesta

Moravia Alberto