Narrativa

LA CURA DELLE PAROLE

Piazza Tania

Descrizione:

Categoria: Narrativa

Editore: Edizioni Si

Collana:

Anno: 2013

ISBN:

Trama

Le Vostre recensioni

Tania Piazza è una grande manipolatrice di parole. Sin dalle prime pagine mostra una padronanza di scrittura che stordisce e affascina al tempo stesso, anche perché il romanzo, che segue due diverse storie intrecciate tra loro e che oscilla tra il presente e i ricordi, è di struttura complessa, badando più che agli eventi alla psicologia dei personaggi e allo studio delle loro anime.

“La cura delle parole” è infatti la storia di due anime. Elsa, proprietaria di una libreria, ha un marito che la ama ma la soffoca; apparentemente è una donna realizzata però il cruccio che le danna l’esistenza è la mancanza di un figlio generato dal suo utero anziché, come per le cose che scrive, solo dalle sue cellule cerebrali. Gabriele, più giovane di lei, ha un lavoro, una bella casa e una bella classica famiglia con moglie e due figli, ma si porta dentro troppe situazioni irrisolte. 

L’incontro tra i due sembrerebbe posititvo per le loro anime in pena mentre porta con sé solo fraintendimenti e dolore.

La scrittrice accompagna il lettore fino alla conclusione, lasciandolo però “libero” (secondo lo stile ereditato dai grandi della letteratura del Novecento, da Henry James a Italo Svevo. Vedasi il rapporto controverso tra Gabriele e suo padre, che ricorda la relazione tra Zeno e il suo genitore).

Il pathos è crescente fino alla catarsi conclusiva; il desiderio di risolvere le angosce dei due protagonisti può paragonarsi all’ansia che vive un lettore di gialli in attesa di conoscere l’identità dell’assassino.

Una bella prova di scrittura, un romanzo originale, mai piatto, che va letto tutto d’un fiato e poi riguardato per comprendere meglio e giustificare i bisogni  dei due personaggi centrali della vicenda.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Tania

Piazza

Libri dallo stesso autore

Intervista a Piazza Tania

È la paura che gli dà la forza di correre. Il piccolo John Cameron non sente né la fame né il freddo e nemmeno si accorge di avere le braccia coperte di sangue. John sa soltanto che deve attraversare il bosco, nel buio. Solo così potrà chiedere aiuto per il suo amico James Sinclair. Solo così potrà salvare quello che rimane della sua innocenza… Seattle, oggi. Gli occhi bendati, le mani legate e una croce sulla fronte tracciata col sangue: è in questa macabra posa che il detective Alice Madison trova i cadaveri di James Sinclair e della sua famiglia, trucidati nella loro casa. Dalle prove rinvenute, sembra che il colpevole sia John Cameron, un criminale sospettato di numerosi altri delitti. Ma per Madison i conti non tornano: perché John Cameron avrebbe ucciso il suo amico d’infanzia? Perché avrebbe dovuto odiare proprio la persona con cui aveva condiviso un’esperienza devastante? C’è qualcosa di oscuro dietro quegli omicidi, qualcosa che affonda le radici nel buio di quella notte di venticinque anni prima, quando la polizia aveva salvato i due ragazzini, non riuscendo però ad arrestare i rapitori. E, per scoprire la verità, Madison dovrà entrare in sintonia con l’assassino, e accettare che, quando si volge lo sguardo verso un abisso di tenebra, anche la tenebra guarda dentro di noi.

Il dono del buio

Giambanco V. M.

Nessuno aveva ricordato Olga. Nessuno aveva ricordato Luciano. Si muore in tanti modi. «Elda Lanza intrecciava trame con arguzia e una speciale, sottilissima ironia» – la Repubblica «Elda Lanza ha inaugurato un nuovo modo di interpretare il romanzo giallo attraverso personaggi indimenticabili e pagine ricche di colore atmosfera» – La Stampa Guardò attraverso il parabrezza, che il tergicristallo non riusciva a tenere asciutto, il cielo sopra di loro. Che non era azzurro come "quel giorno". Il cielo non era azzurro sopra Napoli. Aveva soltanto smesso di piovere. Amore e morte: mai, nella vita del brillante avvocato Max Gilardi, sono apparsi tanto strettamente intrecciati come questa volta, andando a toccare i suoi affetti più profondi e mettendo a rischio la sua stessa vita. E quando sembra che questa possa riprendere sui binari di una ritrovata normalità, l'assassinio di un conoscente, seguito da quello della moglie di lui e in seguito della sua giovane amante, lo riportano a fare i conti con un vecchio caso mai dimenticato. Il confronto tra le vicende trascorse, tra i diversi modi di amare e le donne che hanno contato per lui, lo porterà a una profonda maturazione e, forse, a far tacere i propri fantasmi. Tra Napoli e Parigi, quadri rassicuranti di vita domestica e sordidi ambienti malavitosi, si dipana l'avventura definitiva di Gilardi, in cui il passato finirà per dare un senso al presente, e viceversa. In quello che Elda Lanza aveva pensato come il capitolo finale della serie di romanzi dedicati a Max Gilardi, il talento della scrittrice brilla di una luce particolare, quella della nostalgia di ciò che è stato, ma anche di ciò che il futuro porta con sé.

L’amore al tempo delle more

Lanza Elda

Zorba il greco, lo straordinario romanzo di Nikos Kazantzakis, da cui è stato tratto il fortunato film con Anthony Quinn e Irene Papas, proposto per la prima volta ai lettori italiani in versione integrale, nella traduzione dal greco di Nicola Crocetti. Un romanzo formidabile. La storia di un uomo che ha vissuto ogni momento all'altezza del proprio desiderio. Un libro pieno di vita.

Zorba il greco

Kazantzakis Nikos

Cresciuto senza madre, e dopo aver perduto il fratello maggiore - morto in circostanze misteriose -, nel giorno del funerale dell'amatissimo nonno, Marco Cinquedraghi riceve la notizia che gli cambierà la vita: deve lasciare Roma e partire per la Svizzera. È infatti giunto il momento di iscriversi all'Albion College, la scuola in cui, da sempre, si diplomano i membri della sua famiglia. Ma il blasonato collegio riserva molte sorprese. Tra duelli di spade e lezioni di filologia romanza, mistici poteri che riaffiorano e verità sepolte dal tempo che riemergono, Marco scoprirà il valore dell'amicizia e capirà che l'amore, quello vero, non si ottiene senza sacrificio. Nelle trame ordite dal più grande dei maghi e nell'eco di un amore indimenticabile si ridestano legami immortali, scritti nel sangue. Fino all'epilogo, tra le mura di un'antica abbazia, dove Marco conoscerà la strada che le stelle hanno in serbo per lui. Il destino di un re il cui nome è leggenda.

ALBION

Marconero Bianca