Romance

D’amicizia, d’amore e guerra

Petruccione Patrizia

Descrizione: La storia entra con prepotenza nelle vite di due giovani insegnanti oppositori del Regime Fascista che nel 1935 dalle aule di un liceo formano i loro alunni alla libertà delle idee. Trascinati dall'ardore giovanile, coinvolti in amori problematici e condotti da ideali categorici, che non ammettono compromessi, conoscono il carcere e vivono i drammi della persecuzione razziale e della guerra, fino alla lotta nelle file della Resistenza, sempre più implicati nel dolore collettivo. Non sono eroi: rimangono uomini comuni, alla ricerca di se stessi, invischiati nelle loro vicende private individuali, combattuti tra amori illusori e passioni vere, separati uno dall'altro da contrasti, caratterizzati da debolezze e contraddizioni che li rendono fragili. E la storia, scombinando ogni assetto sociale e umano, ne sottopone a verifica certezze e fedi. In qualche modo li fa crescere. Ma fino a che punto i loro sentimenti e la loro amicizia reggeranno alla prova degli eventi?

Categoria: Romance

Editore: Edizioni del Loggione

Collana:

Anno: 2020

ISBN: 9788893471411

Recensito da Ornella Donna

Le Vostre recensioni

D’amicizia, d’amore e guerra

Patrizia Petruccione ha pubblicato nel 2020 con le Edizioni del Loggione, nella collana Romance, un romanzo di grande respiro e di profonda passione: D’amicizia, d’amore e guerra.

D’amicizia, d’amore e guerra racconta la storia di Gianni e Aldo, due giovani insegnanti. Nel 1935 Giovanni insegna lettere ai liceali del classico. Si rende ben conto della demagogia del regime, ma fa finta di nulla. Con la marcia del 28 ottobre 1922 i fascisti ottengono dal re il governo ed ecco che Gianni viene a conoscenza dell’enormità dell’errore commesso. Ma il perbenismo e le classi dalle quali provengono i suoi alunni lo mettono a tacere. Inoltre è preso anche dall’amore per Rosa, una ragazza non bella ma attraente, che ha il fratello in guerra con l’Etiopia, e gode della protezione di un gerarca potente. Ben presto il gioco devia verso il male: l’attività di volantinaggio che univa Gianni e Aldo viene scoperta e i due licenziati. Il prestigioso edificio scolastico non può annoverare tra i suoi insegnanti due personalità così eversive. I due decidono, così, di andare in Spagna per unirsi alla lotta civile. Che accadrà? Ritorneranno a casa e come? Cambiati o in fondo sempre uguali a loro stessi?

Un romanzo potente, pieno di pathos e di storia. Infatti “la storia entra con prepotenza nelle vite di due giovani insegnanti (…) scombinando ogni assetto sociale e umano, ne sottopone a verifica certezze e fedi. In qualche modo li fa crescere”.

In questo libro c’è gran parte della Storia italiana: dalla guerra di Etiopia alle leggi razziali, al confino, alle due guerre, alla resistenza. Scritto con una prosa precisa e raffinata, il libro è un romanzo storico che prende il via dal racconto epico di due esistenze comuni, che diventano presto, emblemi dell’accadere quotidiano. Un’ottima lettura, intrigante e avvincente.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Patrizia

Petruccione

Libri dallo stesso autore

Intervista a Petruccione Patrizia

Quello strano ombrello a due manici, che aperti formavano un sediolino, era stato l’ultimo regalo della sua Iolanda, prima che quel brutto male gliela portasse via, così all’improvviso, lasciandolo solo ad affrontare le vampate del tramonto, quelle che lui sapeva potevano diventare pericolose se confuse con le luci dirompenti dell’alba . “Non c’è niente di peggio, per un vecchio, del sentirsi giovane!”: Attilio Salievi, generale in pensione, dopo una brillante carriera nella Nato, ne era più che convinto, tanto più dopo una vita trascorsa nel rispetto più rigoroso delle regole, navigando a vista fra la sponda dei propri sentimenti, delle proprie pulsioni e quella dei sentimenti e delle pulsioni degli altri, per non arenarsi o naufragare, si trattasse anche di Connie, l’affascinante tenente americana degli anni trascorsi a Washington. Ma dice Maurois che ”L’arte di invecchiare sta tutta nel sapersi conservare qualche speranza”, così un giorno il punto, per il vecchio generale, diventerà se la speranza possa aver come nome Amalia, entrata improvvisamente nella sua vita con occhi di sogno ma anche con trenta anni di meno.

L’ombrello a sediolino

Calandra Claudio

Un tempo Jared e Tate erano grandi amici: sono cresciuti insieme, si sono arrampicati insieme sugli alberi, si sono aiutati a vicenda nei momenti difficili. Ora invece Jared è cambiato. Il bambino dolce di una volta si è trasformato in un ragazzo difficile e astioso, sempre pronto a offendere e deridere Tate di fronte a tutta la classe. A scuola le ha reso la vita un inferno, e Tate non sa più come difendersi. A volte invece è incredibilmente dolce con lei, e sembra volerla proteggere... Tate vorrebbe odiarlo eppure non ci riesce: sente che il suo vecchio amico è disperato e vorrebbe scoprire il motivo della sua rabbia: raggiungere il suo cuore e carpire il segreto che nasconde in fondo all'anima...

Mai per amore

Douglas Penelope

31 dicembre 1941, sul «Paris-Soir» appare un annuncio: si cercano notizie di una ragazza di quindici anni, Dora Bruder. A denunciarne la scomparsa sono i genitori, ebrei emigrati da tempo in Francia. Quasi cinquant'anni dopo, per caso, Patrick Modiano si imbatte in quelle poche righe di giornale, in quella richiesta d'aiuto rimasta sospesa. Non sa niente di Dora, ma è ugualmente spinto sulle sue tracce. Modiano cerca di ricostruirne la vita, i motivi che l’hanno spinta a scappare e segue l'ombra di Dora per le vie di una città che conosce e ama, nei luoghi che hanno vissuto la guerra e l'occupazione, fino al drammatico epilogo ad Auschwitz. Qui, dove comincia la storia degli uomini, si chiude per sempre la storia privata di Dora in mezzo a quella di un milionedi altre vittime.

Dora Bruder

Modiano Patrick

Così scrive Maria, la protagonista del nuovo, sorprendente romanzo di Paulo Coelho, all’inizio del suo diario. Maria è una ragazza del sertão brasiliano che, dopo aver incontrato un impresario teatrale sulla spiaggia di Rio de Janeiro, si lascia sedurre dal miraggio di una vita diversa. Trasferitasi a Ginevra, sfumato rapidamente il sogno di lavorare come ballerina di samba, la ragazza, con l’ingenuo cinismo di chi non ha ancora conosciuto il vero amore, affronterà la vita come un’avventura, cercando di conoscere il mondo e l’anima delle persone attraverso la lente dei fugaci incontri che la sua attività le impone, finché un pittore non saprà aprirle le porte di una nuova consapevolezza. Dall’autore di L’Alchimista, una sconvolgente meditazione sul sesso come strumento di conoscenza e di esplorazione di sé, un meraviglioso percorso di risveglio sensuale, emotivo e spirituale.

UNDICI MINUTI

Coelho Paulo