Letteratura americana

DARK VISIONS

Smith Lisa Jane

Descrizione: Kaitlyn Fairchild è una ragazza speciale. I suoi occhi possono vedere delle cose che nessun altro vede. Ben presto Kaitlyn scopre che le visioni in realtà sono profezie: tutti gli eventi che le vengono mostrati dal suo straordinario dono si realizzano puntualmente. Il suo potere la spaventa e le impedisce di avere una vita normale, costringendola a richiudersi in un triste mondo solitario. Un giorno però la sua amica Lidya le parla di un istituto in California, dove potrà conoscere ragazzi simili a lei. Kaitlyn si trasferisce così allo Zetes Institute, e per un breve periodo tutti i suoi sogni diventano realtà. Conosce quattro ragazzi “speciali” come lei – Rob, Gabriel, Anna e Luis – e tra loro nasce un’amicizia così profonda da trasformarsi in un indissolubile legame psichico. Per la prima volta nella sua vita Kaitlyn è felice, si sente compresa e protetta, ha tutto quello che può desiderare. Ma l’istituto in realtà non è pacifico e tranquillo come potrebbe sembrare. E il signor Zetes, l’uomo che è riuscito a radunare tutti i ragazzi, nasconde dei terribili segreti. La sua ambizione non ha confini. Dopo averli attirati a sé, Zetes vuole ridurli in suo potere, sottomettere le loro menti e i loro corpi. Per i ragazzi dello Zetes Institute la battaglia ha inizio.

Categoria: Letteratura americana

Editore: Newton Compton

Collana: Vertigo

Anno: 2010

ISBN: 9788854117587

Trama

Le Vostre recensioni

Per tutti gli appassionati di urban fantasy, l’inizio di una nuova saga dell’autrice de “Il diario del vampiro”.

Abbandonata l’atmosfera gotica delle saghe vampiresche, in questa nuova opera si raccontano le vicende di cinque adolescenti “speciali”, ciascuno con un proprio dono particolare ed unico, che appaiono inizialmente condannati ad un futuro di solitudine: non sono come tutti gli altri ragazzi, faticano ad ambientarsi a scuola, non possono rivelare al mondo la loro particolarità per non apparire “diversi”, pericolosi.

Il loro destino cambia quando vengono reclutati per una ricerca sulle loro particolari caratteristiche psichiche. Si recheranno così tutti in California, dove saranno ospiti di un Centro e dove sperano di poter imparare a gestire le loro capacità.

Tra i cinque ragazzi nasce in breve tempo un’amicizia fatta di comprensione e superamento della solitudine; non mancano palpitazioni e colpi di fulmine come in ogni urban fantasy che si rispetti; la suspense e l’intrigo non si fanno attendere.

Al confine con la science fiction, questo romanzo apre una nuova serie destinata a sicuro successo, che riesce (e questo francamente colpisce più di ogni altra cosa) ad essere originale in un momento in cui le opere riconducibili a questo genere si moltiplicano sugli scaffali delle librerie lasciando poco spazio all’innovazione.

A mio modesto parere, l’unica pecca, che rappresenta in realtà una scelta voluta dall’autrice, è la conclusione del romanzo: ancora una volta il primo capitolo di una saga di Lisa James Smith lascia il lettore col fiato sospeso, senza chiudere la vicenda, che verrà sviluppata solo nel romanzo successivo.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Jane

Lisa

Smith

Libri dallo stesso autore

Intervista a Smith Lisa Jane


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Come nei primi due romanzi di Laurent Mauvignier, Lontano da loro e La camera bianca, anche in questo volume, i monologhi in prima persona ruotano intorno a un evento drammatico e doloroso: lo stupro subito da Claire, che però non viene mai nominato. Mauvignier preferisce definirlo per confine, tramite la descrizione di due vite di solitudine e sofferenza narrate a voci alterne: da una parte la vicina di casa e amica di Claire e dall’altra l’uomo che ha violentato Claire una sera di ritorno dalla piscina.

I passanti

Mauvignier Laurent

Il corpo senza vita di Chiara viene ritrovato nel greto di un torrente che scorre tra i boschi delle dorsali lariane. La zona del ritrovamento ha uno specifico interesse archeologico: lì si trovano i "massi avelli", antiche tombe dall'origine incerta e misteriosa. E proprio in prossimità di uno di questi monumenti funerari, le piogge alluvionali hanno dissepolto uno scheletro umano. Si tratta di un reperto che consentirà di progredire negli studi storici sulle civiltà lariane o di un altro delitto? Il commissario Giordàn torna, pungolato dall'impazienza e dall'esuberanza della nipote Gabriella, in un'indagine che dovrà svolgersi tra sedute spiritiche e allusioni demoniache, con lo scopo di individuare - oltre all'omicida - le cause profonde che inducono i comportamenti criminali. Per riportare a galla, tra le sponde innevate del lago di Como e nella magica atmosfera prenatalizia, pratiche estreme e complessi di colpa che pesano più dei massi avelli.

Il mistero dei massi avelli

L'avventura estrema della vita, quella che accompagna ognuno di noi appena ha chiuso gli occhi sulla realtà e li ha aperti sul viaggio che la mente, subito dopo, intraprende verso un mondo misterioso.

Aldilà

Nievo Stanislao

Poesia del buonumore