Fantasy

DESTINY

Stiefvater Maggie

Descrizione: James è un vero talento quando si tratta di suonare la cornamusa. È così bravo che ben presto è il suo stesso insegnante a rendersi conto che non ha più nulla da imparare, e che probabilmente si tratta del miglior suonatore di tutto lo Stato. Tuttavia, ci sono molte ragioni che rendono la Thornking-Ash la scuola perfetta per James: tanto per cominciare, ha il compito segreto di difendere i suoi studenti dalle mire di fate ed elfi. E poi c'è il vero motivo che lo ha spinto a iscriversi: la presenza della sua ex compagna di scuola Deirdre, Dee, di cui è ancora innamorato. Ma una fata di nome Nuala, che vuole succhiargli l'energia vitale, finisce per invaghirsi di lui, mettendo così a rischio il rapporto di James con Deirdre. Dee è al centro di un gioco mortale, e mentre James fatica a venire a capo dell'intricata situazione, Nuala lo segue di continuo, considerandolo una sorta di specchio della sua anima. Spera che prima o poi il suo affetto venga ricambiato, e che lui suoni per lei le sue bellissime musiche. Ma mentre James comincia a realizzare i suoi sentimenti per entrambe, Dee e Nuala stanno mutando e Samhain – meglio conosciuta come Halloween – si avvicina, con i suoi fuochi e i suoi riti, mortali per entrambe... E così James sarà costretto a salvare solo una delle due, e la scelta non sarà affatto facile.

Categoria: Fantasy

Editore: Fanucci

Collana: Teens International

Anno: 2011

ISBN: 9788834717573

Trama

Le Vostre recensioni

Siete appassionati di mitologia classica? Siete cresciuti guardando il cartone Pollon da bambini e sognando sulle pagine dell’Iliade appena arrivati alle scuole medie? Magari avete letto un classico del fantasy di Marion Zimmer Bradley, La torcia, ormai coinvolte dalla triste vicenda di Cassandra? E’ il momento di riscoprire i miti greci in una versione romanzata tutta nuova, assolutamente appassionante.

In questo periodo letterario, il mito classico è tornato di gran moda, e  fra le pagine di questo primo romanzo della saga di Josephine Angelini si respira tutta la magia di un mondo che non smette di ispirare   quelli dell’arte e dello spettacolo.

Appena un anno fa usciva per Mondadori Percy Jackson e gli dei dell’olimpo di Rick Riordan, romanzo davvero adatto ai più giovani che riportava in questi anni di editoria Zeus, Poseidone & Co con grande personalità.

Starcrossed sarà capace di coinvolgere un pubblico ancor più vasto, non tanto perché sia opera adatta a qualunque genere di lettore, ma piuttosto perché sembra scritto apposta – e probabilmente è proprio così – per le giovani adulte, fascia in enorme espansione e sempre più brulicante di lettrici “forti”, vere e proprie serial lettrici di saghe fantasy romantiche (controllate pure sul web il numero altissimo di blog, meeting, fan club dedicati a questo settore).

Di entusiasmante il libro ha che è davvero ben scritto, senza strafalcioni o adattamenti troppo irrispettosi dei miti cui si ispira, ed è veramente capace di coinvolgere fin dalle prime pagine.

Ingrediente fondamentale, nemmeno a dirlo, resta la complicata e sfortunata storia d’amore tre i due giovani protagonisti, discendenti dagli olimpi, Lucas ed Helen. Ma a dire il vero è tutto il mondo che ruota loro attorno e tutto lo stuolo di intrighi e fratelli e vendette famigliari a mostrare la capacità dell’autrice di calibrare perfettamente la narrazione.

La vicenda è raccontata in un crescendo di magia e tensione ad alto tasso di batticuore, perfetta impalcatura su cui costruire attimi di romanticismo assoluto.

Personalmente ritengo che quanto trasportato dall’autrice ai giorni nostri sia davvero rispettoso dello spirito che animava il mito classico, a partire dal forte senso di Necessità e Destino che sembrano muovere tutti i fatti principali del romanzo, fino a guidare le scelte stesse dei protagonisti.

Chissà che grazie a questo romanzo per adolescenti le più giovani non riscoprano letture molto edificanti e davvero illuminanti della nostra cultura classica, apprezzando al di fuori delle mura scolastiche gli intrighi divini e la simbologia universale nascosta dietro il mito greco.

Una short list da cui cominciare per uscire dalla favola della Angelini (in attesa del secondo libro che si farà attendere per ancora qualche mese) e riscoprire la mitologia? Per il supporto enciclopedico, I miti greci di Robert Graves, per approfondire i corsi e i ricorsi mitologici e il profondo intreccio tra umanità, storia e mito greco, Le nozze di Cadmo e Armonia di Roberto Calasso ed infine, per assaporare in chiave moderna un’opera di vera letteratura classica, Cassandra, di Christa Wolf.

Buona lettura e buon mito!

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Maggie

Stiefvater

Libri dallo stesso autore

Intervista a Stiefvater Maggie


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Secondo le cronache ufficiali Giulia Di Marco è stata un'eretica, uno dei più clamorosi scandali del Cristianesimo. La sua vera storia, raccontata in prima persona, inizia in Molise: venduta come amante bambina a un uomo che poteva essere suo nonno, Giulia cresce nella miseria e anni dopo dovrà abbandonare una figlia in fasce. A Napoli diventa "suor Partenope" e indica al popolo una nuova strada per arrivare a Dio: l'estasi. Venerata come una santa, finisce per dare fastidio al nemico più terribile, il Papa. Perseguitata, torturata per mesi e costretta all'abiura, Giulia inizierà una nuova vita a Roma, divenendo confidente di Gian Lorenzo Bernini, l'architetto che sta aprendo l'Urbe al futuro.

Io, Partenope

Vassalli Sebastiano

Nel dicembre 1988, un violentissimo terremoto colpì la Repubblica Armena. Una intera regione fu rasa al suolo. Leggere questo testo porta a riflettere sull’entità incalcolabile delle catastrofi così lontane da noi spazialmente ed emotivamente, a considerare i popoli altri non come una massa indistinta, ma come un insieme di volti e di voci. Gli eventi di quei lunghi mesi hanno cambiato per sempre il corso della vita di molti protagonisti, mentre il mondo intorno a loro era in profonda trasformazione. Questa è la storia di una rinascita. Quest’opera è finalista al concorso letterario “Mangiaparole” (2012) e vincitrice della XI edizione del premio letterario diaristico “La Lanterna Bianca” (2012).

IL LUNGO INVERNO DI SPITAK

Simonelli Mario Massimo

Firenze, 1497. Pico della Mirandola è morto e con lui il suo sogno di unificare le religioni monoteistiche. Restano soltanto i roghi: a bruciare beni terreni e a incendiare le coscienze è Girolamo Savonarola, che ora governa la repubblica fiorentina col ferro e con il fuoco perché il sogno di Pico soffochi e scompaia per sempre. Ed è ciò che vogliono anche i Borgia, che dal soglio papale di una Roma affogata nel vizio e nei delitti muovono oscure trame di congiura e di conquista. Il sogno di papa Alessandro VI e di Cesare, figlio prediletto e maledetto, è di rendere il papato una dinastia. E perché ciò avvenga, l’autorità della religione cristiana non può essere minata in alcun modo. Nel cuore di questi conflitti, l’erede del pensiero di Pico, Ferruccio de Mola, è costretto a combattere ancora una volta, per salvare ciò che gli è più caro: la moglie Leonora. Soltanto lui, anche contro la propria volontà, può impedire che un mondo intero crolli su se stesso. Perché dal lontano Oriente, un anziano monaco e una giovane donna hanno intrapreso un viaggio che li condurrà nel cuore della città eterna. E portano con loro anche un libro misterioso, antico e potente. Un libro che contiene una parola dimenticata, una verità da sempre nascosta con la forza. La verità dell’uomo più importante dell’intera storia umana.

L’ERETICO

Martigli Carlo A.

"Qui dentro troverete animali con nomi di persone, fili d'erba più grandi degli alberi, campi di grano dorati, pipe che non si possono fumare, cieli azzurri, bombette e molti bambini. Come in un quadro che si rispetti, qui dentro troverete tutto. E forse anche di più." (Dalla prefazione a cura di Neri Marcorè).

I colori della luna

Bujatti Eleonora