Giallo - thriller - noir

Dodici lumache e una banana split

Monforte Matteo

Descrizione: Martino Rebowsky è uno dei dodici uomini più felici sulla faccia della terra. Ormai sempre più grasso, più misogino, più pigro, più strafatto, più allo sbando e più rock 'n' roll, passa le sue giornate a dormire e a guardare serie tv su Netflix, mentre di notte - come un moderno guru della Genova by night - va in giro a filosofeggiare per i locali del centro storico o a suonare la sua tromba nei peggiori club della città. Ma qualcosa sta per cambiare. Quando improvvisamente sparisce nel nulla Bianca, una delle spogliarelliste del Perciò, gli equilibri zen della sua vita sballano radicalmente. Rebowsky, assoldato da Lele "il fighetto", proprietario del night, dovrà cercare la ragazza scomparsa e farlo alla svelta; Lele non vuole sbirri tra i piedi, quindi, in cambio di una discreta somma di grano, dovrà trovare Bianca senza fare troppo chiasso in giro. Aiutato come sempre dalla sua amica Marilù - ricca e naïf - Martino, improvvisandosi maldestramente investigatore privato, si troverà improvvisamente catapultato in una surreale e bizzarra indagine, contornata da folli nottate, Porsche fiammanti, musicisti ossessivo compulsivi, hipster vegani, provocanti spogliarelliste, fotografi radical-chic, incensisti senza capo né coda, grassi finanzieri corrotti e artisti maledetti. Ma che fine ha fatto, davvero, Bianca? E di chi è quel cadavere trovato in mare, domenica 12 maggio?

Categoria: Giallo - thriller - noir

Editore: Frilli

Collana: Supernoir

Anno: 2020

ISBN: 9788869434235

Recensito da Ornella Donna

Le Vostre recensioni

Matteo Monforte, Dodici lumache e una banana split – Frilli 2020

Matteo Monforte torna con una nuova avventura: protagonista la sua creatura di carta, Martino Rebowsky, in Dodici lumache e una banana split. Un protagonista dissacrante, fuori da ogni schema, totalmente borderline, che colpisce non poco il lettore. Chi è costui?

“È uno dei dodici uomini più felici sulla faccia della terra. Ormai sempre più grasso, più misogino, più pigro, più strafatto, più allo sbando e più rock ‘n ‘roll, passa le sue giornate a dormire e a guardare serie tv su Netflix, mentre di notte va in giro a filosofeggiare per i locali del centro storico o a suonare la sua tromba nei peggiori club della città.

Grassone all’inverosimile, consumatore abituale di canna e sporadicamente di cocaina, vive al limite la sua vita. I suoi amici e compagni di vita, sempre notturna e ben poco diurna, sono prostitute, delinquenti, proprietari ambigui di night club e quant’altro. Lui suona in un locale, il Perciò di Genova, di proprietà di un certo Lele, un uomo detto il “fighetto”, intrallazzatore e molto losco. Quando scompare nel nulla la spogliarellista Bianca, Lele non trova di meglio da fare che incaricare Martino a indagare su questo fuga o scomparsa che dir si voglia. Inizia così un’investigazione parallela, che non ha nulla di usuale, in cui il nostro protagonista “si troverà improvvisamente investigatore privato, catapultato in una surreale e bizzarra indagine, contornata da folli nottate. “

Un viaggio in un mondo altro, diverso dalla quotidianità della maggior parte di noi.  La rappresentazione, spesso ironica e frizzante, ritrae un crogiuolo di umanità che riesce a ottenere guadagno lauto e facile con droga, alcol, prostituzione, finanza corrotta e malsana. Il protagonista non può che essere un anti-eroe, un misogino ai limiti della sopravvivenza, senza né capo né coda. Il testo sicuramente si fa notare anche per lo stile di scrittura spesso ironico, dissacrante e sarcastico. Sullo sfondo la città di Genova e i suoi locali notturni, la sua eccentricità, il suo essere diversa e per questo ancora più ricca di malia…

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Matteo

Monforte

Libri dallo stesso autore

Intervista a Monforte Matteo


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Una figlia appena maggiorenne annuncia al padre che si trasferirà all'estero. Questo lo spunto per avviare una riflessione sulla paternità, sulle sue inadeguatezze, sull'amore che ne guida ogni slancio. E in particolare sul rapporto intenso e fuori da ogni definizione che lega un padre a una figlia femmina. Un viaggio intimo e ironico di un uomo che si mette sempre in discussione riconoscendo i propri errori e le contraddizioni della sua generazione. Parole non dette e recuperate, gesti mai completati, in un dialogo che si fa confessione. Un padre che torna a essere figlio, che inciampa ma che non smette mai di tenere per mano la sua bambina anche quando è ormai una donna dal sorriso disarmante.

Quando ridi

Terruzzi Giorgio

21 marzo, giornata della poesia: Dora Markus di Montale

A differenza dei vangeli che conosciamo, quello di Saramago svela sentimenti e intimità del personaggio, in una dimensione umana e a noi vicina. Gesù nasce da donna e dunque reca in sé debolezza, amore, sensualità. Gesù è un bambino scapestrato, un fanciullo della sua età, e un adolescente insicuro come tutti gli altri. Tuttavia, egli è anche creatura divina, generata da Dio, e in quanto tale subisce tutto il mistero e lo sconcerto di una lontananza incolmabile. Gesù vaga, vive nel deserto, apprende l'arte dei pastori, abbandona la famiglia e impara dal "Nemico di Dio" a crescere conoscendo il significato del dolore, della rinuncia, della sofferenza.

IL VANGELO SECONDO GESU’ CRISTO

Saramago José

Questo è un libro che parla di fuga, di viaggi, di migrazioni. Dell'impossibilità di rimanere. Del bisogno di cercare e di trovare un altro luogo. Dieci narratori, dieci importanti firme, ci raccontano storie di fuga, di ricerca di un mondo in cui valga la pena di vivere. Non ci sono buoni e cattivi, ma donne, uomini e bambini che cappano. Scappano dalla fame, dalla miseria, dalla guerra, dalla morte. Donne e uomini e intere famiglie che abbandonano il loro passato, superano frontiere in cerca di una speranza. Persone che lottano perché vogliono vivere. Persone che hanno il desiderio di un futuro migliore. Racconti. Storie immaginate, inventate, non vere. Ma appunto per questo universali, perché le raccolgono tutte.

Sotto un altro cielo

Autori vari