Narrativa

DOLCE COME IL PIOMBO

Rago Francesco

Descrizione: Ivan, Fabrizio e Carlo. Meglio conosciuti come Lepre, Fuoco e Saetta. Tre ragazzi che vivono alle porte di Bologna, tre storie all'apparenza diverse fra loro, ma accomunate da un'amicizia vera, quella che resiste a tutto e tutti. A cavallo fra gli anni '60 e '70, si dipana la vicenda di Lepre, genio del calcio; Fuoco, pieno di ideali e impegnato nel movimento studentesco; Saetta, pragmatico, inquieto, operaio fin da subito, senza tempo da perdere. Cresceranno conservando quel pizzico di magia che li ha uniti, ma dovendo fare i conti con le asperità della vita che a volte li metterà inconsapevolmente contro. Tra le pagine dense e dure di Francesco Rago, scopriremo quanto possano essere effimeri i successi sportivi, gli ideali e il desiderio di una vita "normale". Ma sopra a tutto, resta la storia di un'amicizia. La storia della vita.

Categoria: Narrativa

Editore: Montag

Collana:

Anno: 2011

ISBN: 9788896793688

Recensito da Lucilla Parisi

Le Vostre recensioni

 

Nelle sere di maggio Bologna aveva un sapore frizzante che profumava di gioventù. C’erano ragazzi dappertutto, nelle strade, nelle piazze, sotto i portici o sui gradini delle chiese. Alcuni chiacchieravano di ideali e di vita, altri fumavano, altri ancora si scambiavano baci e tenerezze. Ma c’erano anche i vicoli che sapevano di morte e solitudine, in cui c’erano quelli che non si lasciavano in pace e cercavano gli angoli più bui per spararsi un buco in vena. C’era di tutto in giro, un gran via vai. E in mezzo a questa gioventù brulicante, c’erano anche Fuoco, Lepre e Saetta, che si aggiravano a bordo dei loro motorini per i vicoli della città. Quando erano insieme si sentivano felici, e ognuno trovava in quell’amicizia il necessario per star bene”.

Fuoco, Lepre e Saetta che poi sono semplicemente Fabrizio, Ivan e Carlo e la loro amicizia.

Tre storie che prendono forma nell’Italia delle molteplici contraddizioni, dagli anni Sessanta agli Ottanta, un susseguirsi di eventi ancora vivi nella memoria del lettore e vissuti dai protagonisti del secondo romanzo di Francesco Rago. In poco più di trent’anni si compie il destino di tre giovani amici alle prese con un Paese in costante evoluzione, impreparato ai cambiamenti necessari delle coscienze e alla forza violenta degli ideali.

Tre vite lanciate a tutta velocità sulle strade di una Bologna giovane e intensa, quella delle contestazioni del movimento studentesco ed operaio, quella della strage nella sua stazione e dei successi calcistici. Tre soprannomi nati per caso, come quelli che ti affibbiano da piccolo e che non ti togli più di dosso, neanche se ti trasferisci a chilometri di distanza.

Fuoco, Lepre e Saetta diventeranno uomini lontano dai quei giorni ormai andati, in cui a giocare a guardie e ladri ci si poteva anche sparare senza uccidersi, quando una “vespa rossa come il fuoco” poteva portare davvero lontano, quando una partita di calcio era una partita di calcio e i sogni avevano ancora dentro il sapore lieve dell’attesa.

La vita corre veloce per Saetta, Fuoco e Lepre, ma loro non sono pronti a viverla, almeno non senza farsi male. Dall’estate all’inverno, il ciclo delle loro vite si interrompe prima che la rinascita possa restituire loro una risposta ai sogni e agli ideali perduti. Nessuna primavera, solo immagini impresse nella memoria dei sentimenti ed una nostalgia dolce/amara come il piombo.

“…l’innocenza è un beneficio riservato ai bambini, così come la fantasia, ed entrambe le cose non sono destinate a durare a lungo. Anzi”.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Francesco

Rago

Libri dallo stesso autore

Intervista a Rago Francesco

Enrica è una ragazza di diciassette anni, che vive in uno squallido quartiere di Roma, e studia con poca voglia. Abbandonata a se stessa da un padre eccentrico e stravagante, che passa il tempo a costruire invendibili gabbie per uccelli, e da una madre che si logora in un piccolo impiego, Enrica si ostina a inseguire Cesare, eterno studente in legge, già fidanzato con una ragazza stupida e ricca. Un rapporto soprattutto sessuale, che Enrica vive come in uno stato di freddo sonnambulismo, e che la porterà a subire con la stessa indifferenza le premure di Carlo, un compagno di scuola, e gli sfoghi di Guido, un maturo avvocato in cerca di avventure erotiche. La paura della vita la paralizza, qualsiasi rapporto con gli altri diventa irreale e assurdo: Enrica, come molti adolescenti, non sa capire quanto le accade intorno. Anche se prigioniera di un mondo di sensazioni e gesti estranei, la ragazza muove i suoi passi come seguendo il disegno segreto di una imprevista "educazione sentimentale", alla ricerca di una sua vera identità.

L’ETA’ DEL MALESSERE

Maraini Dacia

L’AMORE E’ UN DIFETTO MERAVIGLIOSO

Simsion Graeme

Sono le Idi di marzo del 44 a.C. quando Gaio Ottavio, diciottenne gracile e malaticcio ma intelligente e ambizioso quanto basta, viene a sapere che suo zio, Giulio Cesare, è stato assassinato. Ottavio è l'erede designato, ma la sua scalata al potere sarà tutt'altro che lineare. John Williams ci racconta il principato di Ottaviano Augusto, i fasti e le ambizioni dell'Antica Roma attraverso un magistrale intreccio di lettere, atti, fatti storici e invenzioni letterarie. Molti sono i protagonisti e grande spazio è dedicato ai loro profili interiori, ai loro dissidi e alle loro debolezze: la libertà di Orazio, la saggezza di Marco Agrippa, la sensibilità di Mecenate, ma soprattutto l'inquietudine di Giulia, che accanto al padre è uno dei personaggi più importanti del romanzo.

Augustus

Williams John

E se il matrimonio da sogno che fantasticavi da una vita andasse improvvisamente a monte per colpa della tua (ex) migliore amica? E se ti ritrovassi tra le mani un biglietto già pagato per fare il giro del mondo in quella che avrebbe dovuto essere la tua luna di miele? Avresti mai il coraggio di partire da sola? È quello che accade a Bianca, biologa marina all’acquario di Londra, ormai senza un lavoro e prossima alle nozze. Lei decide di partire: donna impulsiva e determinata, col suo tacco 12 è pronta a sfidare il mondo intero anzi, il giro del mondo, che una delle navi da crociera più lussuose del mondo, la Queen Victoria, percorrerà in 109 lunghi giorni. Un’anziana coppia sempre in vena di litigare, un galante scrittore in cerca di ispirazione, un affascinante e scorbutico pianista, una bionda tutto pepe e una misteriosa vecchietta saranno alcuni dei suoi compagni di avventura. Riuscirà Bianca ad arrivare alla fine del viaggio, tra serate di gala, ladri di gioielli, persone che scompaiono misteriosamente e i ricordi dolorosi di un passato che cerca di tornare prepotentemente a galla?

UNA CROCIERA SUI TACCHI

Conti Valeria Angela