Racconti

Doppio sogno

Schnitzler Arthur

Descrizione:

Categoria: Racconti

Editore: Adelphi

Collana: Piccola Biblioteca Adelphi

Anno: 1977

ISBN: 9788845903267

Recensito da Marika Piscitelli

Le Vostre recensioni

“Doppio sogno”, pubblicato nel 1926 in lingua tedesca, è uno dei più significativi classici del Novecento, nonostante la sua brevità.

Fridolin e sua moglie Albertine tornano a casa dopo una festa in maschera ed iniziano a raccontarsi episodi strani ed inquietanti… In un lasso di tempo molto ristretto, emergono desideri nascosti e tensioni erotiche represse che mostrano ai due coniugi quanto poco si conoscano, quanti segreti si celino nella coscienza di ognuno di noi.

Ma si tratta di realtà o fantasia?

Schnitzler conduce un’analisi psicologica profonda, in cui i fantasmi dell’inconscio diventano tangibili e i turbamenti sono paralleli, coinvolgendo entrambi i protagonisti in un sogno-incubo che è appunto “doppio”.

E una sorta di doppio, di sosia di se stesso, Schnitzler era considerato dal padre della psicanalisi, Sigmund Freud, per la sua capacità di far emergere il “rimosso”.

Bellissima, a mio parere, anche la trasposizione cinematografica di Stanley Kubrick, “Eyes Wide Shut”, con Tom Cruise e Nicole Kidman.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Arthur

Schnitzler

Libri dallo stesso autore

Intervista a Schnitzler Arthur


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Alcuni anni prima di essere in odore di Pulitzer, Elizabeth Strout tornò in libreria con “Resta con me” dopo il fortunato esordio di “Amy e Isabelle”. In questo secondo romanzo, una nuova esplorazione nel caleidoscopio dei sentimenti, tutto prende forma intorno a Tyler Caskey, un pastore protestante, e al tempo in cui vive, la fine degli anni Cinquanta. Il contesto, chi ha imparato a conoscere la Strout lo sa bene, è quel Maine ancorato a un antico passato di emigrazione, una provincia con la P maiuscola, claustrofobica ma anche capace di squarci edenici su una natura dolce e screziata dai colori più intensi. Qui, a metà del secolo scorso, vive un reverendo insieme alla figlia, una bambina di cinque anni tanto silenziosa in casa quanto capace di improvvise e violente esplosioni di ribellione a scuola, con i compagni di classe e le insegnanti. Ma a West Annett, in questa comunità che è una bolla di vetro, nulla passa inosservato, men che meno la figlia di un pastore: un esempio di probità e purezza, o così dovrebbe essere. L’autorevolezza di cui gode Tyler Caskey viene così gradualmente erosa da giudizi superficiali, velenosi, mentre la sua personale convinzione religiosa subisce una profonda frattura: i sermoni sono adesso rarefatti discorsi indirizzati a una comunità viziata, perdono di senso di fronte allo spietato silenzio di una figlia che ha perso la madre in un’età in cui non si dovrebbe. Poi, nell’ora più buia di Tyler, una straordinaria scoperta metterà alla prova la sua religiosa umanità e la sua volontà di resistere alle sfide. Quelle stesse sfide che, presto o tardi, mettono alla prova ognuno di noi. “Resta con me” conduce il lettore nelle pieghe più oscure dei nostri rapporti affettivi, lì dove la vertigine provoca quello sbandamento disarmante e voluttuoso da cui, preso in mano il coraggio, potremmo però riemergere con una nuova consapevolezza. Si scende, per risalire più in alto: questa è Elizabeth Strout, nella sua scrittura puntuale, nei chiaroscuri

RESTA CON ME

Strout Elizabeth

I ritratti di Virginia Woolf – parte seconda

Questo libro è dedicato a tutti coloro che sentono di dare più di quanto ricevono, o a quelle persone che pensano che se qualcosa o gli altri cambieranno allora saranno felici; o, ancora, a chi non riesce a lasciarsi alle spalle qualcosa del passato, a chi desidera liberarsi dai sensi di colpa e anche a chi semplicemente vuole migliorare le proprie relazioni. È un libro di facile comprensione, scritto per tutti, ma che può essere utile anche a professionisti delle relazioni di aiuto i quali potranno anche, frequentando i nostri master di formazione, diventare trainer di questo metodo.

Il metodo Ihbes

Siccardi Sergio, Vinai Mariangela

L’evoluzione tecnologica sta portando un grande progresso in molti campi della vita dell’uomo, ma ha anche un impatto crescente sul suo comportamento. Gli smartphone su cui passiamo la maggior parte del nostro tempo sono oggi vere e proprie protesi di corpo e mente e stanno creando una pericolosa divisione “tra due cervelli”...

Incontrare Vittorino Andreoli

Andreoli Vittorino