Giallo - thriller - noir

DORMI PER SEMPRE

Thiesler Sabine

Descrizione: Magda Tiller era una moglie felice. Ora non più. Suo marito l’ha tradita e deve pagare il suo tradimento. Nella villa isolata nella campagna toscana dove i due coniugi trascorrono da anni le vacanze, non è difficile commettere un crimine senza essere visti. E nascondere un cadavere… Magda ha pianificato tutto nei minimi dettagli. Finché un piccolo granello non inceppa la catena perfetta delle sue azioni…

Categoria: Giallo - thriller - noir

Editore: Corbaccio

Collana: Narratori Corbaccio

Anno: 2011

ISBN:

Recensito da Lucilla Parisi

Le Vostre recensioni

Quando si dice il giardino degli orrori. Le colline toscane a far da sfondo alla follia omicida di Magda, donna bellissima e moglie perfetta, tradita da un marito incapace di rimanerle fedele dopo anni di imperturbabile felicità e apparente tranquillità.

Johannes non resiste al fascino di una relazione extraconiugale che vivrà con il trasporto e la leggerezza che gli costeranno la vita.

Magda non perdona il tradimento del marito e risuona in lei la condanna a morte dell’uomo che ancora ama ma che si è reso colpevole del peggiore dei crimini: l’infedeltà. Per la mente di Magda non esiste redenzione possibile per Johannes, ma neppure la possibilità di lasciare andare l’uomo che ha sposato. Nessun’altra donna potrà avere suo marito. “Non poteva vivere senza di lui, ma non poteva più neppure vivere con lui“.

Decisione presa, sarà naturale per Magda compiere il rituale macabro dell’omicidio, servito a colazione insieme al muesli e ad una tazza latte. I barbiturici faranno il resto insieme ad un’iniezione di succinilcolina. Il corpo dell’uomo finirà sotto un giovane ulivo nell’orto della loro bellissima casa di vacanza in Italia, dove si recano – da Berlino – due volte l’anno.

Nelle prime pagine l’autrice tedesca descrive la spietata lucidità con cui la protagonista esegue l’ineluttabile condanna a morte del marito: il lettore comprende subito che non vi è spazio per ripensamenti nella mente provata della donna e si rassegna ad assistere inerme alla fine dell’uomo. In realtà, in quel momento, è chiaro al lettore che nel gesto disperato di Magda si compie anche il suo destino. Il castello di sabbia costruito dalla donna è infatti destinato irrimediabilmente a crollare sotto il peso di un passato segnato da eventi drammatici e solo apparentemente rimossi.

La vicenda di Magda si intreccia con la vita di personaggi singolari e tristemente comici come il maresciallo dei carabinieri Donato Neri, sfortunato investigatore ritrovatosi a comandare – proprio per i suoi continui insuccessi – la piccola stazione di Ambra; Lukas il fratello minore del defunto Johannes che, anche da morto, riuscirà a fargli sentire il peso della sua inferiorità; Stefano Trepo, presuntuoso e irritante critico letterario e teatrale di Firenze. Tutti – in modo diverso – faranno i conti con il fascino ed il mistero di Magda – una Medea dei nostri tempi – e della sua casa di campagna nel podere “La Roccia” che, ben presto, si rivelerà per loro la tomba di tutte le aspirazioni.

Quando uno tradisce l’altro, la vita è finita” “Tesoro, lo sapevi. Del resto mi conosci. Non avresti dovuto farlo”. […]”Stammi bene, dovunque tu vada ora. Siamo stati felici insieme e non ti dimenticherò mai. Peccato per te, peccato per noi, Johannes. […] Non prendertela a male per ciò che ho fatto: non c’erano alternative. Non mi sarei più potuta fidare di te. E non volevo neppure lasciarti a un’altra. Questa era l’unica strada. Perdonami”. “Dormi per sempre“.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Sabine

Thiesler

Libri dallo stesso autore

Intervista a Thiesler Sabine


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

“Vera” è una storia su come si può impazzire d'amore, una storia che seguiamo con gli occhi del protagonista, consumato da una gelosia immotivata. Il romanzo descrive la vita di ogni giorno di Vera, sposata all'alcolizzato Nikolai che soffre di una gelosia patologica. L'autore descrive i sentimenti distruttivi resi ancora più forti dall' alcol con realismo e brutalità. Ma dietro questa storia di gelosia e di una donna sottomessa emerge strisciante la critica al passato sovietico. Un romanzo che mostra una parte della società Russa di cui si parla raramente L'approfondimento psicologico di Vera, il suo stile, i flash allucinatori, i passaggi che descrivono gli stati mentali dei personaggi rendono “Vera” un romanzo che non si dimentica. Vera racconta di un universo allucinato popolato da pensieri ossessivi e uomini violenti e crudeli, mentre le loro compagne, dalla bellezza sconvolgente, sono donne gentili e votate al sacrificio. Un mondo i cui personaggi oscillano costantemente tra sogno e realtà, pazzia e lucidità. Mentre il libro si inserisce nella tradizione dei grandi romanzi russi, la scrittura sognante di Skorobogatov ha spinto la critica ad accostarlo a David Linch e Roman Polanski.

VERA

Skorobogatov Aleksandr

Il solido matrimonio di Edoardo e Carlotta viene scosso dall’arrivo del Capitano e della giovanissima Ottilia. Ben presto le affinità elettive tendono a unire da una parte Edoardo e Ottilia e dall’altra Carlotta e il Capitano. Se Edoardo si abbandona alla passione, inebriato dai propri sentimenti, Carlotta cerca invece di frenarsi e far vincere la ragione, mentre Ottilia, «la piú dolce figlia della natura che sia uscita dalle mani di un artista» (Thomas Mann), risponde alla legge dell’istinto con un sentimento totale ma rigoroso e castissimo. Con un saggio di Thomas Mann e una nota introduttiva di Massimo Mila

Le affinità elettive

Goethe Johann Wolfgang

Queste pagine sono state trattate con sostanze psicotrope in grado di generare dipendenza. Si consiglia di portare questo libro sempre con sé, per evitare pericolosi attacchi di astinenza. Le pagine 73, 110 e 121 possono essere rollate, nel rispetto delle vigenti normative in tema di fumo in luoghi chiusi. Massimiliano Zulli, in arte Uomo Morde, Cane, ripercorre gli anni della sua generazione, dalla nascita nel 1970 fino ai giorni nostri con racconti divertenti e pungenti che non fanno sconti a nessuno. Da leggere con animo leggero. Per lamentele e cagnare di ogni genere, l’autore scrive a tutt’oggi sul suo blog www.uomomordecane.it

IL VATICANO SMENTISCE OGNI COINVOLGIMENTO

Zulli Massimiliano

Nel 1999, dopo aver pubblicato tre romanzi di culto, il celebre scrittore Nathan Fawles annuncia la sua decisione di smettere di scrivere per ritirarsi a vita privata a Beaumont, un'isola selvaggia e sublime al largo delle coste mediterranee. Autunno 2018. Fawles non rilascia interviste da più di vent'anni, mentre i suoi romanzi continuano ad attirare i lettori. Mathilde Monney, una giovane giornalista svizzera, sbarca sull'isola, decisa a svelare il segreto del celebre scrittore. Lo stesso giorno, viene ritrovato sulla spiaggia il cadavere di una donna e le autorità mettono sotto sequestro l'isola, bloccando ogni partenza e ogni arrivo. Comincia allora un pericoloso faccia a faccia tra Mathilde e Nathan, in cui si scontrano verità occulte e insospettabili menzogne, e si mescolano l'amore e la paura...

La vita segreta degli scrittori

Musso Guillaume