Le voci di Nike


Silvia M. Damiani

Dimmi ancora come mi troverai… Seguendo la tua voce: l’ariasarà piena del tuo canto. Un canto dolce come il miele, triste ma risoluto…

Sarà quel canto a condurmi ancora da te“.

Silvia Mariaelena Damiani, giovanissima scrittrice, ha alla sue spalle una solidissima Laurea in Economia e nel presente la pubblicazione del suo primo romanzo.

Riconducibile al genere ‘fantasy’, Le voci di Nike ci racconta, in un’ambientazione cupa ed indefinita, le avventure di una donna che si oppone alla sofferenza generata dalla morte della persona amata con una forza tale da alterare lo spazio e il tempo. Nuovi mondi e nuove vite vengono generati da una oscura magia che continuamente crea e continuamente distrugge.
Il romanzo ha una struttura narrativa complessa ed articolata su più livelli che si compenetrano. I personaggi e le loro vicende sembrano ripetersi in un flusso ciclico che, ogni volta, dà al lettore l’illusione di essere giunto alla conclusione dell’avventura mentre si trova di fronte ad un nuovo ed inaspettato inizio.
La scrittura alterna momenti più marcatamente descrittivi al dialogo diretto, sino a passi venati da sonorità poetiche che sembrano dare voce ad un’altra dimensione del racconto.
Il sottotitolo (Primo movimento – Allegro maestoso) e il finale aperto alludono ad una prosecuzione delle vicende narrate che aspettiamo con curiosità ed interesse.

Abbiamo chiesto a Silvia di rispondere a qualche domanda per conoscere più da vicino il suo lavoro.

Ciao Silvia, benvenuta sul sito i-LIBRI.com e grazie per aver accettato la nostra intervista.
Il fantasy oggi è più che mai un genere ‘di moda’, capace di incuriosire in particolare il pubblico giovanile. La tua è stata una scelta, un caso o una passione?
Ciao e grazie a voi per la gentilezza e la disponibilità!
Dunque, io sono appassionata del genere da sempre, trovo sia un buon modo per raccontare la quotidianità e dar libero sfogo a ciò che abbiamo dentro… E’ un po’ come dipingere la nostra anima, solo che invece di carta e pennello si usano le parole. Per questo motivo sono così affezionata al genere ed ho deciso di adattarlo alla storia de Le Voci di Nike, perché in fin dei conti racconta di demoni interiori e di luoghi inaccessibili.

Sei una scrittrice giovanissima. In base alla tua esperienza, vuoi dare qualche consiglio ai tuoi aspiranti colleghi che ancora non sono riusciti a concretizzare i loro sforzi ‘letterari’.
Senza dubbio continuare a crederci. Se si è convinti della qualità del proprio lavoro, non smettere mai di scrivere e cercare costantemente di migliorarsi. La strada è lunga e tortuosa, ma credo che valga la pena percorrerla, è un percorso che può dare tante soddisfazioni, ma i momenti di lunga attesa e di sconforto ci sono sempre… L’unica cosa è guardarsi attorno e non rinunciare mai. Il resto va da sé.

Attualmente sto progettando (e scrivendo) il seguito a Le Voci di Nike, possibilmente con una nuova veste grafica e infarcito di disegni miei e di artisti molto bravi che conosco. Ma in questi anni ho parecchio materiale rintanato nel cassetto, piano piano spero di riuscire a tirarlo fuori. Se desiderate ulteriori informazioni, collaboro con una piccola compagnia di cortometraggi: I Non Dati, con i quali abbiamo da poco montato il booktrailer relativo al libro: http://www.youtube.com/watch?v=UuHePtswVyo.

Categoria:

Anno: 2010

Lingua:

Ialiano

SEI UNA CASA EDITRICE?

i-Libri ti offre la possibilità di scaricare la versione intera e contattare l'autore direttamente

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati