Giallo - thriller - noir

Feroci pulsioni

Saba Bilkis

Descrizione: In una periferia londinese dai confini incerti, ruota la misteriosa scomparsa di una giovane ragazza dai capelli ramati. Un uomo dalla corporatura esile e lo sguardo vuoto compare dal nulla per le strade del quartiere con in mano una cartellina rosa e una borsa sportiva. Un ragazzo scampato alla morte dopo un pestaggio si diletta a torturare piccoli animali. Le invisibili tensioni che accomunano queste tre storie sono ... feroci pulsioni. Un thriller psicologico incalzante e scritto magistralmente dalla stessa autrice dei due successi internazionali "Le sfumature della luna" e "Naoi".

Categoria: Giallo - thriller - noir

Editore: Koi Press

Collana:

Anno: 2017

ISBN: 978-8898313952

Recensito da Lucilla Parisi

Le Vostre recensioni

Dopo il romanzo d’esordio Le sfumature della luna e l’avvincente trama di Naoi, tutti editi da Koi Press, la scrittrice bengalese Bilkis Saba torna a stupire i lettori con Feroci pulsioni, un thriller psicologico degno dei migliori autori del genere.

Gli ingredienti ci sono tutti, come l’attenzione maniacale ai gesti dei protagonisti e la violenza dei particolari. Ci si ritrova così ingabbiati nella psiche alienata del carnefice e le azioni diventano un fatto necessario. Non è difficile perdersi nel vortice naturale degli eventi e diventare tutt’uno con il male.

Londra, la città di Bilkis Saba, è il luogo ideale dove tutto avviene. L’apparente normalità in cui si muovono Curtis e Charlie, con le quotidiane derive di insicurezza e aggressività, ben si inserisce nel ritmo di un quartiere che non sembra dare peso alla loro insolita presenza.

Curtis, con la sua cartellina rosa e la borsa sportiva, attende il suo autobus ogni mattina e conta, insistente, le fermate che lo dividono dal lavoro, come fosse l’unico fatto certo della sua esistenza. E’ in quella ossessione per il susseguirsi di eventi necessari che si fissa il centro della sua apparente stabilità, insieme a quelle pastiglie che la rendono possibile.

Charlie,  il ragazzino dalla vita familiare complicata, nasconde un nucleo di rabbia che manifesta nella violenza cieca sugli animali, che cattura e tortura senza pietà fino alla morte: sono queste le azioni liberatorie che gli consentono di affrontare la miseria e la brutalità familiare e sociale del suo quotidiano.

In questo alternarsi di azioni – si passa capitolo dopo capitolo da una solitudine all’altra – si inserisce l’inspiegabile scomparsa di una ragazzina dai capelli ramati e le presenze che si alternano nelle vite di Charlie e Curtis compongono, in un mirabile intreccio, il puzzle del mistero che aleggia in tutto il libro. La sensazione è che qualcosa che è già accaduto tornerà ad accadere.

Il lettore è travolto da un’insana ossessione per i particolari: il colore dei capelli delle ragazzine, il numero delle fermate che scandiscono gli spostamenti, il formicolio della pelle che tradisce l’agitarsi delle pulsioni e preannuncia la violenza. Sempre così, fino alla fine, ipnotizzato dall’incessante e incalzante ritmo della narrazione.

Bilkis Saba rivela – come già in Naoi – un’indiscutibile abilità nell’avvincere il lettore sin dalle prime pagine e a portarlo esattamente dove tutto avviene, senza mai perderlo di vista e facendolo prigioniero in un edificio di parole e silenzi ben congeniati.

 Da leggere.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Bilkis

Saba

Libri dallo stesso autore

Intervista a Saba Bilkis


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Paolo ha trent’anni e si sente senza forze, sperduto, sfiduciato: gli sembra di non andare da nessuna parte. Così lascia la città dov’è nato e cresciuto e se ne va a stare in montagna, in una baita a duemila metri. Qui, nella solitudine quasi totale, riscopre una vita più essenziale e rapporti umani sinceri con gli unici due vicini di casa. La storia vera di una fuga e di un viaggio per ritrovare se stessi, per fare i conti con il passato, una lotta a mani nude contro il dolore.

Il ragazzo selvatico

Cognetti Paolo

Renato Pappalardi, titolare di una importante azienda veneta, ha appena concluso un grosso affare con un cliente estero che potrebbe evitare la chiusura della fabbrica. L'incubo della cassa integrazione, già in essere per molti dei suoi dipendenti, sembra essere vicino alla fine. Eppure qualcosa non quadra. Nonostante la commessa in arrivo, Pappalardi non recede dalla politica di taglio dei costi. Franco Garritano, operaio esperto e dal carattere determinato, decide di giocarsi il tutto per tutto e avanzare richieste giuste, ma rischiose. Al destino della fabbrica sono legate molte cose: la carriera; la salvaguardia del lavoro e dell'unità delle famiglie, loro malgrado coinvolte; persino un amore appena nato e una relazione dai contorni imprevedibili. La vicenda si gonfia sempre più, con i media pronti come pescecani a imbastire il loro sensazionale scoop. Così ciascuno, pur di salvare il proprio angolo di felicità, è pronto anche a ordire inimmaginabili piani. Nessuno, però, ha fatto i conti con la carta degli imprevisti, pronta a saltar fuori come un asso dalla manica.

A galla

Toso Alessandro

Passa il tempo di Ilaria Spes, poesia interpretata da Luigi Maria Corsanico

La realtà che Tris ha sempre conosciuto ormai non esiste più, cancellata nel modo più violento possibile dalla terrificante scoperta che il "sistema per fazioni" era solo il frutto di un esperimento. Circondata solo da orrore e tradimento, la ragazza non si lascia sfuggire l'opportunità di esplorare il mondo esterno, desiderosa di lasciarsi indietro i ricordi dolorosi e di cominciare una nuova vita insieme a Tobias. Ma ciò che trova è ancora più inquietante di quello che ha lasciato. Verità ancora più esplosive marchieranno per sempre le persone che ama, e ancora una volta Tris dovrà affrontare la complessità della natura umana e scegliere tra l'amore e il sacrificio.

Allegiant

Roth Veronica