Giallo - thriller - noir

Fiori per un vagabondo

Simoni Gianni

Descrizione: Una sparatoria in pieno giorno sulla porta di un bar nella periferia di Brescia. E, mentre una Vespa si allontana a tutto gas verso la tangenziale, un barbone che passava di lì per caso si accascia sul marciapiede. Sembrerebbe una faccenda di poco conto, eppure... Subito emergono alcune stranezze: se si trattava di un vagabondo, perché allora indossava una camicia cifrata e di ottima fattura e aveva le unghie dei piedi curate? E come mai è stato colpito da ben due colpi, uno di striscio alla spalla e l'altro, letale, in pieno viso? Un proiettile vagante passi, ma due... I conti non tornano per il commissario Miceli, che, in assenza del commissario titolare Grazia Bruni, è stato reintegrato a tempo pieno, con buona pace della sospirata e sempre più lontana pensione. E, come sempre, quando i conti non tornano, Miceli chiama in aiuto il suo vecchio amico, l'inossidabile ex giudice Petri. Nonostante le flebili, se non quasi inesistenti tracce - un anonimo mazzo di fiori di campo lasciato chissà da chi sul luogo del delitto -, i due investigatori riusciranno a dare corpo a un caso che rischiava di scomparire, come la sua vittima.

Categoria: Giallo - thriller - noir

Editore: Tea

Collana: Narrativa Tea

Anno: 2016

ISBN: 9788850239627

Recensito da Elpis Bruno

Le Vostre recensioni

Un clochard viene ucciso. Qualcuno con pertinacia depone fiori sul luogo del delitto: sono i “Fiori per un vagabondo” di Gianni Simoni.
Un mazzo di fiori di campo, legato con un pezzo di nastro argentato, era appoggiato contro il muro dell’edificio, là dove il vagabondo era stato colpito.”

Si occupa del caso Carlo Petri, giudice in pensione, che conduce l’indagine a supporto del commissario Miceli.
Il magistrato espone i suoi sospetti e le personali induzioni alla moglie Anna, figura che rimane nell’ombra del romanzo, ma che non manca di offrire spunti utili all’indagine.
Nella prima parte della narrazione Petri cerca di attribuire un’identità al vagabondo, scavando nella vita anteriore (“La scuola elementare De Amicis. Il crollo di un’ala dell’edificio, in cui persero la vita due bambini…”) e posteriore alla drammatica scelta di vivere per strada.
Nella seconda parte si formulano ipotesi sull’omicida (“O è stata la moglie, direttamente o per interposta persona, oppure sono stati i genitori delle vittime di quel crollo…”) per giungere a una conclusione sempre più evidente con il procedere della lettura.

La detective story si sviluppa nello stile lineare dell’autore, con un occhio comprensivo puntato sulla realtà della gente che vive senza dimora.

Bruno Elpis

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Gianni

Simoni

Libri dallo stesso autore

Intervista a Simoni Gianni

C’è una strana donna che se ne sta buttata come un pacco alla stazione di Firenze Santa Maria Novella. Incurante di sé, immemore di tutto, sprofonda di tanto in tanto in visioni inquietanti di Medioevo, durante le quali si esprime in latino o in fiorentino antico. Ricoverata in ospedale, finalmente ricorderà qualcosa, il proprio nome: Beatrice. In realtà la giovane ragazza custodisce un grande segreto, la chiave per un manoscritto di incredibile valore, storico e alchemico. Come sa bene chi sta cercando in ogni modo di rapirla... E’ possibile che Dante Alighieri non si sia fermato alla terza cantica, ma abbia volutamente celato al mondo la parte finale, la più importante, del suo capolavoro, la cosiddetta quarta cantica? Che ne abbia rimandato la divulgazione in attesa di tempi più favorevoli e più predisposti alla comprensione del suo sconvolgente testamento spirituale? E’ il Dante Alighieri occulto, il Grande Maestro che si nasconde sotto “il velame delli versi strani”, il centro di tutto questo thriller esoterico. Una caccia al manoscritto inedito, ricca di delitti e colpi di scena, che arriva a svelare il significato più recondito sotteso all’opera dantesca.

LA QUARTA CANTICA

Tamà Patrizia

La realtà che Tris ha sempre conosciuto ormai non esiste più, cancellata nel modo più violento possibile dalla terrificante scoperta che il "sistema per fazioni" era solo il frutto di un esperimento. Circondata solo da orrore e tradimento, la ragazza non si lascia sfuggire l'opportunità di esplorare il mondo esterno, desiderosa di lasciarsi indietro i ricordi dolorosi e di cominciare una nuova vita insieme a Tobias. Ma ciò che trova è ancora più inquietante di quello che ha lasciato. Verità ancora più esplosive marchieranno per sempre le persone che ama, e ancora una volta Tris dovrà affrontare la complessità della natura umana e scegliere tra l'amore e il sacrificio.

Allegiant

Roth Veronica

Una vicenda che si fa, che si sviluppa sotto i nostri occhi di lettori, in "tempo reale", attraverso dialoghi, lettere, e-mail, messaggi sulle segreterie e dai cellulari. E un viaggio, due persone coinvolte, due persone che, pagina dopo pagina, si riveleranno piu "vicine" di quanto non appaia all'inizio.

PURA VITA

De Carlo Andrea

Le videopoesie di Massimo Rotundo