Narrativa

FLORENCE

Becco Monica

Descrizione: “Le Chat curieux” è una rinomata pasticceria nel centro di Montpellier gestita da Juliette e dalla figlia, Florence. La loro vita è scandita dalle visite dei clienti affezionati come Monsieur Girard, che tutti i giorni fa colazione lì da vent’anni, Claire, compagna di giochi dai tempi dell’infanzia, e Madame Marie, la proprietaria della pensione dove si è sistemato Alain, giovane architetto parigino che ha abbandonato lavoro, famiglia, amici per girare il mondo. E poi c’è Didier, scapestrato senza futuro e senza affetti, sempre in bilico tra l’onestà e i piccoli reati, che abita le pagine di un romanzo di cui Florance è l’autrice.

Categoria: Narrativa

Editore: Karta Edizioni

Collana: Kaleidoscopio

Anno: 2013

ISBN: 9788897543367

Trama

Le Vostre recensioni

La pasticceria Le Chat Curieux, tra le cui mura Florence è cresciuta, è il luogo che fa da sfondo, presenza silenziosa ma significativa, alle vicende del romanzo. Florence lavora lì con sua madre, Juliette, che lo rilevò a condizione che tutto rimanesse immutato, come da disposizioni del precedente proprietario. E immutabile sembra anche il mondo delle due donne, fatto di visitatori occasionali e clienti fedeli, in una Montpellier sospesa nel tempo.

Unica forma di evasione è per Florence la scrittura: tra le pagine di un quaderno prende forma la storia di Didier, giovane scapestrato, quasi un alter ego liberatorio attraverso il quale trovare appagamento a un bisogno d’amore e di avventura cui Florence non consente di fare ingresso nella monotonia ordinata dei suoi giorni. 

L’incontro con Alain, architetto sognatore in viaggio alla scoperta di se stesso, turba quest’ordine e finisce col modificare, oltre al destino di Florence, anche quello del suo romanzo, il quale diventa una trama parallela, misteriosamente capace di influenzare la realtà.

Le Chat Curieux è un luogo pulito e curato e lo è anche lo stile del romanzo, seppure spesso ridondante. Le descrizioni ricercate di ambienti, oggetti e cibi creano una scenografia ben delineata in cui collocare personaggi la cui tridimensionalità risulta tuttavia un po’ penalizzata da interazioni e dialoghi non del tutto convincenti. Nel complesso una storia d’amore dalla trama solida e capace di regalare un colpo di scena.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Monica

Becco

Libri dallo stesso autore

Intervista a Becco Monica


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Il quartiere Trieste è un posto tranquillo, in apparenza anonimo, e nel 1975 il "San Leone Magno" è il suo fiore all'occhiello: un istituto religioso in cui crescono i figli della nuova borghesia romana. Un mondo innocuo che diventa d'improvviso inquietante, quando alcuni di quei ragazzi diventano protagonisti di uno degli omicidi più tristemente noti della storia italiana, in una villa del Circeo. Intorno a questo evento simbolo, il romanzo ruota e oscilla raccontando decine di fatti, di premesse e di conseguenze che ci svelano, pagina dopo pagina, in una caduta sempre più travolgente, come e quando è nata la nostra anima crudele, quella disposta a tutto pur di sopravvivere.

La scuola cattolica

Albinati Edoardo

In questo romanzo Franco Forte mette in evidenza tutte le ombre e le contraddizioni della più famosa congiura della storia, arrivando a costruire in modo credibile e coerente con i lasciti storici una teoria tanto affascinante quanto sorprendente: e se Giulio Cesare non fosse affatto morto alle Idi di Marzo? Come potrebbero essere andate le cose? Un nuovo modo di reinventare la storia appoggiandosi a ciò che la stessa storia ci dice...

Cesare l’immortale (Book City Milano 2016)

Forte Franco

Il sorriso degli dei

Nievo Stanislao

Qual è il vergognoso segreto che Cirene Selva confida alla figlia Ortelia? In verità c'è più di un segreto dietro la vicenda di Amleto Selva, giovane garzone senza arte né parte ma molto ambizioso arrivato in paese nel 1919 al seguito di un sensuale di bestiame. Tanto per cominciare c'è il vero motivo del suo matrimonio con Cirene, timida e bruttina ma destinata a ereditare la macelleria del padre. Poi c'è la lunga guerra con la bottega rivale, quella del Bereni. Soprattutto c'è la passione del Selva per un'altra carne, un'esuberante vitalità sessuale che nel quieto tran tran del paese genera turbolenze e scandali subito soffocati ma destinati a generare lunghe ombre sul futuro.

IL SEGRETO DI ORTELIA

Vitali Andrea