Giallo - thriller - noir

GENESI

Slaughter Karin

Descrizione: Un incidente di macchina. Una giovane donna è stata investita. Eppure, ai medici appare subito evidente come le ferite che offendono quel corpo non possano essere dovute solo all’impatto contro il veicolo. Qualcuno, prima dell’incidente, deve averle inflitto sofferenze impensabili: una mente malata che forse, in quello stesso istante, sta scegliendo un terreno di caccia, una potenziale vittima, un nuovo corpo da seviziare. Starà all’agente speciale Will Trent, con l’aiuto del medico Sara Linton, scoprire l’atroce verità, nascosta in una camera degli orrori incuneata nel buio dei sotterranei della città...

Categoria: Giallo - thriller - noir

Editore: TimeCrime

Collana:

Anno: 2012

ISBN: 9788866880233

Trama

Le Vostre recensioni

Gli incidenti stradali capitano ma, quando a essere investita è una donna che vaga nuda e impaurita lungo una strada sperduta, le domande che iniziamo a porci sono molteplici. Se poi la poverina si scopre essere stata seviziata in maniera atroce ed essere riuscita a fuggire miracolosamente dalle grinfie di un rapitore seriale, allora non c’è dubbio: l’adrenalina è assicurata.

Un sadico rapisce due donne alla volta, le segrega in un sotterraneo e lì le tortura con crudeltà in un crescendo di supplizi sintomo di un odio profondo. I detective ingaggeranno una corsa contro il tempo per scoprire chi si nasconde dietro un simile orrore e per salvare gli ostaggi ancora in vita. Questa volta, però, Will Trent e la sua collega Faith Mitchel dovranno affrontare non solo un caso complesso e atroce, ma anche i fantasmi del loro passato e le nuove difficoltà che la vita li costringerà a sostenere. Will continuerà a combattere la sofferenza provocatagli dalla propria infanzia travagliata e dal rapporto controverso con Angie, la moglie. Faith scoprirà in un sol momento di essere incinta e affetta da diabete.

Affronteranno entrambi la realtà e insieme lotteranno contro l’orrore che minaccia Atlanta e impareranno ad accettare che qualcuno pensa davvero che “Fanculo le figlie femmine. Sono i maschi quelli che le madri amano davvero.» 

Genesi (Undone 2009) è il primo romanzo in cui Karin Slaughter unisce i protagonisti delle sue due principali serie “Atlanta” e “Grant Country”. In questo volume, infatti, ad Atlanta fa per la prima volta la sua comparsa il medico Sara Linton, il cui incontro con Will Trent lascia pregustare risvolti più che stimolanti.

Karin Slaughter si riconferma maestra del thriller e anche questa volta a dare valore aggiunto al suo romanzo sono le storie personali dei protagonisti e le mille sfaccettature dei loro caratteriche li rendono talmente reali e profondi da coinvolgere il lettore più della vicenda criminale. Genesi è un romanzo avvincente, profondo, mai scontato, che gode dello stile graffiante, coraggioso e spesso sarcastico di Karin Slaughter. L’unica pecca del volume sta, purtroppo, nelle diverse distrazioni di editing, un paio delle quali rendono altrettanti periodi incomprensibili. Non penalizzo però Genesi per colpe che non sono attribuibili all’autrice. Will Trent è capace di far dimenticare qualsiasi imperfezione.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Karin

Slaughter

Libri dallo stesso autore

Intervista a Slaughter Karin


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

L’altare dei morti

James Henry

Il volume contiene il ciclo completo inaugurato dalla "Guida galattica per gli autostoppisti", che comprende "Il ristorante al termine dell'universo", "La vita, l'universo e tutto quanto", "Addio e grazie per tutto il pesce" più un racconto inedito. Una gigantesca autostrada cosmica sta per essere costruita dalle parti del sistema solare. E una banale diramazione deve essere aperta proprio dove ora c'è la terra. Di conseguenza quel vecchio e inutile pianeta va rimosso. Lo viene a sapere Ford Perfect, redattore extraterrestre in incognito che deve aggiornare la monumentale "Guida galattica per gli autostoppisti", il manuale che insegna ai turisti come destreggiarsi in un cosmo selvaggio, di multinazionali e viaggi organizzati.

Guida galattica per autostoppisti

Adams Douglas

Supplica a mia madre, una poesia di Pasolini

Un’immensa periferia globale e stereotipata, fatta di svincoli autostradali e capannoni prefabbricati, outlet di cartapesta e cartelloni pubblicitari. Un panorama desolante e spietato, popolato da persone disilluse e incattivite, apparentemente senza prospettive in un contesto sociale degradato e sfilacciato, caratterizzato dalla precarietà e da una pesante crisi economica. In un luogo anonimo e omologante. Quello di Giovanni Battista Menzani è un esordio narrativo potente in cui l’autore, con humour spietato e preveggente, racconta le sorti del nostro tempo con una cifra stilistica disincantata, mai cinica o crudele, ma dotata di grande sensibilità e carica umana. L’odore della plastica bruciata è una raccolta di tredici racconti surreali e grotteschi, piccoli frammenti di una vicenda umana più ampia, assurda e commovente. Un mondo che è il nostro e allo stesso tempo è altro. Un mondo all’eccesso, in cui cose che conosciamo crescono enormemente e giganteggiano, accettate dai personaggi come normali, senza ribellioni o fughe. Perché il loro è un mondo gigante, invisibile, che sta dentro il nostro

L’odore della plastica bruciata

Menzani Giovanni B.