Narrativa

GLI INGREDIENTI SEGRETI DELL’AMORE

Barreau Nicolas

Descrizione: Le coincidenze non esistono. Aurélie Bredin ne è sicura. Giovane e attraente chef, Aurélie gestisce da qualche anno il ristorante di famiglia, Le Temps des cerises. È in quel piccolo locale con le tovaglie a quadri bianchi e rossi in rue Princesse, a due passi da boulevard Saint-Germain, che il padre della ragazza ha conquistato il cuore della futura moglie grazie al suo famoso Menu d’amour. Ed è sempre lì, circondata dal profumo di cioccolato e cannella, che Aurélie è cresciuta e ha trovato conforto nei momenti difficili. Ora però, dopo una brutta scottatura d’amore, neanche il suo inguaribile ottimismo e l’accogliente tepore della cucina dell’infanzia riescono più a consolarla. Un pomeriggio, più triste che mai, Aurélie si rifugia in una libreria, dove si imbatte in un romanzo intitolato Il sorriso delle donne. Incuriosita, inizia a leggerlo e scopre un passaggio del libro in cui viene citato proprio il suo ristorante. Grata di quel regalo inatteso, decide di contattare l’autore per ringraziarlo. Ma l’impresa è tutt’altro che facile. Ogni tentativo di conoscere lo scrittore – un misterioso ed elusivo inglese – viene bloccato da André, l’editor della casa editrice francese che ha pubblicato il romanzo. Aurélie non si lascia scoraggiare e, quando finalmente riuscirà nel suo intento, l’incontro sarà molto diverso da ciò che si era aspettata. Più romantico, e nient’affatto casuale. Con mano fresca, leggera e piena di passione, Nicolas Barreau mescola amore, un pizzico di mistero, lo charme di Parigi e la sensualità della cucina per regalarci una storia tenera e gustosa, che nutre e scalda il cuore.

Categoria: Narrativa

Editore: Feltrinelli

Collana: I Narratori

Anno: 2011

ISBN: 9788807018589

Recensito da Marika Piscitelli

Le Vostre recensioni

Non per nulla Parigi è  chiamata la ville lumiére. Un nome perfetto, specialmente a dicembre. Dopo un novembre così grigio, con tutta quella pioggia e le mattine in cui si aveva l’impressione che non sarebbe mai diventato davvero giorno, a dicembre, come ogni anno, Parigi si era trasformata in uno scintillante mare di luci. Sembrava che una fata fosse passata in volo sulle strade e sulle case cospargendole di polvere di stelle, e la sera la città luccicava bianca e argentata come in una fiaba”.

Chi ama Parigi non può non leggere il romanzo di Barreau, che ne racchiude con dolcezza tutta la magia… Forse è anche per questo che “Gli ingredienti segreti dell’amore” è diventato un caso editoriale. La trama, infatti, è molto semplice: una storia romantica che si snoda in modo divertente tra equivoci e sotterfugi, lasciando volutamente intuire il lieto fine… Ma a volte è proprio di questo abbiamo bisogno, di vedere sogni che si realizzano, speranze che non deludono, la felicità che “arriva per strane vie traverse”.

Aurèlie non è una gran lettrice, però “Il sorriso delle donne” ha alleviato il suo dolore, donandole la forza di lasciarsi alle spalle la storia fallita con Claude, ed ora vuole a tutti i costi parlare con lo scrittore misterioso che vive in Inghilterra, in un cottage col suo yorkshire terrier, solo proprio come lei.

Non può essere una coincidenza che il libro sia ambientato a Parigi, che abbia come protagonista una giovane ragazza che le somiglia in tutto e per tutto, vestito verde compreso, e che descrive un piccolo ristorante chiamato Les Temps des cerises, con le tovaglie a quadri bianchi e rossi. Il suo ristorante!

L’unico modo per poter parlare con Robert Miller, sulla cui vita riesce a trovare ben poco navigando in internet, è contattare la casa editrice francese che ha pubblicato il romanzo, ma André, il giovane editor, sembra intenzionato a metterle i bastoni tra le ruote. Perché mai? Quale segreto sta cercando di proteggere?

In questo romanzo non ci sono cattivi, né disastri, tragedie e polemiche. Si tratta di un testo breve e rilassante, raccontato con tenerezza.

Una donna delusa prova a rifarsi una vita e, anziché costruirla su basi razionali e ragionamenti logici, prova a seguire l’istinto e percorrere la strada del cuore, anche a costo di sembrare ingenua, immatura. Con la storia di Aurèlie, Barreu ci invita a credere nel destino, a guardare al mondo con occhi sorridenti, ad inseguire i nostri sogni…

Quando si è infelici, o non si vede più nulla e il mondo sprofonda nella banalità perdendo ogni significato, oppure si vede con maggiore chiarezza e all’improvviso tutto acquista un significato. Perfino cose normalissime, come un semaforo che scatta dal rosso al verde, possono decidere se farti andare a destra o a sinistra”.

 

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Nicolas

Barreau

Libri dallo stesso autore

Intervista a Barreau Nicolas


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Tamara nasce in una ricca famiglia di Varsavia – nel 1898, dicono i suoi biografi, ma le date non sono fatte per le signore: Tamara è sempre giovane e sempre moderna, sempre bella e spregiudicata. A nove anni, crea dei fiori finti che vende fuori dalla porta di casa perchè è decisa a mantenersi da sola. Il giorno dopo le nozze con un nobile playboy, si lascia corteggiare da un diplomatico siamese. Incontra Marinetti e decide di andare a bruciare il Louvre. Questi e altri brillanti episodi hanno fatto di Tamara un’icona straordinaria dei ruggenti anni Venti, armata di fascino, pennelli e sigarette: la matita e gli acquarelli di Vanna Vinci ne restituiscono perfettamente l’eleganza sfrontata, la sensualità irrequieta, il talento precoce e inesausto. Una graphic novel interamente dedicata alla romanzesca vicenda di Tamara de Lempicka, protagonista del bel mondo di San Pietroburgo, Parigi, Hollywood, New York, e pittrice talentuosa di inconfondibili figure di donne, ricche, emancipate e malinconiche come lei.

Tamara De Lempicka

Vinci Vanna

Si avvicina il Natale, e come ogni anno Luca Cupiello si accinge a preparare il presepe nonostante l'insofferenza di sua moglie Concetta e suo figlio Tommasino. Per Luca il presepe rappresenta una priorità assoluta del suo vivere quotidiano, ma in realtà la quiete famliare è turbata da un dramma che sua moglie Concetta - chissà come - riesce a tenere nascosto al marito. La figlia di Luca e Concetta, Ninuccia è sposata con Nicolino, un facoltoso commerciante, ma non lo ama, ed anzi ha intenzione di fuggire con il suo amante, Vittorio Elia, comunicando la sua decisione al marito per lettera. Concetta riesce a strappare dalle mani di Ninuccia la lettera, per impedire che il peggio accada, ma nella confusione - e senza sapere nulla - Luca consegna la missiva al genero...

Natale in casa Cupiello

De Filippo Eduardo

Nell'estremo lembo della provincia ferrarese, dove il Po incontra il mare, Giovanni e Iolanda, fratelli e nemici, devono patteggiare per sopravvivere. La loro casa è nascosta nella golena; lì accanto il cimitero. Il Po e l'Adriatico scandiscono ore e stagioni come le campane a morto segnano i giorni dei protagonisti. Lui con un passato di ricoveri psichiatrici, lei priva di uno scopo e intenzionata a trovarne uno. Morendo, la madre ha lasciato dietro di sé le macerie di un morboso attaccamento alla figlia e Giovanni ora può finalmente far scontare alla sorella anni di materne angherie. Ma non sarà questo a innescare il meccanismo che li porterà allo scontro, perché mentre Giovanni trama Iolanda agisce: rimasta senza la madre da accudire, l'anziana donna cerca una bambola a cui prestare attenzioni:Francesca, una bambola viva. Sarà lei a riportare a galla il marcio che cova nel passato di Giovanni e Iolanda. Divisi seppur inscindibili, ma nella vecchia casa non c'è spazio per entrambi.

D’argine al male

Conventi Gaia

Chi ha ucciso un bel sassofonista biondo mentre suonava, di notte, sulla spiaggia al chiaro di luna? Dopo aver scontato una pena di tredici anni, il presunto colpevole si dichiara innocente e fa ripartire un'indagine che si credeva chiusa, scuotendo gli ambienti dell'alta borghesia di Salerno e Napoli. Tra le confidenze di un falso cieco, gli scongiuri di una fattucchiera, la gelosia di un femminiello e i loschi affari di un monnezzaro, l'avvocato Federico Brizzi riesce a smuovere l'infallibile commissario Baricco. In una soffocante estate napoletana, questa improvvisata coppia di indomiti investigatori arriverà alla sconvolgente soluzione del caso, liberamente ispirato a una storia vera, attraverso colpi di scena e antiche verità.

LE NOTTI DELLA MACUMBA

Carlomagno Piera