Saggi

I serial Killer dell’anima

Mammoliti Cinzia

Descrizione: La violenza psicologica umilia la vittima attraverso azioni di manipolazione mentale che le fanno perdere fiducia in se stessa. Un omicidio dell’anima e della mente che richiede una sensibilizzazione collettiva. Molte volte, infatti, il crimine non viene denunciato perché a macchiarsene sono le persone che più si amano e che si sentono, per tale ragione, autorizzate a continuare. Questa guida si rivolge sia a chi si ritrova in una situazione di violenza psicologica sia a coloro che vogliono approfondire e prendere coscienza del problema, nonché agli operatori giudiziari, psicologici e sociali: analizza i contesti in cui si sviluppa la manipolazione mentale; spiega in cosa consiste la manipolazione, da chi viene effettuata, e quali sono le caratteristiche di chi la subisce; aiuta a uscire dalla relazione perversa vittima-carnefice, per riprendere in mano la propria vita. Con uno stile chiaro e diretto, la guida affronta un argomento ancora sottovalutato in Italia, fornendo gli strumenti per combattere la violenza psicologica.

Categoria: Saggi

Editore: Sonda

Collana: Benessere profondo

Anno: 2012

ISBN: 9788871066417

Trama

Le Vostre recensioni

Esistono assassini feroci, privi di ogni scrupolo. Belve assetate di linfa vitale, che si nutrono della vita altrui fino ad annientarla. Sono mostri ben diversi da quelli delle favole, a volte hanno un bell’aspetto, ma dietro quella maschera di normalità nascondono un animo nero e strisciante. Non è facile riconoscerli perché non impugnano armi quando avvicinano le loro vittime, spesso indossano sorrisi e profondono attenzioni. Come serpenti stringono lentamente le loro spire, fingendo carezze che alla fine diventeranno stretta letale. Sono I Serial Killer dell’anima e sono tra noi.

Cinzia Mammoliti ci guida con maestria nei meandri dell’animo contorto di questi mefitici individui armando le nostre menti e spiegando come riconoscerli. Ci fornisce le armi per difenderci dal pericolo di un incontro potenzialmente letale per il nostro spirito e spesso purtroppo, le cronache sempre più spesso lo ricordano, anche per la nostra vita.

I Serial Killer dell’anima è un saggio scritto con cognizione di causa da chi studia da sempre l’animo umano e le sue devianze e lavora per la prevenzione alla violenza psicologica. L’autrice suddivide la sua analisi in paragrafi che analizzano l’animo dei manipolatori aiutandoci prima a capire cosa sia in realtà la manipolazione psicologica, poi ci fornisce tutti i dati necessari per riconoscere un killer dell’anima, ci descrive il crescendo di una relazione perversa e alla fine spiega come riottenere la propria libertà e uscire da una simile trappola letale.

Cincia Mammoliti però non si limita ad analizzare il carnefice, aiuta anche le potenziali vittime a sapersi riconoscere in quegli animi predisposti a soccombere. Vittime predestinate, indebolite dall’insicurezza, afflitte dai sensi di colpa e dalla paura della scia dolorosa e delle conseguenze che possono conseguire alla rottura di una relazione malata. Più che un saggio I Serial Killer dell’anima è un quasi un manuale di sopravvivenza che apre gli occhi su sfumature non sempre individuabili, ma che aiuta anche a capire come difendersi e reagire all’oppressione di un manipolatore.

Cinzia Mammoliti è laureata in giurisprudenza e specializzata in Criminologia.  Da molti anni è impegnata nella prevenzione della violenza psicologica, della manipolazione relazionale, dello stalking e del mobbing. È inoltre docente di psicologia per la Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’interno e formatrice in materia di comunicazione strategica e gestione dei conflitti per numerosi Comandi di Polizia locale.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Cinzia

Mammoliti

Libri dallo stesso autore

Intervista a Mammoliti Cinzia

Nella Germania della Seconda guerra mondiale, quando ogni cosa è in rovina, una bambina di nove anni, Liesel, inizia la sua carriera di ladra. All'inizio è la fame a spingerla, e il suo bottino consiste in qualche mela, ma poi il vero, prezioso oggetto dei suoi furti sono i libri. Perché rubarli significa salvarli, e soprattutto salvare se stessa. Liesel infatti sta fuggendo dalle rovine della sua casa e della sua famiglia, accompagnata dal fratellino più piccolo e diretta al paese vicino a Monaco dove l'aspetta la famiglia che li ha adottati. Nell'inverno gelido e bianco di neve, il bambino non ce la fa, ed è proprio vicino alla sua tomba che lei trova il primo libro. Il secondo, invece, lo salva dal fuoco di uno dei tanti roghi accesi dai nazisti. Col passare del tempo il numero dei libri cresce e le parole diventano compagne di viaggio, ciascuna testimone di eventi terribili ai quali la bambina sopravvive, protetta da quei suoi immortali, straordinari, amorevoli angeli custodi.

Storia di una ladra di libri

Zusak Markus

Dai poemi omerici alla fantascienza contemporanea, dai testi sacri ai fumetti, passando per tutti i capisaldi della nostra educazione alla lettura (dai "Ventimila leghe sotto i mari" ad "Alice nel paese delle meraviglie", dal "Milione" di Marco Polo a Tolkien), l'umanità ha continuamente inventato terre immaginarie e leggendarie, proiettando lì desideri, sogni, utopie, incubi troppo ingombranti e impegnativi per il nostro limitato mondo reale. Umberto Eco ci conduce in un vero e proprio viaggio illustrato in queste terre lontane e sconosciute, facendoci scoprire da chi sono abitate, quali passioni le attraversano, quali eroi le abitano e, soprattutto, quale importanza rivestono per noi. Un percorso erudito e godibile insieme che accosta testi antichi e medievali a testi contemporanei, film a poemi, fumetti a romanzi che hanno segnato la sensibilità e la formazione di tutti noi.

Storia delle terre e dei luoghi leggendari

Eco Umberto

Daar ha realizzato il proprio desiderio: Drona è la città ideale, creata con l'intercessione della Dama dotata di immensi poteri. A Drona, nessuno può essere infelice o manchevole di grandi virtù; ma col tempo, specularmente alla città d'Oro, dai peccati e dalle mancanze di quest'ultima se n'è formata una seconda. Mille anni ormai trascorsi dall'accordo fra Daar e la Dama, il sovrano di Drona invia Odar a recuperare lo specchio in cui egli, preda dell'ira, aveva precedentemente rinchiuso la maga - colpevole di aver preso parte all'accordo senza informare preventivamente Daar della possibile nascita della peccaminosa città speculare.

Drona

Fiandro Serena

È il racconto degli avvenimenti vissuti nel corso di una giornata da Leopold Bloom e Stephen Dedalus a Dublino, in un vagabondaggio che ripercorre le tappe dell'Odissea. Episodi, scene e fatti sono costruiti con più o meno evidente parallelismo rispetto all'opera omerica. Il romanzo però non si esaurisce in questo, vuole essere anche una "summa" di tutti gli aspetti dell'uomo moderno e dei suoi rapporti con la società.

Ulisse

Joyce James