I sette nodi del destino

Amodeo Stefania

Descrizione: Cosa faresti se all'improvviso scoprissi un romanzo che parla di te? E se, leggendolo, riuscissi a dare un significato diverso a ciò che hai vissuto e a scorgere nuove prospettive per il tuo futuro? È quello che accade ad Alexandra Marshall, fotografa naturalista dallo straordinario talento, quando scopre l'esistenza di un libro che racconta di lei e di Robert Sander, l'affascinante scrittore con cui, quindici anni prima, ha condiviso un avventuroso viaggio in Sudafrica. Insieme, ai confini del mondo, per realizzare il reportage che ha fatto vincere alla rivista per cui lavoravano il più prestigioso premio del settore. Ormai moglie del parroco di Midland, rassegnata ad assecondare le aspettative della famiglia e dell'ottusa comunità del piccolo paese del Wyoming, Alex ha abbandonato il suo lavoro e ha messo da parte i suoi sogni. Ma è proprio quel libro a rivelarle che sulla sua vita era stata pronunciata una profezia: la nonna del suo compagno di viaggio, indiana nativa della tribù dei Seminole, aveva predetto i sette nodi del destino che Alex e Robert avrebbero incontrato nel loro cammino. Sta ad Alex decidere se mettere un punto al libro o continuare la sua storia. Se trovare il coraggio di liberarsi dai condizionamenti sociali e superare i propri limiti, per vivere finalmente quell'istante magico che la vita ha in serbo per ognuno di noi se non abbiamo paura di coglierlo.

Categoria:

Editore: Editori Internazionali Riuniti

Collana:

Anno: 2013

ISBN: 978-88-359-933-4

Recensito da Alessandra Allegretti

Le Vostre recensioni

I Sette nodi del destino di Stefania Amodeo è un romanzo di contaminazione: si tratta di una storia d’amore condita di sapienza pellerossa, meditazioni profonde, peripezie e riferimenti a fatti sociali. L’intreccio gira intorno alla forte passione tra la fotografa Alexandra Marshall e lo scrittore Robert Sander, che s’incontrano e si trovano a un bivio significativo. Dopo questa magica avventura nulla sarà più come prima, perché non è possibile scappare da quello che la vita riserva, annullandosi in nome del senso di responsabilità nei confronti degli altri.

L’affascinante Robert rappresenta l’istinto buono che non si lascia travolgere dalle emozioni, perché ha un forte senso di rispetto; la bella Alexandra è la parte più razionale, che – in nome di una promessa fatta al padre – è pronta a sacrificare il tesoro che la vita le vorrebbe donare. In realtà la vita si rivela con lei generosa, per altri sentieri e con altri nomi. Tutto però la riporta violentemente al bivio che deve prima o poi affrontare.
Il destino è una collana di fili annodati e ogni nodo segna la fine di un percorso e l’inizio di un altro. Per districare i sette nodi del destino a volte non basta una sola esistenza, perché è necessario affrontare e “sciogliere” prima il vuoto, poi la perdita, il viaggio, il risveglio, il cambiamento, il desiderio, per giungere infine all’illuminazione.

L’ambientazione del libro di Stefania Amodeo è suggestiva e l’intreccio è ricco di episodi che effondono meraviglia sulla vicenda principale. Animali e panorami mozzafiato mettono poi in evidenza la bellezza dell’esistenza, mentre il riferimento alla situazione socio-politica del Sud-Africa rende concreto il cammino, che termina in un luogo davvero sorprendente.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Leonardo

CONSIGLIATISSIMO!!! Un romanzo che lascia il segno nel cuore di chi lo legge, che riempie di emozioni e che fa viaggiare il cuore e la mente!  

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Stefania

Amodeo

Libri dallo stesso autore

Intervista a Amodeo Stefania


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Il 13 gennaio 2016 Gloria Rosboch, insegnante di 49 anni, scompare nel nulla. La sua vicenda attira subito l'attenzione dell'opinione pubblica. La sua storia rivela retroscena inaspettati... Alessandra Appiano ricostruisce, in chiave narrativa, la tragica vicenda di cronaca. E lo fa attraverso due voci: quella della vittima e quella del suo alter ego, Cinzia Ghezzi, regista e commentatrice televisiva. Due donne all'apparenza diverse, ma che in realtà sono le due facce della stessa medaglia: quella dell'amore a cinquant'anni.

Ti meriti un amore

Appiano Alessandra

Satira della società, specchio di un’infanzia che osserva l’assurdo mondo dei “grandi”, storia di un sogno e bibbia del bizzarro. “Alice” è un magico gioco di intelletto e parole, che affascina da 150 anni i lettori di tutto il mondo. Con le eccentriche e argute annotazioni del matematico americano Gardner, le illustrazioni del più noto incisore di epoca vittoriana e la traduzione di un raffinato scrittore italiano, questa edizione, completa di entrambi i libri di Carroll, “Alice nel paese delle meraviglie” e “Dietro lo specchio”, riesce a rivelare tutte le curiosità e gli enigmi di un capolavoro letterario senza tempo.

Alice nel paese delle meraviglie

Carroll Lewis

Cosa accadrebbe se a James Joyce venisse rifiutato ogni libro? E se Tolstoj fosse ospitato in radio a Roma, per ascoltare il parere di Ilaria da Foggia? E se William Shakespeare finisse alla sbarra con l'accusa di plagio? Sono solo alcuni dei ritratti paradossali che questo libro ha in serbo per il lettore. Con una prosa scanzonata, L'unico scrittore buono è quello morto illumina splendori e miserie del mondo letterario, senza risparmiare i mostri sacri. Autori e lettori, editori e traduttori finiscono in un frullatore di racconti che miscela una metafisica Praga ribattezzata Kafkania (dove i bordelli si chiamano "Il castello", "La condanna" o "La colonia penale") con una San Francisco iperletteraria dove vagano i sosia dei beat, uno scrittore beone alle prese con una lettrice assatanata e un poetastro in gara nel poetry slam più sgangherato della storia. Una parodia per aspiranti scrittori e lettori sgamati, che snocciola una carrellata di personaggi afasici, perduti, smarriti nel tragicomico labirinto delle lettere. Un libro per tutti quelli che vogliono scrivere e per chi li farebbe fuori volentieri, ma anche un grande atto d'amore per la forza della scrittura.

L’UNICO SCRITTORE BUONO E’ QUELLO MORTO

Rossari Marco

Le sue clienti la chiamano l’Amantide. Detesta questo soprannome. È così banale. E poi lei non è un’assassina. Come sanno bene gli usurai, i morti non pagano i loro debiti. È a Nizza, nel cuore della Costa Azzurra, in compagnia di un omuncolo che si illude di essere in vacanza con la sua amante. L’atmosfera sembra quella giusta, l’illusione si accende. Ma la fiaba erotica dura poco. La realtà torna a mostrare il suo vero volto, fatto di sopraffazione. Il divertimento è finito, è arrivata l’ora di tirare fuori i punteruoli da ghiaccio. L’Amantide deve portare a termine il suo lavoro.

L’AMANTIDE. Nizza, Francia

Di Martino Antonella