Racconti

Il corrispondente misterioso

Proust Marcel

Descrizione:

Categoria: Racconti

Editore: Garzanti

Collana: I libri della spiga

Anno: 2021

ISBN: 9788811818632

Recensito da Elpis Bruno

Le Vostre recensioni

Il corrispondente misterioso di Marcel Proust

Il volume raccoglie “una serie di novelle scritte alla stessa epoca de L’indifferente, vale a dire quella della raccolta I piaceri e i giorni, ma che non vennero mai pubblicate… manoscritti allo stato di abbozzo”.

Il denominatore comune di alcuni di questi scritti getta nuova luce sulla biografia di Proust: “Questi racconti affrontano quasi sempre il tema dell’omosessualità… la questione che ossessiona Proust”.

Così come appare chiaro al curatore dell’opera il motivo per il quale i racconti non hanno trovato compimento per essere pubblicati: “Queste novelle troppo esplicite, e allora probabilmente troppo scandalose, il loro giovane autore ha scelto di mantenerle segrete… mettono in luce una psicologia sostanzialmente dolorosa…”

Ne Il corrispondente misterioso – il racconto che dà il titolo alla raccolta – è chiara l’ispirazione a “La lettera rubata” di Poe: l’amore di Christiane per Francoise de Lucques si consuma sotto forma di un malessere (“quella malattia di languore”) che porta l’amante sul letto di morte.

Nel Ricordo di un capitano riaffiora lo struggimento per i luoghi (“I luoghi che l’amore mi ha reso incapace di rievocare senza un grande brivido, e i luoghi, pur così umili, come i muri della caserma e il nostro giardinetto, adorni solo delle attrattive diverse che la luce porta con sé a seconda dell’ora, dell’umore del tempo e della stagione”) e per l’oggetto del desiderio (“Il brigadiere di guardia che leggeva un giornale seduto sul paracarro… esercitò su di me una seduzione tutta misteriosa e presi a fare attenzione alle mie parole e ai miei gesti, cercando di piacergli e di dire cose un po’ degne di ammirazione…”).

Agli inferi è un dialogo per certi versi “scolastico” tra Sansone, Quelus-Caylus e un contemporaneo, Ernest Renan, sul castigo che incombe sui reprobi come Caylus.

La consapevolezza di amarla condensa in uno strano animale da compagnia (“Una specie di gatto-scoiattolo ricoperto di una pelliccia bianca, sfumata di grigio argentato, con lunghi occhi azzurri, e sul capo un ciuffetto bianco da uccello sembrava aspettarmi seminascosto dalla cortina del letto”) sia il concetto dell’amico immaginario sia le suggestioni del sentimento.

Il dono delle fate, un racconto d’ispirazione favolistica, tematizza la convergenza dell’esasperazione della sensibilità nel vittimismo (“Le mie sorelle ti hanno dato la bellezza, il coraggio, la dolcezza. Tuttavia soffrirai poiché ai loro doni devo purtroppo aggiungere i miei. Sono la fata delle sensibilità incomprese. Tutti ti faranno del male, ti feriranno coloro che non amerai, ancor di più coloro che amerai. Poiché i più lievi rimproveri, un po’ d’indifferenza o di ironia ti faranno spesso soffrire…”).

Arricchito da tante annotazioni e dallo studio bio-bibliografico che cerca di correlare questi manoscritti con l’opera compiuta della Ricerca del tempo perduto, il volume riveste un interesse specifico per i cultori di Proust.

Bruno Elpis

_________________________________________________________

Leggi il nostro articolo intitolato Tutti con Marcel (Proust) a questo link

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Marcel

Proust

Libri dallo stesso autore

Intervista a Proust Marcel

Allan Karlsson compie cento anni e per l'occasione la casa di riposo dove vive intende festeggiare l'evento: Allan, però, è di un'altra idea e decide di punto in bianco di scappare. Con le pantofole ai piedi scavalca la finestra e si dirige alla stazione degli autobus. Lì ruba la valigia a un giovane biondo dall'aria feroce, sale sul primo autobus che gli capita e inizia così, sbarcando in uno sperduto villaggio svedese sconosciuto, una serie esilarante di equivoci e di incontri, anzitutto con Julius Jonsson - un settantenne ladro e truffatore. I due dovranno sfuggire al biondo che li insegue, e finiranno col farlo fuori dandogli una botta in testa con un asse. Poi, aprendo la valigia rubata, scopriranno che è piena di 52 milioni di corone svedesi, e inizieranno quindi la loro fuga dalla polizia e da una gang criminale che vuole recuperare il denaro, in un viaggio rocambolesco tra Mercedes, camion e donne fatali. Finiranno nell'esotica Bali, dove Allan troverà l'amore: l'ottantenne Amanda.

Il centenario che saltò dalla finistra e scomparve

Jonasson Jonas

Le lettere di Enzo Tortora alla figlia Silvia, da quest'ultima raccolte e pubblicate

Cara Silvia

Tortora Enzo e Silvia

"Guerra e pace" narra le vicende russe tra il 1805, l'anno della prima sfortunata campagna russa contro Napoleone, e il 1812, l'anno dell'insorgenza popolare russa contro l'imperatore francese. Nel narrare il periodo napoleonico, Tolstoj dà forma alle vicende di due famiglie dell'alta nobiltà, i Bolkonskij e i Rostov, due famiglie ispirate da valori onesti e genuini, in contrapposizione al clan dei Kuragin, corrotti fino al midollo. In questo scenario Tolstoj delinea tre protagonisti principali, Natasa Rostova e altre due figure maschili di elevato profilo morale, Andrej Bolkonskij e Pierre Bezuchov.

Guerra e pace

Tolstoj Lev Nikolaevic

Federica è una donna di quarant'anni separata e madre di due gemellini. Quando la sua amica Lia le consiglia di partire per una vacanza e pubblica un annuncio per trovarle una baby-sitter che la aiuti con i piccoli, Federica ancora non sa cosa il destino ha in serbo per lei. Già, perché a presentarsi è un bel giovane di ventitré anni al cui fascino - come Federica scopre ben presto - è piuttosto difficile resistere. Fin qui nulla di irreparabile, se non fosse per il fatto che anche Tom non sembra affatto indifferente alla sensualità della sua datrice di lavoro... Il ragazzo alla parie una commedia rosa, piccante ed esilarante che diverte, fa sognare ma anche riflettere. Al di là della pura e semplice toy-boy story romantica e sexy, si muovono infatti due protagonisti seducenti, dalle vite complesse: Federica convive quotidianamente con i fantasmi di un matrimonio fallito e con le ansie di una madre single, mentre Tom deve fare i conti con una morbosa situazione familiare. Tra dubbi, incertezze e appassionati momenti di intimità, Federica e Tom dovranno impegnarsi non poco per vincere le difficoltà. E insieme a queste, dovranno affrontare anche il tabù sociale di un rapporto - quello tra una donna matura e un ragazzo - che pure chiede solo di essere vissuto e rispettato "alla pari" di qualsiasi altra forma d'amore.

Il ragazzo alla pari

Gnomo Twins Federica