Classici

Il gattopardo

Tomasi di Lampedusa Giuseppe

Descrizione: Don Fabrizio, principe di Salina, all'arrivo dei Garibaldini, sente inevitaile il declino e la rovina della sua classe. Approva il matrimonio del nipote Tancredi, senza più risorse economiche, con la figlia, che porta con sé una ricca dote, di Calogero Sedara, un astuto borghese. Don Fabrizio rifiuta però il seggio al Senato che gli viene offerto, ormai disincantato e pessimista sulla possibile sopravvivenza di una civiltà in decadenza e propone al suo posto proprio il borghese Calogero Sedara.

Categoria: Classici

Editore: Feltrinelli

Collana: Universale economica

Anno: 2009

ISBN: 9788807810282

Recensito da Francesca Barile

Le Vostre recensioni

Scritto sul finire degli anni Cinquanta e pubblicato postumo,unico lavoro di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, “Il gattopardo” è uno straordinario affresco della decadenza di un’epoca, visto però con gli occhi di chi non ha vissuto il periodo storico narrato.

Ambientato nella Sicilia dell’Unità d’Italia, il romanzo vede come protagonista il colto e malinconico principe Fabrizio Salina, rappresentante di un’epoca ormai conclusa e strenuamente legato ad essa, seppur consapevole di non poterne frenare l’irresistibile e inevitabile fine.

Si contrappongono a lui il nipote Tancredi, spregiudicato e senza scrupoli, che cerca di mantenere i suoi vecchi privilegi aderendo al nuovo corso, prima come garibaldino e poi come soldato dell’esercito italiano, e il sindaco di Donnafugata, don Calogero Sedara, padre della bellissima Angelica, poi moglie di Tancredi, un ex massaro arricchito e colluso, simbolo triste del nuovo che avanza.

Intorno a loro un corollario di personaggi tutti crepuscolari, dalla figlia del principe, Concetta, innamorata non corrisposta di suo cugino e destinata a un amaro zitellaggio, al passivo padre Pirrone, il confessore della famiglia Salina.

Considerato romanzo storico, “Il gattopardo” risente dell’influenza esistenzialista, corrente filosofica e letteraria propria degli anni Cinquanta.
Indiscusso capolavoro letterario italiano e mondiale vanta una versione cinematografica di altrettanto valore, Il gattopardo di Luchino Visconti (1963).

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Lampedusa

Di

Tomasi

Libri dallo stesso autore

Intervista a Tomasi di Lampedusa Giuseppe

Che mamma speciale, Tessa Leoni. Si è rifatta una vita partendo dal fango, un gradino dopo l'altro, per amore della sua bambina, concepita chissà con chi. Che poliziotta, Tessa Leoni, che donna: i turni di notte a pattugliare da sola le strade nere, poche ore di sonno e di corsa all'asilo a prendere Sophie. Poi arriva Brian, l'uomo dei sogni, un amante appassionato per lei, un padre per Sophie... Ma adesso che è domenica mattina e tira il vento freddo di marzo, Brian è steso sul pavimento della cucina con tre pallottole in corpo, la piccola Sophie è sparita e Tessa è ancora lì con la pistola in mano. Una sergente bella e inflessibile, D.D. Warren, la incalza di domande, è certa che Tessa sia un mostro. Perché ha sparato al marito, e dov'è finita la piccola Sophie? Come può una madre e poliziotta modello non sapere più nulla di sua figlia? Adesso, proprio adesso, D.D. Warren non lo vorrebbe, un caso così. Un mese di ritardo, si accarezza la pancia; come può una madre far del male alla sua piccolina di sei anni? Scava nel passato di Tessa, in fretta, più in fretta, l'allarme per la scomparsa di Sophie diffuso in tutto lo stato. E Tessa, intanto, contusa e ferita, mente, si difende, lotta e sa una sola cosa: vuole bene a sua figlia. Più di tutto.

A CHI VUOI BENE

Gardner Lisa

La moderna relazione uomo-animale domestico affonda le radici in secoli di convivenza e oggi è sempre più regolata dalla legge: gli animali da compagnia sono considerati soggetti partecipi della società, con diritti e doveri, come ogni altro «cittadino». Chi vive con animali da affezione deve, non solo per legge, rispettare le regole civili e prestare attenzione ai bisogni del suo migliore amico, provvedendo alle necessarie cure del caso, anche rispondere per i loro comportamenti. In questa guida è possibile trovare tutto quello che c’è da sapere per vivere in famiglia, in condominio e in società con il proprio animale: dalle fondamentali leggi e diritti ormai acquisiti dagli animali d’affezione, ai loro rapporti sociali (iscrizione all’anagrafe canina, vita in condominio, rumori molesti...); dalle responsabilità e rischi connessi al possesso alle potenzialità e vantaggi delle assicurazioni pensate appositamente per loro; fino alle utili indicazioni da consultare prima delle vacanze o di un viaggio «in compagnia», con una lista delle principali strutture pet-friendly.

Animali in famiglia

Catapano Claudia

La storia di una tragica assenza e di un coraggioso ritorno. Dopo trent'anni, Murid al-Barghuthi racconta i ricordi della sua giovinezza a Ramallah, poi il giorno in cui ha dovuto abbandonare tutto, senza sapere che non sarebbe tornato. Un reportage sulla diaspora palestinese lontano dai comuni percorsi dell'odio.

Ho visto Ramallah

Al-Barghuthi Murid

Negli ultimi anni, è comparsa una nuova categoria di persone: questi soggetti hanno un lavoro ma lo stipendio non consente loro di pagare un affitto e dunque sono spinti per strada. Vivono dove possono, vagano da un luogo all’altro, dormono nella loro macchina. Il grande etnologo Marc Augé, che dà qui prova anche di un talento letterario, immagina la vita di uno di questi “vagabondi”, gli effetti distruttivi prodotti dalla perdita di punti di riferimento spazio-temporali, inventando un genere, l’etnofiction, l’autore utilizza la forma del racconto per evocare un fatto sociale: il suo eroe, un medio funzionario messo in difficoltà da due divorzi e dall’aumento degli affitti, potrebbe non essere cos’i diverso da tutti noi...

DIARIO DI UN SENZA FISSA DIMORA

Augé Marc