Fantasy

Il gioco dei ricordi

Bellini Laura

Descrizione: Dopo il dolore causato dalla fine della sua storia con Gabriel, Ayleen ha finalmente ricominciato ad amare: si tratta di un ragazzo misterioso del quale non conosce neppure il nome, ma le è bastato sedere al suo fianco sulla riva del lago per capire che il suo posto è dov'è lui. Ma perché ha la sensazione di potersi fidare ciecamente di un uomo del quale non sa nulla mentre Tamara, la sua migliore amica, le intima di stare alla larga da lui? E se di giorno i dubbi la tormentano, la notte porta con sé incubi dai quali si risveglia immemore con un solo nome a fior di labbra: "Nathan". Gabriel e Nathan, il Bene e il Male e, nel mezzo, una maledizione che attraversa i secoli. Dalla Roma degli intrighi al naufragio del Titanic passando attraverso il Quattrocento di Caterina Sforza, Ayleen viaggerà nella Storia per compiere la scelta più dolorosa, e capirà che il segreto dell'amore riposa nel tempo che scorre sulle cose, travolgendole. Perché l'amore, esattamente come il tempo, non può essere misurato che da un metro soltanto: l'eterno.

Categoria: Fantasy

Editore: Butterfly Edizioni

Collana:

Anno: 2013

ISBN: 9788897810223

Recensito da Donatella Perullo

Le Vostre recensioni

La vita di Ayleen scorre tranquilla. Vive con la madre in un piccolo paese sulle sponde di un lago, va all’università, ha una migliore amica e un ex ragazzo bellissimo, Gabriel, che ha lasciato perché la faceva penare con le sue continue scappatelle. Tutto intorno a lei sembra scorrere nella più placida normalità fino a quando Ayleen s’imbatte un misterioso giovane dal quale si sente irrimediabilmente attratta. Non conosce il suo nome, non sa nulla di lui, eppure ogni giorno si reca sulla sponda del lago e gli si siede accanto. Restano ore senza sfiorarsi eppure irrimediabilmente uniti.

La sua migliore amica, Tamara, e Gabriel cercano di dissuaderla dal rivederlo ancora, ma lei non riesce a fare a meno di incontrarlo. Tutto precipita il giorno in cui Ayleen, dopo un nuovo incontro con lo sconosciuto, perde i sensi.

Al suo risveglio strani ricordi iniziano ad affiorare nella sua mente. Immagini dapprima sfocate poi sempre più nitide e un nome, Nathan, che le rimbomba imperante nei pensieri.

Chi è Nathan, il misterioso sconosciuto? Da dove viene? Cosa vuole da lei e perché non la sfiora mai?

Inizia così Il gioco dei ricordi, titolo quanto mai appropriato per il romanzo di Laura Bellini.

Il gioco dei ricordi è un fantasy emozionante che parte da presupposti probabilmente già visti in romanzi che l’hanno preceduto, ma che si sviluppa su tutt’altri binari e riesce a sorprendere con la complessità della trama ma soprattutto con la profonda umanità e lo spirito di sacrificio spesso estremo di alcuni dei protagonisti.

Il gioco dei ricordi approda alla pubblicazione dopo la partecipazione al Torneo Letterario Ioscrittore, indetto dal gruppo editoriale GeMS, nel quale si classificò tra i duecento semifinalisti.

Laura Bellini è una scrittrice di talento. Nata a San Piero in Bagno è estetista, moglie e madre di due splendidi bambini: Nicola e Celeste. Ama leggere quanto scrivere. Il gioco dei ricordi è il suo sesto romanzo e segue: Il coraggio dell’amore (2009) – Albatros; Lontano da te (2010) – La riflessione Editore; Ancora tu (2010) – La Caravella Editore; I disegni imprevedibili del destino (2011) – La caravella Editore e Il mondo dopo di te (2012) – Butterfly Edizioni.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Laura

Bellini

Libri dallo stesso autore

Intervista a Bellini Laura

Roma, 11 luglio 1982. La sera della vittoria italiana al Mundial spagnolo Elisa Sordi, giovane impiegata di una società immobiliare del Vaticano scompare nel nulla. L'inchiesta viene affidata a Michele Balistreri, giovane commissario di Polizia dal passato oscuro. Arrogante e svogliato, Balistreri prende sottogamba il caso, e solo quando il corpo di Elisa viene ritrovato sul greto del Tevere si butta a capofitto nelle indagini. Qualcosa però va storto e il delitto rimarrà insoluto. Roma, 6 luglio 2006. Mentre gli azzurri battono la Francia ai Mondiali di Germania, Giovanna Sordi, madre di Elisa, si uccide gettandosi dal balcone. Il commissario Balistreri, ora a capo della Sezione Speciale Stranieri della Capitale, tiene a bada i propri demoni a forza di antidepressivi. Il suicidio dell'anziana donna alimenta i suoi rimorsi, spingendolo a riaprire l'inchiesta. Ma rendere finalmente giustizia a Elisa Sordi dopo ventiquattro anni avrà un prezzo ben più alto del previsto. Balistreri dovrà portare alla luce una verità infinitamente peggiore del cumulo di menzogne sotto cui è sepolta, e affrontare un male elusivo quanto tenace, che ha molteplici volti uno più spaventoso dell'altro.

TU SEI IL MALE

Costantini Roberto

A Parigi, in un indeterminato ma prossimo futuro, vive François, studioso di Huysmans, che ha scelto di dedicarsi alla carriera universitaria. Perso ormai qualsiasi entusiasmo verso l'insegnamento, la sua vita procede diligente, tranquilla e impermeabile ai grandi drammi della storia, infiammata solo da fugaci avventure con alcune studentesse, che hanno sovente la durata di un corso di studi. Ma qualcosa sta cambiando. La Francia è in piena campagna elettorale, le presidenziali vivono il loro momento cruciale. I tradizionali equilibri mutano. Nuove forze entrano in gioco, spaccano il sistema consolidato e lo fanno crollare. È un'implosione improvvisa ma senza scosse, che cresce e si sviluppa come un incubo che travolge anche François. "Sottomissione" è il romanzo più visionario e insieme realista di Michel Houellebecq, capace di trascinare su un terreno ambiguo e sfuggente il lettore che, come il protagonista, François, vedrà il mondo intorno a sé, improvvisamente e inesorabilmente, stravolgersi.

Sottomissione

Houellebecq Michel

Elena, giovane studentessa, abita sull'isola di Ortigia insieme al padre, ex militante del Partito comunista, e alla ma-dre, che vive chiusa in camera da diversi anni, circondata da libri che impila secondo un ordine chiaro solo nella sua testa. Quando all'improvviso la donna va via di casa, Elena cerca di elaborare la sua assenza dando inizio a un viaggio ri-tuale attraverso i luoghi dell'Isola, quasi fosse una dispersione delle ceneri. Parallelamente, nel tentativo di fare luce su un evento traumatico della sua infanzia, di cui porta addosso i segni indelebili, la ragazza capirà che i ricordi molto spesso non sono altro che l'invenzione del passato.

Le isole di Norman

Galletta Veronica

RISVEGLIO

Rice Anna