Letteratura inglese

IL GIRO PIU’ PAZZO DEL MONDO

Thomas Scarlett

Descrizione: Luke è un ragazzo brillante e simpatico, ma è costretto a vivere chiuso in casa da quando è nato, perché è allergico alla luce del sole. Le sue uniche finestre sul mondo sono la TV, internet e le visite serali di Julie, la sua migliore amica. Luke, però, ha deciso che deve guarire e trovare una cura per la sua malattia, costi quel che costi. E quando un guru gli assicura che può risolvere il suo problema e lo invita a raggiungerlo in Galles, il ragazzo non ha più scuse per tirarsi indietro: dovrà uscire dalla sua stanza e fare i conti con il mondo esterno. A bordo di un furgoncino Volkswagen e in compagnia di Julie e altri quattro amici - Charlotte, David, Leanne e Chantel - Luke si mette in viaggio sulle stradine della campagna inglese, fasciato in un.improvvisata tuta spaziale, per proteggersi dal sole. Sotto un terribile nubifragio e con la loro vecchia vita finalmente alle spalle, Julie e Luke si lanciano in un'incredibile avventura che li cambierà per sempre.

Categoria: Letteratura inglese

Editore: Newton Compton

Collana: Nuova Narrativa Newton

Anno: 2011

ISBN: 9788854131989

Trama

Le Vostre recensioni

Scarlett Thomas torna con un romanzo che in Inghilterra è stato pubblicato per la prima volta nel 2002, quattro anni prima dell’opera che l’ha finalmente portata in Italia e consacrata al grande pubblico, Che fine ha fatto mr. Y?.

Un romanzo che Newton ha portato nelle nostre librerie a ragione: anche in questa storia non manca l’arguzia e lo spirito brillantemente anticonvenzionale che contraddistingue l’autrice.

Quel che stupisce leggendo i libri di Scarlett Thomas, come sempre, è la sua capacità di prendere quali protagonisti delle vicende personaggi del tutto surreali e al contempo lucidamente reali e privi dell’abbellimento che solitamente, anche nel più marcato realismo, un autore riserva alle proprie creature.

Il risultato, come nelle altre opere, è che le persone di cui parla spiccano per autenticità e unicità: cioè, le stranezze impietosamente messe in tavola, le nevrosi, la diversità finiscono per completare un carattere semplicemente “normale”, eroico e patetico al tempo stesso, in cui è facile riconoscersi, ma in cui è sempre possibile trovare uno squarcio di illuminazione sulla realtà.

O semplicemente la descrizione di una piccola illusione mentale fine a se stessa, su cui magari non ci siamo mai soffermati: ecco un esempio.

Julie trova normale che le possano piacere dei numeri. Forse per via dei loro colori. Lei ha sempre immaginato i numeri a colori, forse lo fanno tutti. Il numero 1 è bianco, il 2 è giallo e il 3 è blu; il 4 è rosso scuro il 5 è arancione, il 6 è bianco, quasi come l’1, ma con una piccola sfumatura di blu; il 7 è rosso o blu, a seconda del suo umore; l’8 è arancione scuro ed il 9 è nero.

A volte si chiede se anche le altre persone vedano i numeri a colori e, in generale, come li immaginano. Nella mente di Julie formano un disegno ben definito, che lei saprebbe persino tracciare, se necessario: una linea diagonale che si allunga a partire da -100 nell’angolo in basso a sinistra della sua mente, fino a 100, che lei vede in alto a destra.”.

La divagazione continua per più di una pagina. E ce ne sono moltissime disseminate per la storia.

Una storia surreale come ci si aspetta da questa autrice dalle mille sfaccettature e dai mille interessi: un ragazzo allergico al sole che non è mai potuto uscire di casa, bloccato dalle insidie della realtà esterna alla sua camera, decide di affrontare un viaggio per incontrare un santone che ritiene di poterlo guarire, accompagnato da un improbabile circo di amici e conoscenti, protetto sostanzialmente da una sorta di tuta spaziale creata in modo casalingo di nascosto.

Ciascuno porta con sé le proprie fisse e i propri perché, in un viaggio che è il fulcro della trama, pur iniziando solo ben oltre la metà del romanzo.

Come sempre la lettura è un po’ faticosa, ostacolata dalle continua divagazione cui si accennava, e certo metterà in difficoltà i lettori che ricercano una trama avvincente e senza rallentamenti; ma per chi ama voli pindarici, gusto dell’assurdo e scoperta di uno spaccato di realtà (im)possibile, Scarlett Thomas resta una regina indiscussa della narrativa contemporanea.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Scarlett

Thomas

Libri dallo stesso autore

Intervista a Thomas Scarlett


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Theresa Osborne, giornalista di Boston, divorziata e madre di un ragazzino dodicenne, raccoglie sulla spiaggia, durante una vacanza, una bottiglia contenente una lettera. Garrett, l'uomo che la firma, ha perso la donna amata e le strazianti parole del suo messaggio insinuano in Theresa una sottile curiosità. Profondamente turbata da emozioni che non riesce a frenare, Theresa si avventura, grazie anche a fortunate coincidenze, in una località turistica della costa alla ricerca del protagonista di questo amore infelice.

LE PAROLE CHE NON TI HO DETTO

Sparks Nicholas

Marchiati a fuoco, prima di essere barbaramente uccisi ed esposti come monito per le strade di Roma. Questa è la sorte che toccava agli Illuminati, l'antica setta di scienziati perseguitata in secoli oscuri dalla Chiesa cattolica. Un rituale crudele, ben conosciuto da Robert Langdon, lo studioso di iconologia del "Codice da Vinci". Ma quando la storia si ripresenta, il fascino si trasforma in raccapriccio. Svegliato in piena notte e trasportato dagli Stati Uniti in Svizzera, Langdon è costretto a esaminare, nei laboratori del CERN di Ginevra, un cadavere orrendamente mutilato. Sul petto della vittima, impresso a fuoco, il terribile segno degli Illuminati: lo scienziato ucciso ha difeso fino all'ultimo il segreto di un'arma sperimentale rubata dagli assassini.

Angeli e demoni

Brown Dan

Giuseppe Berto è stato il primo scrittore italiano ad avere il coraggio di uscire allo scoperto parlando della propria esperienza di depresso cronico. La grandezza de Il male oscuro, tuttavia, non risiede soltanto nel tentativo dell’autore di liberarsi terapeuticamente di un peso e di andare alle radici di un problema medico, ma sta soprattutto nella volontà di rompere il muro di ipocrisia e di indifferenza dietro il quale si era trincerata la società degli anni Sessanta. Attraverso un flusso di coscienza che ricorda La coscienza di Zeno di Italo Svevo, Giuseppe Berto intraprende la ricerca delle cause del "male oscuro" che lo attanaglia, partendo dalla cronaca di alcuni avvenimenti della propria infanzia: dal difficile rapporto con il padre (la cui morte sarà il motivo scatenante della depressione) al complesso di Edipo; dall’ambigua e latente conflittualità sessuale allo smodato desiderio di gloria del protagonista, che gli provocò sempre un forte senso di colpa. Quella di Berto è un’indagine lunga, profonda, non priva di momenti ironici e grotteschi che, dopo aver messo a fuoco gli anni del matrimonio, quelli della nascita della figlia Augusta e della fuga in Calabria a seguito del tradimento della moglie, si soffermano meticolosamente sullo snodo centrale della vita di Berto: la scoperta della psicanalisi e di un terapista che lo aiuterà a guarire da alcuni dei suoi sintomi più dolorosi. Un sapiente miscuglio di comicità e tragicità che ne fa, ancora oggi, un romanzo che per la sua attualità tematica, e la sua umanità, può essere apprezzato in qualsiasi epoca.

Il male oscuro

Berto Giuseppe

Protetti e intoccabili. Sono 2 milioni di italiani divisi nelle 25 sacche di privilegio degli ordini professionali. Avvocati, ingegneri, psicologi, medici, farmacisti, notai, giornalisti, chimici, commercialisti... Rappresentano il 12,5 per cento del Pil. Hanno enti previdenziali propri, che gestiscono un tesoro di 40 miliardi di euro investiti in immobili e titoli finanziari. Il solo patrimonio dell'ordine dei medici vale 9,3 miliardi di euro. 4,5 quello degli avvocati; 4,3quello di architetti e ingegneri. Il presidente della Cassa dei medici guadagna circa 10.000 euro lordi al mese più 600 euro a ogni riunione a cui partecipa. L’élite al comando annovera 18,000 persone, impegnate in quotidiani giochi di potere, lotte interne, investimenti occulti, vere e proprie azioni di spionaggio e controspionaggio. Questo libro entra per la prima volta dentro gli ordini, ne racconta il funzionamento, i soldi e i traffici finanziari, gli scandali e le inchieste, i poteri forti che li animano, tra logge massoniche e gruppi religiosi come Opus Dei e Comunione e Liberazione, la presenza in Parlamento. Un sistema che risale a più di un secolo fa. Ancora oggi potentissimo e mai raccontato.

I veri intoccabili

Stefanoni Franco