Classici

Il piacere

D'Annunzio Gabriele

Descrizione:

Categoria: Classici

Editore: Mondadori

Collana: Oscar Classici

Anno: 2001

ISBN: 9788804495987

Recensito da Serena Vissani

Le Vostre recensioni

Andrea Sperelli è diventato l’icona dell’esteta per eccellenza: una vita votata solo ed esclusivamente all’arte, in ogni forma essa si manifesti. Letteratura, pittura, scultura e persino architettura (e qualsiasi altro genere di arte “minore”) sono i parametri con i quali l’esteta si rapporta con la vita, una vita fatta di agi e di sfarzo. L’esteta è inevitabilmente appartenente all’aristocrazia, nutrito di tutto il disprezzo possibile per i “nuovi ricchi”, i borghesi, i quali, credendo di aver ragguagliato i loro rivali attraverso la ricchezza, restano in realtà ancorati alla loro volgarità, totalmente incapaci di elevarsi per mezzo dell’arte.

È nel quadro di una Roma completamente barocca che ha luogo la vicenda di Andrea Sperelli: una città attraversata dalla luce del tramonto, o illuminata dai lampioni della notte, durante la quale i maestosi palazzi di età papale vivono torbide esperienze. Il tentativo di vivere un’esistenza completamente all’insegna dell’istante, del piacere, sembra sostanzialmente essere riuscito ed aver dato ragione al protagonista, sennonché nella sua vita compare la bella Elena Muti: costei ammalierà a tal punto il giovane da diventare per lui un’ossessione. Il successivo abbandono sarà tanto scioccante da portare lo Sperelli a un comportamento che quasi gli costerà la vita: soltanto l’allontanamento dalla città e la vicinanza di un’amica della cugina, Maria Ferres, potranno guarirlo. L’amore provato nei confronti di quest’ultima gli concederà la speranza di una redenzione, di un cambiamento di vita, quasi religioso, ma il rientro in città lo farà cadere di nuovo nel limbo della perdizione, dalla quale aveva soltanto avuto l’impressione di poter fuggire.

Lacerato dall’amore verso due donne, il giovane, in nome di un’arte che diventa piuttosto follia, tenta una sintesi ideale, vicina alla perfezione, tra le due, tanto simili ma al contempo radicalmente opposte. Ma una vita condotta all’insegna dell’attimo, del fugace, della ricerca dell’ideale, non può avere nessuna forma di successo nella contingenza, nella realtà, in una società, come quella di inizio Novecento, che comincia ad essere sempre più in mano alla concretezza della borghesia. Andrea assisterà completamente inerte al suo trionfo.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Gabriele

D'annunzio

Libri dallo stesso autore

Intervista a D'Annunzio Gabriele


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Due sconosciuti in attesa di sparare durante un safari umano. Un giovane sacerdote, ignaro del suo futuro di papa, in un corpo a corpo con il desiderio. Gli attentati compiuti nei supermercati da un tranquillo padre di famiglia con la passione per gli esplosivi. Le peripezie di un cuore espiantato, in corsa verso la seconda vita. Un uomo deciso a condividere la casa con un branco di lupi. Fatti realmente accaduti che si fondono a invenzioni folgoranti.

La sposa

Covacich Mauro

Due racconti sul diverso modo di vivere l'attesa della Vigilia di Natale, introdotti da una poesia di Edmond Rostand. "Il dono di Natale" di Grazia Deledda è ambientato nella Sardegna dei primi del Novecento. Dopo la messa della Vigilia, i cinque fratelli pastori festeggiano, davanti al focolare dell'umile casa, il fidanzamento dell'unica sorella consumando carne arrosto, focacce e una torta di miele. "A.D. 2953" è un racconto distopico in cui un nuovo ordine mondiale ha preso il potere sulla Terra. La razza umana, sfidando le leggi di natura e sostituendosi a Dio, è diventata immortale. C'è ancora, però, una frangia dissidente e una luce di speranza. Seppur così apparentemente lontani, un filo rosso lega i due racconti che, nel finale, ci svelano che il dono più grande è il miracolo della vita.

Luci di Natale

Deledda Grazia

La moderna relazione uomo-animale domestico affonda le radici in secoli di convivenza e oggi è sempre più regolata dalla legge: gli animali da compagnia sono considerati soggetti partecipi della società, con diritti e doveri, come ogni altro «cittadino». Chi vive con animali da affezione deve, non solo per legge, rispettare le regole civili e prestare attenzione ai bisogni del suo migliore amico, provvedendo alle necessarie cure del caso, anche rispondere per i loro comportamenti. In questa guida è possibile trovare tutto quello che c’è da sapere per vivere in famiglia, in condominio e in società con il proprio animale: dalle fondamentali leggi e diritti ormai acquisiti dagli animali d’affezione, ai loro rapporti sociali (iscrizione all’anagrafe canina, vita in condominio, rumori molesti...); dalle responsabilità e rischi connessi al possesso alle potenzialità e vantaggi delle assicurazioni pensate appositamente per loro; fino alle utili indicazioni da consultare prima delle vacanze o di un viaggio «in compagnia», con una lista delle principali strutture pet-friendly.

Animali in famiglia

Catapano Claudia

Il 13 gennaio 2016 Gloria Rosboch, insegnante di 49 anni, scompare nel nulla. La sua vicenda attira subito l'attenzione dell'opinione pubblica. La sua storia rivela retroscena inaspettati... Alessandra Appiano ricostruisce, in chiave narrativa, la tragica vicenda di cronaca. E lo fa attraverso due voci: quella della vittima e quella del suo alter ego, Cinzia Ghezzi, regista e commentatrice televisiva. Due donne all'apparenza diverse, ma che in realtà sono le due facce della stessa medaglia: quella dell'amore a cinquant'anni.

Ti meriti un amore

Appiano Alessandra