Giallo - thriller - noir

Il segreto dell’antiquario

Carboni Roberto

Descrizione: Sembra un uomo qualunque, ma la sua vita nasconde dei segreti mostruosi. Le pagine di Roberto Carboni trascinano il lettore dentro la mente di un assassino, attraverso i meandri del male, risucchiandolo in una storia inquietante e senza redenzione. Anni Ottanta. Elia Morosini Arconati è un ex musicista e direttore d’orchestra. Dopo anni di grande successo, una grave forma di schizofrenia lo ha costretto a ritirarsi, e adesso vive a Bologna, dove ha un negozio di antiquariato. Ma questa non è che la facciata.In realtà, Elia è un serial killer. Una volta individuate le sue vittime, si insinua sempre di più nella loro vita, arrivando a vivere di nascosto in casa loro per poi – quando non riesce più a sostenere la tensione provocata da questo “gioco” – ucciderle. E riprendere la propria normale esistenza. Fin quando un nuovo, incontenibile impulso non lo porta a ricominciare. In città, questi omicidi sono attribuiti al “Mostro di Bologna”, sulle cui tracce si mettono ben presto magistrati, investigatori privati e, soprattutto, una medium, Madame Thérèse.

Categoria: Giallo - thriller - noir

Editore: Newton Compton Editori

Collana: Nuova narrativa Newton

Anno: 2022

ISBN: 9788822758279

Recensito da Ornella Donna

Le Vostre recensioni

Roberto Carboni, Il segreto dell’antiquario – Newton Compton 2021.

Roberto Carboni torna in libreria con un nuovo libro intitolato Il segreto dell’ antiquario edito dalla casa editrice Newton Compton. È un giallo dalle tinte fosche e dure.

L’antiquario di cui si parla nel titolo è Elia Morosini Arconati, personaggio raffinato, ex musicista di talento, un omone dall’infanzia difficile, ricoverato in psichiatria; sposato con una pianista e poi separatosi, ha ereditato un negozio di antiquariato a Bologna. È “l’amico delle crisalidi. Osservava, assorbiva. E anche se stava tra le persone, perfino ora, nessuno mai era riuscito a vederlo.”

Affacciato alle vetrine del suo negozio, sceglie con cura le sue vittime, perché “la morte lo attirava. Con il suo canto candido, il suo odore irresistibile, di macerie fumanti e grida disperate. E infine, di trionfo.”

Uccide e poi riprende la sua “normale” esistenza.

Tutti incominciano a parlare di “serial killer” e una cartomante, una certa Madame Therese, afferma di conoscere il modo per fermare l’escalation di morti e di violenza. Ci riuscirà davvero? O anche lei verrà sopraffatta?

Il segreto dell’antiquario è un giallo preciso, duro e affilato. L’atmosfera de Il segreto dell’antiquario è impregnata dal Male, non finisce mai di stupire, con personaggi vividi e ben descritti e una ambientazione resa con particolarità e precisione. Il segreto dell’antiquario è un romanzo di genere, intrigante e avvincente…

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Roberto

Carboni

Libri dallo stesso autore

Intervista a Carboni Roberto

Una serie di racconti brevi dove si ritrovano gli elementi che compongono l'archetipo Borges: gli specchi, i labirinti, le tigri, il Don Chisciotte riscritto ma identico di Pierre Menard, la memoria inarrestabile e tormentosa di Funes.

Finzioni

Borges Jorge Luis

Cassandra, la figlia veggente di Ecuba e Priamo, attende la morte per mano dei Greci vincitori alle soglie della fortezza di Micene. Davanti ai suoi occhi scorrono intrecciate la sua storia e quella della città di Troia. L'amore per Enea e la rottura con la famiglia che, accecata dall'andamento della guerra, non riesce a vedere con gli occhi di Cassandra. La vita nelle comunità femminili sulle rive del fiume Scamandro e la distruzione e la rovina della sua città. Un romanzo che dà una visione diversa da quella omerica classica recuperando lo sguardo e la voce della sacerdotessa troiana per darci il resoconto della liberazione femminile e del bisogno di pace.

Cassandra

Christa Wolf

2092. L'Europa mediterranea è sprofondata in un clima equatoriale, i suoi antichi Stati nazionali hanno ceduto all'egemonia cinese. Venezia abbandonata dopo una terribile alluvione, poi acquistata e ricostruita da un'azienda di Pechino - è la perversa Las Vegas del declino europeo. Piazza San Marco è stata trasformata in un'arena: il Colosseo del terzo millennio. Il carnevale si avvicina, i padroni cinesi preparano lussi sfrenati e spettacoli sanguinari. La popolazione autoctona è confinata nel Castello. Nessuno sembra più volersi sottrarre alla violenza e alla lussuria di questo bordello della fine dei tempi. Eppure, perfino in questo parco giochi orwelliano, ci sono due uomini in rivolta che si levano contro l'orgia del potere. "Il Maestro", guida dei nuovi gladiatori che addestra sull'isola di San Giorgio, e Spartaco, il suo allievo più valoroso. Ciascuno ha imboccato per proprio conto la via della ribellione ma vivono entrambi per il mondo che verrà, uno per divenire padre, l'altro per tornare libero. Antonio Scurati torna all'ispirazione degli esordi con un romanzo visionario e insieme realista. Una grande avventura epica, che si fa carico della crisi del nostro mondo narrando di uomini in marcia dentro e contro l'onda distruttrice della storia, in un libro non solo ambientato nel futuro ma rivolto al futuro.

La seconda mezzanotte

Scurati Antonio

I bambini osservano muti le giostre dei grandi

Marotta Giuseppe