Romanzo storico

Il sentiero dei folli

Rosaci Domenico

Descrizione: All'alba del XIII secolo, Guglielmo, un cavaliere normanno percorre a cavallo la lunga strada che dall'Alsazia lo porterà in Sicilia. Raggiunta Palermo, inizierà una vita intensa e avventurosa, dando origine alla famiglia Falconari. Il suo destino s'intreccerà con quello dell'imperatore Federico II, lo "stupor mundi", che lo nominerà custode di uno straordinario segreto, direttamente collegato alla vita e alle opere di Gesù Cristo. Due secoli dopo, un suo pronipote, il barone Orazio Falconari, detto The Fool, fonda una confraternita segreta con l'ambizioso obiettivo di perseguire uno scopo impossibile: sradicare l'insensatezza dal genere umano. Oggi, il barone Vincenzo Falconari, ultimo discendente della famiglia, decide di realizzare l'ennesimo gesto folle della sua vita. Solo in pochi sanno che il barone ha destinato la sua esistenza a combattere una spietata organizzazione, che opera azioni criminali in nome della Fede religiosa. È davvero la Fede un pericolo e un danno per l'uomo, e può la Scienza essere la fiaccola che illumina il sentiero verso la verità?

Categoria: Romanzo storico

Editore: Falzea Editore

Collana:

Anno: 2010

ISBN: 9788882963132

Recensito da Alessandra Allegretti

Le Vostre recensioni

…Come il Matto che inizia il suo cammino, col suo povero fagotto in spalla, con i miseri stracci che lo rendono ridicolo per chi lo vede. Emarginato dal mondo dei sani, dei saggi. Pazzo, definitivamente, perché non accetta le regole del mondo e sceglie di imboccare un sentiero nuovo, sconosciuto. Il sentiero dei folli. […] Ma quel sentiero porta molto più lontano…

Nel XIII secolo un guerriero normanno dà origine alla famiglia Falconari e intreccia il suo destino con l’imperatore Federico II, che gli confida e affida un grande segreto su Gesù Cristo.

La sua famiglia lo custodirà nel tempo e due secoli dopo Orazio Falconari fonderà la confraternita dei Folli che lotterà contro il Male in nome suo. L’intento dichiarato sarà sradicare la violenza dalla società umana.

Queste non sono altro che le prime avvisaglie di una  guerra che culmina in una grande sfida:  il Barone Vincenzo Falconari organizza oggi  l’ultimo duello, compiendo un gesto folle.

L’arma più potente non è materiale, perché è la persuasione. Si apre un gioco molto serio cui si partecipa con pedine come la morte, l’amore, il mistero. La posta è altissima e ci riguarda da vicino, perché il passato e il nostro presente fanno capolino mescolandosi a regola d’arte alla finzione.

E quando si arriva alla fine si avverte un senso di vuoto.  Ma è una sensazione felice, perché mentre lo leggevi, il romanzo ti conquistava. L’intreccio è riuscito a stupirti e la lettura è diventata frenetica per  la curiosità di vedere “come andrà a finire”. Così l’hai divorato e non te ne sei accorto. Ti sei davvero divertito, perché non esistevi più, c’era solo il dipanarsi dei colpi di scena lungo il sentiero dei folli.

E apprezzerai chi, come il Barone Falconari, mette a fuoco i suoi obiettivi, non ha pregiudizi e cammina con coraggio lungo la sua via.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Domenico

Rosaci

Libri dallo stesso autore

Intervista a Rosaci Domenico


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Uno strumento pratico, che permette a insegnanti, educatori e genitori di gestire con efficacia i litigi tra bambini della scuola dell’infanzia e primaria. Il programma proposto è una novità assoluta nel campo della pedagogia internazionale. Si basa sul metodo maieutico, che riconosce il conflitto come un elemento ineliminabile delle relazioni, e come una straordinaria occasione di apprendimento sostanziale ed efficace. I bambini sono decolpevolizzati e questo consente loro di attivare risorse e competenze che migliorano le dinamiche di interazione tra loro e si trasformano in capacità relazionali e sociali. Dopo la presentazione dei riferimenti teorici e della modalità operativa del metodo maieutico, gli autori presentano numerosi esempi di litigio infantile sui quali il metodo è stato sprimentato con successo.

Litigare con metodo

Di Chio Caterina

Iole Vergara lavora come dattilografa presso il comune di Bellano. Vive sola, infatti è la zitella del paese. Tutto prevedibile e scontato nella sua vita fino a quando non irrompe Dante, misterioso e affascinante, che le rapisce il cuore.

UN AMORE DI ZITELLA

Vitali Andrea

In un meraviglioso borgo di mare, dove la bellezza della natura e delle atmosfere del passato non è spenta dalla modernità, giunge Emma. Eva F Dewalker, un’amica di famiglia recentemente scomparsa, le ha lasciato ogni suo avere, a una condizione: che Emma esegua alcune sue volontà. Seguendo le istruzioni contenute negli scritti di Eva e le rivelazioni di un manoscritto ancora inedito, Emma comprenderà il proprio bisogno di cambiamento e scoprirà il seducente mistero che rende magica la spiaggia, sulle tracce del Comandante, leggendario uomo di mare e pittore, che “sapeva dipingere il colore degli istanti” e che ha lasciato al mondo qualcosa di eterno. In un villaggio di riviera in cui ognuno può rivedere il suo mare del cuore, sulla veranda dello stabilimento balneare di Gian e sulla spiaggia, si incontrano la videomaker Emma, la sua ospite Deiva, la bionda traduttrice Aileen, il nuovo medico del paese Radu, il documentarista giramondo Sandro e altri ancora. Una commedia sentimentale romantica, briosa e toccante, sulla magia e sulla forza implacabile dei desideri e dell’amore, al di là del tempo e dello spazio, e persino oltre i confini della vita terrena. Even in English.

Sabbia

Dewalker F Eva

«Tra i boschi e le pareti rocciose a strapiombo, giù nell'orrido che conduce al torrente, tra le pozze d'acqua smeraldo che profuma di ghiaccio, qualcosa si nasconde. Me lo dicono le tracce di sangue, me lo dice l'esperienza: è successo, ma potrebbe risuccedere. Questo è solo l'inizio. Qualcosa di sconvolgente è accaduto, tra queste montagne. Qualcosa che richiede tutta la mia abilità investigativa. Sono un commissario di polizia specializzato in profiling, e ogni giorno cammino sopra l'inferno. Non è la pistola, non è la divisa: è la mia mente la vera arma. Ma proprio lei mi sta tradendo. Non il corpo acciaccato dall'età che avanza, non il mio cuore tormentato. La mia lucidità è a rischio, e questo significa che lo è anche l'indagine. Mi chiamo Teresa Battaglia, ho un segreto che non oso confessare nemmeno a me stessa, e per la prima volta nella vita ho paura».66

Fiori sopra l’inferno

Tuti Ilaria