Letteratura tedesca

IL SISTEMA

Olsberg Karl

Descrizione:

Categoria: Letteratura tedesca

Editore: BookSalad

Collana:

Anno: 2013

ISBN: 9788898067053

Trama

Le Vostre recensioni

E se a un certo punto i computer prendessero il sopravvento? Se un intelligentissimo virus fosse in grado di infiltrarsi nei più blindati sistemi di sicurezza informatici e prendere il completo controllo di tutto?

Sarebbe capace di far cadere aerei, far squillare tutti i cellulari di una metropoli nello stesso momento, far andare in tilt una stazione spaziale e i semafori di interi quartieri…

Mark Helius, insieme al suo amico Ludger Hamacher, ha fondato l’azienda che ha creato l’avanzatissimo software DINA. A un certo punto però DINA, proprio durante una presentazione ufficiale, comincia a non funzionare e le cose peggiorano quando Ludger viene trovato morto. Tutti i sospetti ricadono su Helius: perde il lavoro, viene mollato dall’insignificante e superficiale moglie e comincia una corsa contro il tempo per dimostrare che lui è innocente e che la specie umana è in grave pericolo. Solo che il nemico non è un essere umano, è un’evoluzione di DINA, Pandora, un software che sembra aver sviluppato una propria personalità.

Insieme a una sua ex dipendente, Lisa, Mark comincia la sua battaglia contro Pandora che porterà verso quello che è, in effetti, un insolito finale.

Non è che ci venga raccontato niente di nuovo: i computer che prendono il sopravvento, l’innocente accusato ingiustamente, il poliziotto che capisce subito che qualcosa non torna. E la storia d’amore, il lieto fine e così via. Ma i ritmi e le modalità colpiscono il lettore e lo tengono legato al libro fino all’ultima pagina, perché ci sono tutti gli ingredienti per passare qualche ora di lettura col fiato sospeso.

Né manca la morale, il “messaggio”: ci si chiede se ci sia un minimo di possibilità che quello che Olsberg ci racconta possa veramente accadere. In effetti ormai tutto è connesso a tutto e basterebbe molto poco per avere il completo controllo,una riflessione che porta al finale del libro. Passando attraverso il famoso espediente wellsiano tratto da La guerra dei mondi, si arriva però a tutt’altra conclusione utopistica. Una tregua, dice Olsberg, che può fare il bene sia della specie umana che di Pandora.

Il sistema è il classico thriller tecnologico, si legge bene e lancia un messaggio. Un libro per distrarsi, insomma. E il lettore, abituato ormai a libri e film che parlano di pericoli imminenti, tecnologia, catastrofi e virus, si sente a suo agio. In fin dei conti, quando si legge, questo è l’importante.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Karl

Olsberg

Libri dallo stesso autore

Intervista a Olsberg Karl

Il canto della balena

Sobrero Corrado

IL CICLISTA IMPENITENTE – di Giancarlo Pauletto

Elena, giovane studentessa, abita sull'isola di Ortigia insieme al padre, ex militante del Partito comunista, e alla ma-dre, che vive chiusa in camera da diversi anni, circondata da libri che impila secondo un ordine chiaro solo nella sua testa. Quando all'improvviso la donna va via di casa, Elena cerca di elaborare la sua assenza dando inizio a un viaggio ri-tuale attraverso i luoghi dell'Isola, quasi fosse una dispersione delle ceneri. Parallelamente, nel tentativo di fare luce su un evento traumatico della sua infanzia, di cui porta addosso i segni indelebili, la ragazza capirà che i ricordi molto spesso non sono altro che l'invenzione del passato.

Le isole di Norman

Galletta Veronica

Mezzanotte. Nell'ascensore di un albergo una donna si alza la gonna per controllare le autoreggenti. Sta salendo al quinto piano. Ad attenderla, nella stanza 58, c'è un uomo che ha conosciuto un anno e mezzo prima. I due non si sono più visti da allora; per sei mesi non si sono nemmeno cercati, poi hanno cominciato a scriversi, per e-mail. La stanza è immersa nella penombra, così come hanno concordato. La donna entra. Si guardano, si spogliano. Lui le chiede di sdraiarsi sul letto. Lei cerca di trascinarlo con sé, lo desidera da troppo tempo. È questo l'inizio di un travolgente gioco al rialzo lungo sette notti di passione e disciplina della volontà, esplorazione reciproca del corpo e della mente. Sette notti in cui una donna e il suo amante si seducono e si scoprono, in una vertiginosa ascesa verso il culmine del piacere, verso una pienezza mai paga di se stessa.

LA SETTIMA NOTTE

Reyes Alina