Romanzo storico

Il traditore di Versailles

Delalande Arnaud

Descrizione: Versailles, 1774. Giocatore d'azzardo, spadaccino ed ex spia del Doge di Venezia, Pietro Viravolta ha abbandonato la Serenissima per entrare nel Segreto del Re, una rete d'informatori al servizio di Luigi XV. Perciò non è sorpreso quando il duca d'Aiguillon, ministro della corona, lo convoca d'urgenza a corte per far luce sul brutale omicidio di una giovane donna. Tuttavia non può immaginare ciò che l'assassino ha lasciato accanto al cadavere: un'elegante edizione delle opere di La Fontaine e una pergamena, sulla quale sono stati vergati col sangue i titoli di dieci favole e una firma, "il Favolista". Il messaggio è chiaro: qualcuno si appresta a compiere una serie di omicidi, inscenando macabre rappresentazioni delle opere del celebre autore. E c'è un altro dettaglio, ancora più sconcertante: quattro anni prima, lo stesso Viravolta aveva ucciso un agitatore politico che si faceva chiamare il Favolista... In bilico tra lo sfarzo abbagliante di Versailles e gli oscuri meandri di una nobiltà inquieta, la spia veneziana verrà risucchiata in un vortice di tradimenti, inganni e morti efferate, un vortice che potrebbe cambiare il destino del regno di Francia...

Categoria: Romanzo storico

Editore: Nord

Collana: Narrativa Nord

Anno: 2010

ISBN: 9788842916628

Recensito da Diego Manzetti

Le Vostre recensioni

Il traditore di Versailles è un thriller storico che, per gli amanti del genere, non sarà certamente una delusione. Ambientato nella Francia di fine XVIII secolo, vede come protagonista Pietro Viravolta, un abile spadaccino veneziano conosciuto con l’appellativo di “Orchidea Nera”, che dopo aver acquistato gloria come spia del Doge, si trasferisce alla corte di Luigi XV, offrendo al sovrano i propri servigi.

Viravolta entra a far parte del Segreto, un gruppo di agenti al servizio del re; un po’ una versione settecentesca dei moderni servizi segreti.

Un delitto viene compiuto a Versailles. Il corpo mutilato di una donna viene trovato nella Galleria degli Specchi. Vicino al corpo alcune favole di La Fontaine ed una sfida per Viravolta. Il delitto è firmato dal Favolista, un personaggio ritenuto morto (ucciso proprio da Viravolta), che aveva attentato alla vita di Maria Antonietta, la Delfina di Francia. Il Duca D’Aiguillon convoca immediatamente l’Orchidea Nera, affidandogli il compito di risolvere questa situazione, complicata ulteriormente dall’uccisione di alcuni agenti del Segreto sempre ad opera del Favolista.

La morte del re e l’ascesa al trono di Luigi XVI, giovane ed inesperto, dà origine ad un periodo di agitazione alla corte, aggravando ulteriormente la non propriamente felice situazione del Segreto. A questo si aggiunge l’instabilità in un periodo certamente non semplice della Francia negli anni immediatamente precedenti la rivoluzione che ne sconvolgerà gli assetti di potere.

Chi è il Favolista? Qual è il significato delle favole che lascia accanto ad ogni corpo, e più importante ancora, cosa lo spinge a compiere questi atti? La storia prende un corso tutt’altro che scontato che l’autore, Arnaud Delalande, riesce abilmente a calare in questo interessante periodo storico. Un misto tra thriller e spy story, con tanto di aggeggi tecnologici (quantomeno per l’epoca) che l’addetto alle ricerche scientifiche della corte consegna a Viravolta, come nei migliori film di James Bond.

L’autore ambienta gran parte della storia nella reggia di Versailles e nei giardini che la circondano; un’ambientazione frutto di numerose ricerche compiute da Delalande, che appassiona il lettore in un ben riuscito romanzo di cappa e spada.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Arnaud

Delalande

Libri dallo stesso autore

Intervista a Delalande Arnaud

Nel libro Cattivo Sangue Di Cioccio racconta di avere l’Hiv e la sua esistenza: dagli abusi, alle botte, alla morte del fratellino di tre anni fino al suicidio della madre...

Cattivo sangue

Di Cioccio Elena

Ci sono periodi in cui avresti voglia di comprare un'affettatrice, un prosciutto, sedici pacchi di pan carrè e otto tubetti di maionese, tornare a casa, mangiare, andare a letto, svegliarti, mangiare, andare a letto. E ti ritrovi il lunedì sera, sdraiato con una scarpa sì e una no, a guardare su YouTube delle cose che proprio non ti interessano. E in quei giorni ti viene spesso da chiederti: ma sta andando tutto bene o tutto male? Che cosa vuol dire incidere sulla realtà? E soprattutto: a cosa servono i gatti?

A cosa servono i gatti

Nori Paolo

Willie Black è un giornalista vecchio stampo: ama il suo lavoro e cerca di svolgerlo nel migliore dei modi, nel rispetto di un codice etico che ormai è retaggio di un'altra epoca. I giornali infatti sono in crisi, i colleghi svogliati e disattenti, e Willie, dopo venticinque anni di carriera nella cronaca politica, viene retrocesso al turno "crimini di notte", l'ultima sponda prima del licenziamento. La predisposizione a ficcarsi nei guai, il vizio dell'alcol e il difetto di dire sempre quello che pensa non gli sono di aiuto. E così, quando il corpo di una diciannovenne viene trovato senza testa nelle acque del South Anna River e la polizia archivia velocemente il caso dopo la confessione sospetta di un uomo, Willie si ritrova solo contro tutti: una crociata solitaria a Oregon Hill, un quartiere storico della città di Richmond, Virginia, dove un clima di razzismo, corruzione e menzogne si mette di traverso nella sua ostinata ricerca della verità per quella ragazza senza vita.

Oregon Hill

Owen Howard

De Amicis, Edmondo – LA PICCOLA VEDETTA LOMBARDA (Cuore, 1886)