Romanzo storico

Il vampiro

Holland Tom

Descrizione: Lord Byron nasconde un segreto immortale. Quando una sua discendente cercherà di rintracciare le memorie del famoso poeta si troverà di fronte una realtà incredibile: Lord Byron non è morto ed è un vampiro. Un romanzo tra storia e leggenda.

Categoria: Romanzo storico

Editore: Tre Editori

Collana:

Anno: 2010

ISBN: 9788886755597

Recensito da Diego Manzetti

Le Vostre recensioni

Pubblicato per la prima volta in Inghilterra nel 1995 con il titolo “The Vampyre: Being the True Pilgrimage of George Gordon, Sixth Lord Byron”, “Il Vampiro” ci presenta una versione romanzata e fantastica della vita di Lord Byron.
Tom Holland ricostruisce la vita di Byron basandosi sulla sua fama di “poeta maledetto”, appellativo che l’autore si era conquistato per via della sua eccessiva dissolutezza. Nel romanzo Byron assume le vesti di un vampiro, anzi del più potente dei vampiri, che narra la propria storia sin da prima che avvenisse la trasformazione durante un viaggio in Grecia.
Holland è abile nell’intrecciare una storia fantastica con la vita di Lord Byron, “giustificando” il suo carattere misterioso proprio con la sua natura di vampiro.

In realtà, l’accostamento tra la figura di Lord Byron e i vampiri è ben più risalente del libro di Tom Holland. Già nel 1818, il medico di Lord Byron, John Polidori, pubblicò “Il Vampiro”, un romanzo che per la prima volta introdusse l’immagine del vampiro che poi andò affermandosi negli anni.

Pare che “Il Vampiro” di Polidori, inizialmente attribuito allo stesso Byron, abbia visto la luce in una serata estiva del 1816, durante la quale lo scrittore Percy Bysshe Shelley, la sua compagna Mary Wollstonecraft e la sorellastra di quest’ultima, Claire Clairmont (con la quale Byron aveva avuto un flirt), furono ospiti di Lord Byron, insieme a Polidori, presso la Villa Diodati, sul lago di Ginevra.

In questa occasione, Byron propose ai suoi ospiti una sfida, consistente nello scrivere un racconto di paura da leggere durante la piovosa serata. Questa sarebbe l’origine del “Vampiro” di Polidori, così come quella del Frankestein di Mary Shelley.

L’aneddoto è riportato fedelmente da Tom Holland nel suo romanzo, dove Polidori è descritto come un personaggio brillante nell’arte medica, ma estremamente invidioso di Byron e del suo successo come scrittore, oltre che forse geloso della passione di quest’ultimo per Percy Bysshe Shelley.

Ed è proprio Shelley che Lord Byron vuole come suo compagno, condividendo con lui un’esistenza altrimenti solitaria, caratterizzata dalla maledizione di una vita di eterni omicidi e dissanguamenti.

Ogni altro evento della vita di Lord Byron è narrato dall’autore in modo da conferirgli un diverso significato. La morte della figlia Allegra, avuta con Claire Clairmont (la sorella di Mary Wollstonecraft), la visita al campo di Waterloo dove Napoleone ha di recente combattuto la famosa battaglia, il lungo soggiorno a Venezia ed anche la morte dello scrittore a Missolongi, in Grecia, nel 1824; tutti questi eventi, così come tanti altri, sono dall’autore connessi indissolubilmente alla vera natura di Lord Byron.

Il grande successo di Tom Holland, pubblicato in Italia dalla Tre Editori di Roma, appassiona il lettore in una storia di vampiri ben diversa da quelle cui siamo abituati. Una storia di malvagità ma, allo stesso tempo, di umanità, che a tratti tenta di emergere e che è calata in un contesto storico ben descritto dall’autore. Consigliato!!

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Tom

Holland

Libri dallo stesso autore

Intervista a Holland Tom


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Il segreto di Enoch

Alberico Dettori

William ha poco più di vent'anni e le frustrazioni di tanti giovani: odia il suo lavoro (commesso in un negozio di dischi), la città in cui vive (Londra), e la ragazza con cui sta è molto restia a concedersi. Candido e complicato come il giovane Holden, gran tiratardi nel capire le cose del mondo, ha solo un paio di amici e divide la casa con una tipa che non incontra mai e che comunica con lui attraverso bigliettini. Il suo unico conforto è fare musica. In realtà il suo vero talento sembra essere un altro: perdere gli autobus, dire la cosa sbagliata al momento sbagliato e, soprattutto, trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato. Una sera, infatti, assiste involontariamente a un delitto. La caccia agli assassini lo porterà a una sorprendente scoperta!

QUESTA NOTTE MI HA APERTO GLI OCCHI

Coe Jonathan

Una portinaia, all'apparenza sciatta, scorbutica e teledipendente, assiste allo scorrere della vita in un palazzo elegante abitato da famiglie dell'alta borghesia. Ma all'insaputa di tutti Renée è una coltissima autodidatta che incontrerà Paloma, una dodicenne geniale e brillante che stanca di vivere ha deciso di farla finita.

L’ELEGANZA DEL RICCIO

Barbery Muriel

Un'ondata di caldo anomalo sta soffocando la cittadina di Wiesbaden e uno stupratore seriale ha già colpito quattro volte. Il commissario Hendrik Verhoeven e la sua collega Winnie Heller stanno indagando sul quinto stupro. Ma questa volta tutto è diverso. E non solo perché c'è un morto. La stampa ha già battezzato il serial killer l'artista: le sue capacità di spiare le donne e di penetrare inosservato nelle loro case sono fuori dal comune. Per questo è alquanto strano che nell'ultimo caso abbia dovuto sparare al marito della vittima. Perché la giovane russa è stata violentata anche se appare al di fuori dello schema delle vittime precedenti? E come mai proprio in questo caso è stato sorpreso dal marito? Tante le domande, che però non si pongono solo gli inquirenti. Anche l'artista è a caccia, perché c'è qualcuno che cerca di incolparlo di un omicidio che lui non ha commesso.

Colpo di sole

Roth Silvia