Letteratura americana

IN DIFESA DI JACOB

Landay William

Descrizione: http://www.lafeltrinelli.it/products/9788866880103/In_difesa_di_Jacob/William_Landay.html

Categoria: Letteratura americana

Editore: TimeCrime

Collana:

Anno: 2012

ISBN:

Trama

Le Vostre recensioni

 

«I nostri figli ci rendono vulnerabili.» E’ questa frase il fulcro intorno al quale ruota tutto il romanzo. La tramaè avvincente e si basa su un avvenimento criminoso di grande impatto emotivo: l’omicidio, brutale, di un ragazzo di quattordici anni. La pubblica accusa viene affidata al sostituto procuratore distrettuale Andy Barber,ma le indagini virano inaspettatamente, individuando il presunto colpevole proprio nel figlio di Barber, Jacob,coetaneo della vittima e suo compagno di liceo.

Tutte le certezze di Andy crollano tranne una. Nonostante gli indizi portino a incriminare Jacob, lui rimane saldamente aggrappato alla convinzione della sua innocenza. Metterà in gioco ogni cosa per tirarlo fuori dai guai, la propria credibilità, il lavoro, il proprio passato e persino la sua stessa famiglia.

La narrazione di “In difesa di Jacob” segue da vicino l’evoluzione emotiva dei personaggi alternandola a lunghe trascrizioni processuali. E’ un romanzo che scarnifica il protagonista mettendone a nudo l’animo, ogni punto debole e tutta la sua emotività genitoriale, ma allo stesso tempo gioca sui chiaroscuri delle tecniche processuali e sulla rivalità tra lo stesso Barber e il suo allievo Logiudice, accanito accusatore di Jacob.  

William Landay mette a frutto la sua esperienza di procuratore distrettuale per questo Legal Thriller ben scritto, anche se a tratti digressivo e non sempre sorprendente. Con questa storia ci tormenta con un interrogativo feroce: «Fin dove può, e deve, un genitorearrivare per proteggere il proprio figlio?»

William Landay, nasce a Boston nel 1963, e si laurea all’Università di Yale divenendo Procuratore Distrettuale di Middlesex in Massachussets. Ruolo che ricoprirà per otto anni prima di divenire scrittore e pubblicare il suo primo romanzo, “Mission Flats”, che nel 2003 fu premiato come miglior romanzo d’esordio dalla British Association Crime Writers. Il secondo romanzo, “The Strangler”, è arrivato tra i finalisti nel 2007 come miglior Thriller allo Strand Magazine Critics Award”. “In difesa di Jacob” è il suo terzo romanzo.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

William

Landay

Libri dallo stesso autore

Intervista a Landay William


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

La bruciante e tragica ascesa di Julien Sorel, giovane avventuroso, romantico e calcolatore, nella Francia della Restaurazione. Il protagonista del piú celebre romanzo dello scrittore francese sfida se stesso e la società che vorrebbe conquistare: i suoi amori travolgenti e la sua arida sete di dominio, che di volta in volta gli consentono di affermarsi e lo portano alla distruzione, sono i segni distintivi di una letteratura che è riuscita a misurarsi con le piú profonde e misteriose contraddizioni del cuore umano. Il fascino estremo di un personaggio ambizioso e inquietante nel più celebre romanzo di Stendhal. Con uno scritto di Giuseppe Tomasi di Lampedusa e una nota bibliografica.

Il rosso e il nero

Stendhal

Le assi curve di Yves Bonnefoy

Torte di mele, brownies al cioccolato, muffin e tisane profumate... È questo il regno di Estelle, l’intraprendente proprietaria del Café Crumb. Ma gestire una piccola pasticceria non è facile: come allargare il giro di affari, spingendo nuovi clienti a varcare la soglia del delizioso caffè dalle tovaglie bianche e rosse? Rattristata dalla chiusura della libreria accanto al suo locale, Estelle, fervida lettrice, ha un’idea: perché non provare a risollevare le sorti del Café con un book club, affiancando ai dolci qualche buona lettura? La partenza non è delle migliori. Gli iscritti al club, oltre a Estelle, sono solo quattro: Gracie, giovane bibliotecaria femminista e fissata con la moda vintage; Rebecca, un’insegnante trentenne sposata da poco più di un anno; la neopensionata Sue, ansiosa di fuggire da casa e da un marito in pantofole, e il timidissimo Reggie, presente solo per fare ricerche per la propria tesi. Un piccolo gruppo fin troppo eterogeneo, con gusti che non potrebbero essere più diversi tra loro. Il primo libro preso in esame non scatena alcun dibattito. Estelle decide allora di giocare il tutto per tutto aggiungendo un pizzico di pepe agli incontri. La lettura successiva verterà sul bestseller del momento: una piccante storia d’amore e sesso, condita da sculacciate e frustini. Il successo è sfrenato, tanto che il book club decide di focalizzarsi solo sulla letteratura erotica. Libro dopo libro, spaziando dai classici ai casi editoriali più recenti e peccaminosi, Gracie, Rebecca, Sue, Reggie ed Estelle lasceranno da parte inibizioni e paure, dando un salutare scossone alle loro vite. Perché, come direbbe Mae West, che senso ha resistere a una tentazione, se tanto poi ce n’è subito un’altra?

Il club delle cattive ragazze

Hart Sophie

La storia romantica di una modesta e poco appariscente istitutrice che, con il suo fascino discreto e la sua forza di carattere, riesce a conquistare il tenebroso e avvenente signore di Rochester, la cui giovane figlia è affidata alle sue cure. La donna vittoriana di metà Ottocento, ridotta allo stato di femmina asessuata, trova in Jane Eyre un ideale contraltare antropologico sulla via dell'emancipazione e del suffragio universale.

Jane Eyre

Brontë Charlotte