Narrativa

IN FONDO AI SUOI OCCHI

Bonfanti Roberto

Descrizione: Elisabetta ha i capelli scuri, due splendidi occhi grigio-azzurri e un sorriso sempre sereno, capace di trasmettere lo stesso senso di forza e quiete del mare placido in una giornata di primavera. Impossibile, per chi la guarda, immaginare che dietro quel volto perfetto e quella maschera di calma assoluta si possa nascondere un'anima inquieta, tormentata da ricordi dolorosi, costantemente alla ricerca di qualcosa che probabilmente nemmeno lei riesce ancora ad afferrare. Le parole di Roberto Bonfanti raccontano questa storia dal sapore blues, pregna di vita e di scelte difficili, nel tentativo di tracciare un ritratto umano intimo, fragile e profondo dell'enigmatica protagonista.

Categoria: Narrativa

Editore: Falzea Editore

Collana:

Anno: 2010

ISBN: 9788882963255

Recensito da Marika Piscitelli

Le Vostre recensioni

“… la cosa più importante nella vita è sapersi contraddire. Essere incoerenti. Ma con coerenza

Così Elisabetta non si tira indietro e prova di nuovo a voltare pagina e ricominciare daccapo, assecondando ancora una volta quell’inquietudine che non le ha mai dato tregua.

Chi è Elisabetta? Una persona come tante… Bonfanti non ha la pretesa di sorprenderci con colpi di scena inverosimili: vuole solo raccontare la storia di una giovane donna disillusa e concreta, mantenendo la promessa fattale in una notte “illuminata da una luna così bella da meritare un ritratto“. A sorprenderci, però, l’autore ci riesce ugualmente: grazie alla disarmante sensibilità con cui tratteggia i pensieri più intimi della sua protagonista.

Elisabetta non è un’eroina, né un esempio di virtù: ha mille dubbi ed altrettante paure. Ma vale la pena aspettare di sciogliere i primi e superare le seconde? Non è forse meglio buttarsi e vivere, anche a costo di sbagliare? E conta davvero ciò che pensa la gente? “… Elisabetta non piange mai. Elisabetta si tiene tutto dentro fino a scoppiare. Elisabetta non ama sbattere in piazza ciò che prova. Elisabetta è stronza e si sente superiore a tutti. E allora? Troppe volte questi pensieri le avevano fatto provare un misto di rabbia, frustrazione e impotenza. Troppe volte avrebbe voluto rispondere a muso duro all’intera massa bisbigliante. Troppe volte avrebbe voluto prendere uno per uno i bisbigliatori e urlargli in faccia il suo disprezzo e la sua rabbia. Ma erano troppi. E non sarebbe servito a nulla

Trasferirsi a Roma dopo il liceo è stato il primo passo per conquistare la libertà e “… per correre verso qualcosa di più grande e importante di cui però non riusciva nemmeno a immaginare i contorni“.

Adesso vive con Marco da cinque anni ma, inaspettatamente, in una notte qualsiasi, Elisabetta si rende conto che è giunto il tempo di ripartire.

Forse, dentro di sé, lo aveva già deciso da tempo; forse il perché lo sa, o forse no; forse i motivi di questa decisione non le interessano veramente, o forse invece sì.

Fatto sta che alla fine smette di pensare, di rimuginare, di valutare, e se ne va via, iniziando una nuova vita…

Elisabetta è una persona reale: è questa la sua forza. E nella realtà non tutto è sempre chiaro, non tutto può essere frutto di un ragionamento ponderato, di un calcolo dei pro e dei contro.

A volte si sente semplicemente il bisogno di lanciare i dadi…

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Roberto

Bonfanti

Libri dallo stesso autore

Intervista a Bonfanti Roberto


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Quando Karl bussa alla porta di un famoso scrittore anziano per chiedergli aiuto, quest'ultimo d'istinto lo respinge, preso com'è dal lutto per la morte della moglie. Ma Karl è persuasivo, oltre che insistente: ha bisogno della sua complicità per far capire a Fiorella, la ragazza di cui è innamorato, gran lettrice e fan dello scrittore, che è in grado di esprimersi con le parole. Cosa per lui difficile, dal momento che ha lasciato la scuola (fa l'idraulico) e si porta dietro gli strascichi di una profonda sfiducia in se stesso. La sfida segreta per la conquista di Fiorella crea fra i due un legame d'amicizia sempre più forte, che aiuterà il vecchio a riemergere dalla depressione e il ragazzo a trovare la sua strada nel mondo, anche se questo vuol dire rinunciare alla ragazza dei suoi sogni.

MUOIO DALLA VOGLIA DI CONOSCERTI

Chambers Aidan

Anna è una donna intelligente, bella, con un lavoro interessante, ma di colpo tutto questo non serve più. Dopo cinque anni la sua storia d'amore con Davide affonda in una palude di tradimenti, bugie, ricatti. E la sua vita va in pezzi. Si trasforma in un'isterica, non dorme, non mangia, fuma e si ubriaca ogni sera per riuscire ad addormentarsi. Compulsivamente inizia a frugare nel telefonino di lui nelle chat, sui social. Non sa cosa sta cercando, non sa perché lo sta cercando. Per un anno rimarrà prigioniera di quello che lei stessa chiama il regno dell'idiozia, senza riuscire a dirlo a nessuno. Questo racconto è la sua confessione, sotto torma di lettera, a Valentina, la sua più cara amica, che l'ha vista distruggersi sera dopo sera. Anna dice tutto, senza pudore. I dettagli umilianti e ridicoli, l'ossessione, la morbosità. Anna somiglia a tutti noi, che combattiamo questa guerra paradossale che chiamiamo amore. Ogni tanto vinciamo, più spesso perdiamo. L'unica cosa su cui possiamo sempre contare, l'unica capace di indicarci i nostri confini, i nostri bisogni, è il corpo. E sarà al corpo che Anna si aggrapperà per sconfiggere il dolore.

La femmina nuda

Stancanelli Elena

In questo libro sono raccolte alcune poesie a verso libero dotate di uno stile contemporaneo, semplice e unico nel suo genere, in grado di suscitare forti emozioni e immagini astratte anche nelle interpretazioni del reale. Scritte in un decennio, abbracciano gli umori più diversi dell'autrice, che ha cercato di catturare sentimenti e punti di vista nelle circostanze più disparate attraverso l'uso dei versi, i quali lasciati liberi dalle forme metriche tradizionali, riescono a superare quel muro di tecnicismo spesso caratteristico del mondo poetico anche recente, per arrivare direttamente al contenuto e alla forza dell'espressione. Suddivise in cinque sezioni, offrono un quadro caratterizzato spesso da immagini oniriche che lasciano al lettore la libertà più assoluta nella lettura e nella comprensione dei versi. L'ultima di queste sezioni è Sehnsucht, termine in lingua tedesca che sta ad indicare il costante anelito che porta l'essere umano a non accontentarsi mai di ciò che raggiunge o possiede, generando in questo modo una dipendenza verso un desiderio che non si potrà mai raggiungere.

Poesie da non so dove

Rossi Federica

L'azione si svolge in un futuro prossimo del mondo (l'anno 1984) in cui il potere si concentra in tre immensi superstati: Oceania, Eurasia ed Estasia. Al vertice del potere politico in Oceania c'è il Grande Fratello, onnisciente e infallibile, che nessuno ha visto di persona ma di cui ovunque sono visibili grandi manifesti. Il Ministero della Verità, nel quale lavora il personaggio principale, Smith, ha il compito di censurare libri e giornali non in linea con la politica ufficiale, di alterare la storia e di ridurre le possibilità espressive della lingua. Per quanto sia tenuto sotto controllo da telecamere, Smith comincia a condurre un'esistenza "sovversiva". Scritto nel 1949, il libro è considerato una delle più lucide rappresentazioni del totalitarismo.

1984

Orwell George