La disubbidienza di Alberto Moravia

Moravia Alberto

Descrizione: La guarigione, attraverso l'iniziazione sessuale, di un adolescente che non riesce a trovare un equilibrio tra sé e la realtà circostante.

Categoria:

Editore: Bompiani

Collana: I libri di Alberto Moravia

Anno: 2003

ISBN: 9788845255021

Recensito da Valeria Martino

Le Vostre recensioni

La disubbidienza di Alberto Moravia

Ho letto per la prima volta il romanzo di Moravia La disubbidienza quando mi preparavo per l’esame (allora) di maturità e mi ero avvicinata all’autore proprio perchè quell’anno era molto “quotato” come possibile argomento del tema. In realtà, però, fu la mia insegnante di liceo ad averne parlato in classe e parlava di una certa pruderie (per dirla alla francese) con cui solitamente i ragazzi si accostavano al romanzo, probabilmente per i riferimenti alla vita sessuale del protagonista. Certo, a proporlo adesso, dopo la saga Cinquanta sfumature, i miei studenti riderebbero di quella pruderie…Ma erano altri tempi…

Non è sfogo autobiografico, ma rileggere La disubbidienza a distanza di tanti anni mi ha fatto sicuramente rivivere la curiosità con cui mi ero avvicinata a Moravia , ma, soprattutto, ho riletto da adulta il comportamento di Luca Mansi. E allora mi è venuto più facile, adesso, intendere la disubbienza come noia, in nuce.

Luca è figlio di una ricca famiglia romana, ama la madre e rispetta il padre, fino a quando si accorge che hanno entrambi lo stesso tabernacolo: sopra l’inginocchiatoio dove prega per abitudine, c’è una cassaforte piena di soldi. Tutto un po’ crolla: inizia ad andare male a scuola e scivola in un languore malato, trascorre il pomeriggio a dormire come chi aspetta che la giornata passi in fretta. Disubbidisce alle regola della famiglia e ai presunti valore di fondo che la tengono in piedi. Si rifiuta di mangiare, vomita tutto, il suo pensiero fisso è il denaro che ha fatto con i suoi traffici da adolescente e se ne deve sbarazzare.

Seppellendo il denaro, in un certo senso, avrebbe sepolto se stesso; o almeno quella parte di se stesso che era attaccata al denaro”.

E’ disgustato dalla vita che conduce perché:

Era come una persona, il cielo, che, piangendo per qualche suo profondo dolore, sembrasse ogni tanto calmarsi e rasserenarsi, ma poi, ripresa dal cordoglio, ripigliasse, con rinnovata abbondanza e violenza, a lacrimare. Gli piaceva attardarsi al tavolino, davanti ai vetri rigati di pioggia e ostinarsi a leggere o scrivere nell’oscurità crescente, fino al momento in cui il precoce crepuscolo invernale copriva la pagina come di una polvere impalpabile”.

Unica soluzione allora è morire, anche se prova delle pulsioni molto terrene per la governante, descritta come brutta e grassa. Il sopraggiungere di una malattia violenta fa sì che Luca si ritrovi in ospedale, trattato come un giovane uomo da un’infermiera. È qui una sorta di iniziazione sessuale.

Ma ora capiva che quelle viscere altro non erano che le viscere stesse della vita, da lui sinora ripudiate e che la donna, imperiosamente, gli aveva fatto accettare”.

Un’esperienza suprema, l’incontro con l’altro sesso, che lo sottrarrà all’incantesimo negativo de La disubbidienza attraverso un’alternativa più gioiosa e vitale.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Alberto

Moravia

Libri dallo stesso autore

Intervista a Moravia Alberto


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Fece la sua apparizione nel 1932, facendo conoscere un grande scrittore capace di esprime le tensioni, la complessita, gli orrori e le smorfie in una forma sbalorditiva e con uno stile da subito unico e inconfondibile. Affresco di un'epoca, grido anarchico di rivolta, ma anche libro comico, in cui farsa e tragedia si mescolano in continuazione.

Viaggio al termine della notte

Céline Louis-Ferdinand

Tre generazioni di donne disposte a tutto per vivere nel lusso. La nonna, Beatrice, reginetta di bellezza d’antan, è la matriarca e con il suo carattere volitivo e cinico detta legge. Ha addomesticato figlia e nipoti al credo di famiglia: meglio non lavorare ma cercare uomini sponsor, da compiacere e sfruttare. Relazioni senza emozioni e sentimenti per non rischiare di perdere il controllo e di conseguenza anche il reddito. Isabella, la figlia, ex modella, è mantenuta da un ricco e vecchio fidanzato. Mentre Angelica, la primogenita, facendo la ragazza immagine, si è accasata con un uomo che ha il doppio della sua età ma un bel conto in banca. Poi c’è Viola, la sorellina di sedici anni che arrotonda mettendo foto hard sul web. Con qualche inevitabile rinuncia, dovuta alla crisi, la vita di queste donne trascorre secondo la consolidata routine fra shopping, beauty-farm e sesso a comando. Ma un giorno irrompe un elemento destabilizzante: Angelica si innamora. Il suo cuore congelato dal cinismo delle regole di famiglia comincia a sciogliersi per un bel barista, giovane e spiantato. Uno scandalo per mamma e nonna, che non tollerano questo sciagurato cambiamento di rotta e tentano in ogni modo di riportarla sulla «retta» via. La ragazza abdicherà nel nome dell’interesse famigliare o si toglierà gli anelli di Pomellato per preparare insalate nel bar del suo amore?

AFFARI D’AMORE

Violi Patrizia

Kaitlyn Fairchild è una ragazza speciale. I suoi occhi possono vedere delle cose che nessun altro vede. Ben presto Kaitlyn scopre che le visioni in realtà sono profezie: tutti gli eventi che le vengono mostrati dal suo straordinario dono si realizzano puntualmente. Il suo potere la spaventa e le impedisce di avere una vita normale, costringendola a richiudersi in un triste mondo solitario. Un giorno però la sua amica Lidya le parla di un istituto in California, dove potrà conoscere ragazzi simili a lei. Kaitlyn si trasferisce così allo Zetes Institute, e per un breve periodo tutti i suoi sogni diventano realtà. Conosce quattro ragazzi “speciali” come lei – Rob, Gabriel, Anna e Luis – e tra loro nasce un’amicizia così profonda da trasformarsi in un indissolubile legame psichico. Per la prima volta nella sua vita Kaitlyn è felice, si sente compresa e protetta, ha tutto quello che può desiderare. Ma l’istituto in realtà non è pacifico e tranquillo come potrebbe sembrare. E il signor Zetes, l’uomo che è riuscito a radunare tutti i ragazzi, nasconde dei terribili segreti. La sua ambizione non ha confini. Dopo averli attirati a sé, Zetes vuole ridurli in suo potere, sottomettere le loro menti e i loro corpi. Per i ragazzi dello Zetes Institute la battaglia ha inizio.

DARK VISIONS

Smith Lisa Jane

A volte il cambiamento avviene in maniera naturale e progressiva e noi ci rendiamo conto solo del risultato finale. Altre volte invece il cambiamento è repentino e brutalmente evidente. Paolo e Alexis, due amici inseparabili, vivono in contemporanea un cambiamento radicale per entrambi. La metamorfosi di Paolo viene da dentro, la crescita avviene suo malgrado. I nuovi desideri aprono la strada a un amore più completo che mai, a una felicità fatta non più di sbronze e piaceri egoistici, ma di attenzione vera per l'altro e condivisione di progetti costruttivi. Alexis è sconvolta dall'amore per una donna che la mette di fronte ai preconcetti propri e altrui. La trama leggera permette all'autore del romanzo di infilare nel racconto semplici ma incisivi brani informativi, ricchi di dati chiari e interessanti, che aiutano sia i protagonisti sia i lettori ad allargare i loro orizzonti culturali ed emotivi. Prefazione di Aurelio Mancuso.

DUE NON E’ IL DOPPIO DI UNO

Groppo Elettra