Narrativa

La forza di gravità

Piersanti Claudio

Descrizione: Nel condominio alla periferia di una grande città senza nome vivono Serena e il Professore. Il Professore è un pensionato senza pensione che conta le stelle cadenti e sta mettendo a punto un progetto segreto. Serena ha diciotto anni, ama i cani e divide la sua esistenza tra Sogni e Sogni Possibili: è impaurita da tutto e da tutti, eppure allo stesso tempo è piena di coraggio. Grazie all’aiuto del Professore, è riuscita a superare l’esame di maturità come privatista e ora si prepara ad affrontare il test di Medicina, sempre guidata dalle parole, dai consigli, dai libri del Professore. L’unica pausa dallo studio, Serena la prende per portare a spasso i suoi cani e talvolta anche quelli di altri condomini. Ed è in quei momenti, passeggiando nel buio della sera, che incontra le persone più diverse, alcune ostili e minacciose, altre incredibilmente affascinanti, come il lunare Ottavio Celeste – smemorato e intenso. I Sogni Possibili di Serena, tuttavia, vengono stravolti il giorno in cui si sveglia e il Professore è stato ricoverato. L’uomo ha infatti deciso di testare il misterioso oggetto a cui stava lavorando sulla mano di un ufficiale giudiziario che si è presentato alla sua porta. Poiché l’oggetto in questione è una ghigliottina (!), la quiete del vecchio e della ragazza viene inevitabilmente turbata e i due finiscono nelle spire dell’inarrestabile forza di gravità che governa le nostre vite. Con uno stile misurato e allusivo, Piersanti costruisce un romanzo gotico ricco di personaggi e situazioni surreali e poetiche, che come mai ci restituiscono le domande fondamentali sul senso del nostro stare al mondo.

Categoria: Narrativa

Editore: Feltrinelli

Collana: I narratori

Anno: 2018

ISBN: 9788807033056

Recensito da Elpis Bruno

Le Vostre recensioni

Nel romanzo di Claudio Piersanti La forza di gravità è legge della fisica applicata all’esistenza (“Soprattutto vorrei non sentire più questa terribile e crescente forza di gravità che mi svuota di qualunque energia”).

Il rapporto tra un vecchio intellettuale e una giovane che ha dovuto superare alcune prove della vita (“Gli sorrise mostrando il volto senza nasconderlo con i capelli”) si sviluppa nella vicinanza e nell’affinità culturale.
I ruoli precettore-allieva si scambiano con quelli di madre-figlio, ove punti di debolezza e di forza si completano, si invertono, si rincorrono.

Dario Posatore, detto il Professore, è un vecchio strambo che sublima la misantropia (“Era sempre stato un po’ misantropo ma da qualche tempo non sopportava più nessuno, a parte lei”) in originalità (“Ė una scultura che sembra… come si chiama… una ghigliottina!”).
“Era un vecchio e un bambino. Uno scienziato, un filosofo, un giacobino, un depresso, un esagitato, un pigro e anche un frenetico. Era nello stesso tempo ateo e religioso. Giocose e tetro.”

Serena insegue tenacemente il proprio sogno di diventare ricercatrice in ambito medico-scientifico e affronta la propria realtà familiare e condominiale con senso di responsabilità e serietà. Intanto porta a spasso quattro cani in uscite serali e notturne (“Decise di non assecondare l’ingordigia olfattiva dei suoi cani”) che sono occasioni di incontri (“E ora all’improvviso aveva quasi un appuntamento, la sera quando usciva… Ottavio Celeste!”) e riflessioni.
“Avrebbe voluto dirle com’era bella la mente di Serena, com’era plastica, pulita, lineare, serena come il suo nome, priva di spigoli e inutili nevrosi…”

Quando il Professore è assediato da debiti, querele e controlli giudiziari, compie uno sproposito (“Qui c’è la dolce vedova che porta la pace”, ndr: la ghigliottina) e fugge verso un epilogo per certi versi sorprendente.

La storia consente di soffermarsi sui complessi meccanismi dell’anticonformismo, dell’età, delle relazioni umane e del rapporto tra gioventù e senilità.

Bruno Elpis

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Claudio

Piersanti

Libri dallo stesso autore

Intervista a Piersanti Claudio

Avvalendosi di tecnologie all'avanguardia, nuovi documenti e sofisticate tecniche investigative, un team internazionale ha fatto luce su uno dei grandi misteri irrisolti della Seconda guerra mondiale. «Sullivan da voce a un’indagine unica nella storia, per il numero di ricercatori e investigatori coinvolti e per le tecniche utilizzate, che hanno consentito di costituire e organizzare gli archivi dei dati raccolti con un programma di intelligenza artificiale, mai utilizzato per una ricerca di questo tipo.» – Frediano Sessi, Il Corriere della Sera Più di trenta milioni di persone in tutto il mondo hanno letto il Diario di Anne Frank, la tredicenne ebrea che affidò alle pagine di tre quaderni la storia dei due anni trascorsi nascosta con la famiglia e altre quattro persone nella casa segreta ricavata nel retro di un edificio di Amsterdam, fino a quando i nazisti non li arrestarono tutti e li mandarono in un campo di concentramento. Eppure, nonostante il gran numero di saggi, articoli, opere teatrali e romanzi che sono stati scritti su Anne e la sua storia, nessuno è mai riuscito a spiegare come otto persone siano potute vivere nascoste per tutto quel tempo senza essere scoperte, né chi o che cosa abbia portato la polizia alla loro porta. Un team di investigatori guidati dall'ex agente dell'FBI Vincent Pankoke ha vagliato un'enorme quantità di documenti, alcuni mai esaminati prima, e intervistato i discendenti di molte persone che conoscevano i Frank. Avvalendosi delle più moderne tecniche di indagine sviluppate dall'FBI, la Squadra Casi Irrisolti ha ricostruito i mesi che hanno portato all'arresto degli inquilini della casa segreta, giungendo infine a una scioccante conclusione. Chi ha tradito Anne Frank. Indagine su un caso mai risolto è la storia della loro missione. Rosemary Sullivan ci presenta gli investigatori che hanno collaborato al caso, spiega il comportamento dei prigionieri e di coloro che li catturarono, stila un profilo psicologico dei principali sospettati, e descrive con straordinaria efficacia come si viveva in tempo di guerra ad Amsterdam... una città in cui a prescindere da quanto eri ricco, istruito o prudente, non sapevi mai di chi ti potevi fidare.

Chi ha tradito Anne Frank

Sullivan Rosemary

Gli occhi grandi e profondi a forma di mandorla, il volto dai tratti regolari, i folti capelli castani: la bellezza di Maria è di quelle che gettano una malìa su chi vi posi lo sguardo, proprio come accade a Pietro Sala - che se ne innamora a prima vista e chiede la sua mano senza curarsi della dote - e, in maniera meno evidente, all'amico Giosuè, che è stato cresciuto dal padre di lei e che Maria considera una sorta di fratello maggiore. Maria ha solo quindici anni, Pietro trentaquattro; lui è un facoltoso bonvivant che ama i viaggi, il gioco d'azzardo e le donne; lei proviene da una famiglia socialista di grandi ideali ma di mezzi limitati. Eppure, il matrimonio con Pietro si rivela una scelta felice: fuori dalle mura familiari, Maria scopre un senso più ampio dell'esistenza, una libertà di vivere che coincide con una profonda percezione del diritto al piacere e a piacere. Attraverso l'eros, a cui Pietro la inizia con sapida naturalezza, arriva per lei la conoscenza di sé e dei propri desideri, nonché l'apertura al bello e a un personalissimo sentimento della giustizia. Durante una vacanza a Tripoli, complice il deserto, Maria scopre anche di cosa è fatto il rapporto che, fino ad allora oscuramente, l'ha legata a Giosuè. Comincia una rovente storia d'amore che copre più di vent'anni di incontri, di separazioni, di convegni clandestini in attesa di una nuova pace.

Caffè amaro

Agnello Hornby Simonetta

Celeste Ardemagni, hacker per passione, è una ragazza solitaria e dallo humor tagliente. La sua vita scorre tranquilla fino al giorno in cui incontra Vitaliano Spatuzzo, un improbabile fotomodello che le suggerisce l'idea giusta per fare soldi a palate. Una truffa mediatica che coinvolgerà la famosa attrice Bianca Del Prado, donna sensibile e problematica sul viale del tramonto. Il piano sembra funzionare ma una segretaria sull'orlo di una crisi di nervi, un manager senza scrupoli e un latitante mafioso troppo attratto dalle donne, complicheranno le cose fino a scatenare una serie di eventi imprevedibili (e disastrosi).

Una diabolica celeste

Violet Enrico

IL DELFINO

Morelli Elettra