Recensioni

Dopo la guerra di Hervé Le Corre

Le Corre Hervé

Descrizione: Bordeaux, anni Cinquanta. Una città che ha ancora addosso le stimmate della Seconda guerra mondiale e in cui si aggira la figura spaventosa del commissario Darlac, uno sbirro corrotto che ha fatto i soldi durante l’Occupazione collaborando con i nazisti. Intanto già si profila un nuovo conflitto e i giovani vengono richiamati per partire per l’Algeria. Daniel sa che questa è la sorte che lo attende. Ha perduto i genitori nei campi di sterminio nazisti e, adottato da una coppia, lavora come apprendista meccanico. Un giorno uno sconosciuto si presenta in officina per riparare la moto. L’uomo non è a Bordeaux per caso. La sua presenza scatenerà un’onda d’urto mortale in città. Dopo la guerra è la storia di una vendetta e di molti segreti. I percorsi di due uomini misteriosamente uniti, guidati rispettivamente dall’odio e dall’amore, si sviluppano in una Bordeaux grigia, piovosa, sporca, apparentemente tranquilla, ma in realtà agitata da vecchi rancori e contrasti tra ex partigiani, ex collaborazionisti e malavita locale. A tutto fa da sfondo la tragica guerra d’Algeria. Celebrato come capolavoro del genere poliziesco, Dopo la guerra è in realtà un capolavoro in senso assoluto, in cui l’azione si alterna all’introspezione, il cinismo si scontra col rimorso e la brutalità opprime, ma non riesce a sconfiggere del tutto, l’amore. Premio Le Point del romanzo noir europeo nel 2014.

Categoria: Recensioni

Editore: E/O

Collana: Dal mondo

Anno: 2015

Traduttore: Alberto Bracci Testasecca

ISBN: 9788866326540

Recensito da Alessandra Allegretti

Le Vostre recensioni

La pubblicazione di Dopo la guerra di Hervé Le Corre (e/o) ha portato alla ribalta un talento finora poco apprezzato in Italia, ma amatissimo in Francia, dove è stato collegato giustamente alla malinconia struggente di Jean Claude Izzo. In realtà Le Corre ha uno stile personalissimo che si lascia scoprire pian piano e che è fatto di romanticismo, abilità psicologica e amore per la città di Bordeaux, dove l’autore è nato e tuttora vive.

La storia da considerare è quella dei libri di scuola, delle deportazioni della Guerra e del collaborazionismo impunito, ma a muovere i fili tra le pagine è soprattutto quella vissuta con gli occhi e il cuore dei personaggi. Il lettore li segue mentre partecipano in modo passivo o attivo a fatti terribili, spesso amorali, che nascondono sempre dei segreti che fanno sospendere il giudizio. Per entrare in sintonia con la narrazione non ci si deve concentrare sulla moralità delle azioni, ma sulla loro atrocità, che è resa magistralmente dall’autore come indice del coinvolgimento e delle motivazioni di chi le compie. L’effetto straniante raggiunge il suo massimo nella descrizione delle scene di guerra, dove si ha la sensazione fisica dei colpi, si immaginano gli sguardi silenziosi e la rassegnazione al male. Ma la caduta non è senza fine, perché sotto la facciata c’è un ricchissimo mondo interiore, fatto di passioni discutibili o emozioni da investigare per conoscersi e comprendere gli altri. Il crudele commissario Darlac è roso dentro e per questo si sfoga con le sue vittime, Daniel ha un amore da custodire e aspetta ancora l’abbraccio di suo padre, Jean desidera fare pace con se stesso e riconciliarsi con i suoi senza pensare alle conseguenze.

La lettura di “Dopo la guerra” è un percorso a ritroso, dove le vicende passate e presenti sono rielaborate dai sentimenti. Le pagine scorrono e cambia continuamente l’intreccio, muta l’opinione sui personaggi, si entra in sintonia con alcuni e si odiano altri. Fra macerie, inseguimenti, cadaveri e misteri emerge una verità inaspettata e semplice: l’amore, che è l’unica ragione per cui vale la pena di lottare.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Hervé

Corre

Le

Libri dallo stesso autore

Intervista a Le Corre Hervé


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Anni di cause di serie B, poi una ferita da arma da fuoco che gli ha causato una dipendenza da psicofarmaci e l’ha tolto a lungo dalla piazza: Mickey Haller non può certo definirsi un avvocato di grido. Eppure la ruota sembra finalmente girare nel verso giusto quando il suo più illustre collega Jerry Vincent viene misteriosamente assassinato e lui ne eredita tutti i clienti. Tra questi spicca Walter Elliot: noto produttore di Hollywood, accusato di aver ucciso la moglie e il suo amante. La difesa del magnate potrebbe essere per Haller il biglietto per il successo che da tanto aspettava. Ma sulla sua strada incontra il detective Harry Bosch: più di trent’anni di carriera alle spalle, una vocazione per la giustizia che va oltre il semplice senso del dovere, una leggenda per tutti. Solo Haller sembra non averne mai sentito parlare. Tuttavia, a osservarlo meglio, anche per lui quell’uomo dagli occhi da squalo ha un’aria vagamente familiare. Tra i due non è certo amore a prima vista. Perché Bosch guida l’indagine sulla morte dell’avvocato Vincent, e i clienti ora difesa da Haller sono tutti potenziali indiziati per il detective. Si fronteggiano così dai lati opposti della barricata, finché Haller scopre che lui stesso potrebbe essere il nuovo bersaglio del killer. Solo allora Bosch e Haller capiranno che fare squadra è l’unica soluzione possibile. Dopotutto, non sono che le due facce della stessa medaglia. E hanno in comune molto più di quanto loro stessi immaginino.

LA LISTA

Connelly Michael

Non ti voglio più

Una passione d'amore bruciante, un lungo viaggio nelle profondità del desiderio di una donna per un'altra donna.

SCRITTO SUL CORPO

Winterson Jeanette

Ellie è la migliore cacciatrice di vampiri di New York, perché possiede il dono innato di «fiutare» la brama di sangue. Ma ora persino lei si trova in difficoltà: deve infatti neutralizzare Uram, un arcangelo che si è trasformato in un efferato assassino. Una missione praticamente impossibile, cui lei però non può sfuggire. Perché le è stato affidato da Raphael, l’affascinante arcangelo della città, uno degli immortali più potenti della Terra. Che vuole Ellie anche come sua nuova amante…

IL PROFUMO DEL SANGUE

Singh Nalini