Narrativa

LA LIBERTA’ E’ UN PASSERO BLU

Studart Heloneida

Descrizione: Menina, centenaria, unica erede dei potenti Carvalhais Medeiros, spadroneggia sulla famiglia e su tutta la città. Chiusa nella sua villa sontuosa, teme il sesso, la luce, i colori. Vive di minacce e rancore, della sua fredda intelligenza. Solo una giovane nipote, Marina, non si lascia intimidire. Con João, ha esplorato tutti gli angoli della città, i quartieri più poveri, le vie delle prostitute. Il suo amore per lui è nato a diciott'anni, sulla sabbia fine delle dune di Jaçaña. E adesso che João è in prigione, per aver scritto sui muri che la libertà è un passero blu,Marina non vede l'ora che venga il sabato, per andarlo a trovare con una scatola di biscotti fatti in casa.

Categoria: Narrativa

Editore: Marcos y Marcos

Collana: Gli Alianti

Anno: 2008

ISBN: 9788871684819

Recensito da Alessandra Allegretti

Le Vostre recensioni

 

Donna Menina è molto anziana e domina sulla famiglia dei Carvalhais. Le sue figlie la temono e la riveriscono perché è padrona di tutto. Sono inesistenti: una viene giudicata pazza e non si capisce bene perché, l’altra vive nel costante timore di perdere l’eredità.

In questa oscurità brilla la nipote Marina, la prediletta della nonna, che non ha paura di lei e che ama il cugino João da sempre. Ma João viene rinchiuso in prigione perché ha gridato a tutti che il passero è un uccello blu. E proprio ora che è lontano Marina viene a sapere dalla madre che il suo amore è impossibile.

Nel frattempo la nonna muore e la ragazza eredita tutto il patrimonio della famiglia. Così potrebbe raggiungere la felicità costruendosi una vita tutta nuova. Potrebbe comprare la libertà per il suo amato e fuggire. Ma agisce d’istinto, dimostra il suo affetto a chi le vuole bene e con una scelta coraggiosa decide di cercare il suo passero blu.

Tra le righe si avverte tutta la forza dell’autrice, Heloneida Studart, una donna che con coraggio ha cercato la sua strada e ha difeso i suoi diritti. Fu deputato, femminista e raccontò nei libri le leggende che ascoltava a sua volta.

Non è il mondo fantasioso di Isabel Allende, e nemmeno quello letterario di Marquez, ma la sensibilità è ricca dello stesso humus realistico e anche un po’ surreale. C’è meno magia ma si avverte forte la sensualità dei personaggi, si respira l’amarezza che emerge dallo scontro dei sogni con la realtà.

“Sofferenze, supplizi, bacchettate, quel ragno che cresce tutte le notti nei miei sogni, è già delle dimensioni di un polpo. Dormicchia sulla mia spalla, come una volta, quando andavamo a pesca di granchi. Non badarci se sfioro i tuoi capelli con la mano, poiché ti ho già esonerato da tutto. C’è stato un momento, è vero, in cui ti guardavo e avevo la febbre. Sognavo la linea bianca dei tuoi denti, volevo i tuoi capelli…”

La conclusione è inaspettata e bellissima. Si resta in silenzio ad osservare quell’uccello che si posa davanti ai nostri occhi e che ci guarda con aria di sfida. Perché è vero che il passero è un uccello blu.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Heloneida

Studart

Libri dallo stesso autore

Intervista a Studart Heloneida


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.i-libri.com/home/wp-content/themes/ilibri/single-libri.php on line 862

Un'amica. Ecco cosa vorrebbe più di ogni altra cosa Cecelia Rose Honeycutt, detta CeeCee. Un desiderio normale, per una dodicenne. Ma CeeCee, fuori dalla scuola, evita i coetanei, per sfuggire alle loro battute e alle domande inopportune sulle stramberie di sua madre, che se ne va in giro vestita a festa con fascia e corona da reginetta di bellezza: quanto basta per farne lo zimbello di quella piccola città. Mentre suo padre è sempre assente, con la scusa del lavoro, CeeCee deve prendersi cura della mamma, nei suoi momenti di follia e in quelli di tristezza, quando fa volare i piatti in cucina imprecando contro le bugie del marito e quando dimentica di lavarsi, con lo sguardo fisso nel vuoto. Sono i libri gli unici amici di CeeCee, le storie il suo unico rifugio: un mondo fantastico scoperto grazie a Mrs Odell, la vicina ottantenne il cui pranzo della domenica ha il sapore di una famiglia vera. Finché, un giorno, la mamma perde la vita in un incidente. Il padre di CeeCee sembra non vedere l'ora di affidarla a una prozia, spuntata all'improvviso con l'intenzione di occuparsi della bambina. Comincia così un nuovo capitolo nel Libro della sua Vita, come le spiega Mrs Odell. Messo qualche romanzo in valigia, CeeCee parte con la bizzarra zia Tootie alla volta di una lontana città del Sud. Là, sarà accolta da un mondo variopinto e profumato tutto al femminile: da Mrs Goodpepper - che crede nel karma e nel kamasutra ma anche in qualsiasi rimedio antietà - a Oletta, la cuoca di colore, che custodisce gelosamente la ricetta dei suoi favolosi dolcetti alla cannella. Un mondo pronto ad amarla e a proteggerla. E ad aiutarla a trovare la sua strada, la più luminosa possibile.

LEZIONI DI VOLO PER PRINCIPIANTI

Hoffman Beth

Immersa nel caldo torrido di luglio, la città si appresta a festeggiare una delle sue ricorrenze più popolari, quella della Madonna del Carmine, quando viene sconvolta da una terribile notizia: la tragica fine di un medico, professore universitario di ostetricia e ginecologia, stimato come professionista e molto amato per l'attività gratuita che svolge a favore delle famiglie più povere. Il dottore, caduto da un'impalcatura in circostanze poco chiare, era sposato e aveva un figlio piccolo. Ricciardi è incaricato di indagare sul caso: deve scoprire se qualcuno ha spinto l'uomo nel vuoto, e come al solito "il fatto", l'immagine dell'ultimo istante di dolore del morto, lo perseguita. Ma questa volta il commissario è distratto da uno dei momenti più difficili della propria esistenza; su di lui incombono l'abbandono e il lutto.

In fondo al tuo cuore. Inferno per il commissario Ricciardi

De Giovanni Maurizio

Un crimine, due diari, la vittima e il suo assassino.Una donna diabolica e affascinante trascina il commissario Cristiani nel vortice del delitto.

Diario di un delitto d’amore

Panzacchi Francesca

Per salvare la vita di sua madre, Clary è costretta ad andare nella Città di Vetro, l'antica capitale degli Shadowhunters, i Cacciatori di demoni... e non importa che entrare senza autorizzazione nella città sia contro la Legge e infrangere la Legge possa significare la morte, per lei. Come se non bastasse, la ragazza scopre che Jace (suo fratello, e molto più di un fratello, in realtà) non la vuole assolutamente in città e che il suo amico Simon è stato chiuso in carcere dagli Shadowhunters, che guardano con estremo sospetto un vampiro che sopporta la luce del sole. Con il malvagio Valentine che mette in campo tutto il suo potere per distruggere la stirpe degli Shadowhunters, l'unica possibilità dì sconfiggerlo è che i Cacciatori di demoni combattano fianco a fianco con i mortali nemici di sempre, i Nascosti. Ma è possibile che gli eterni avversari mettano da parte l'odio per lavorare finalmente insieme? Età di letura: da 13 anni.

Shadowhunters. Città di vetro

Clare Cassandra