Giallo - thriller - noir

La luce nera della paura

Rossi Massimo

Descrizione: Tra la laguna di Venezia e Bolzano si susseguono strani accadimenti: un uomo muore in un incidente in mare, un altro precipita da una scarpata, una donna viene aggredita e minacciata di morte. C'è un filo a collegare i fatti o questi sono solo frutto di coincidenze? No, le coincidenze non esistono. Almeno così la pensa Rollo Weber, scanzonato commissario che da quando è stato trasferito alla questura di Bolzano ancora non ha avviato un'indagine seria. Forse ora avrà l'opportunità di dimostrare tutta la sua capacità investigativa. L'incontro con la psicologa Helena Ziegler, ex poliziotta dal passato pieno di ombre, gli farà scoprire dettagli importanti per far luce su oscuri scenari. Le intricate vicende arriveranno a increspare le acque della laguna e scolorire la variopinta isola di Burano, dove una verità terribile affiorerà a sconvolgerne l'afosa quiete. Tra misteriosi intrighi, sensi di colpa e giochi di potere, Massimo Rossi ci immerge in una storia in cui thriller, noir e spy story si fondono.

Categoria: Giallo - thriller - noir

Editore: Scrittura & Scritture

Collana: Catrame

Anno: 2015

ISBN: 9788889682784

Recensito da Donatella Perullo

Le Vostre recensioni

La trama de La luce nera della paura, il nuovo romanzo di Massimo Rossi, è degna del più intricato dei romanzi gialli e l’autore la dipana con maestria scegliendo di seguire la storia su diversi piani spazio temporali che conducono gradualmente il lettore al cuore del romanzo e alla risoluzione di ogni mistero.

La psicologa  infantile Helena Ziegler apre, in via del tutto eccezionale, le porte del suo studio a un parente di uno dei suoi piccoli pazienti. Costui è un uomo in apparenza mite e sofferente, che si rivelerà essere invece armato e assetato di vendetta. Un anno dopo un uomo muore per quello che ha tutta l’aria di essere un incidente in barca. Sono i primi due avvenimenti, solo in apparenza distanti tra loro, che aprono la pista a un susseguirsi di vicende e intrecci che vedranno protagonisti il commissario Rollo Weber, personaggio piuttosto sui generis, e l’ex poliziotta, ora psicologa, Helena, che abbiamo già avuto modo di conoscere ne L’ombra del Bosco scarno, romanzo d’esordio del bravo Massimo Rossi.

Tra Bolzano, la laguna di Venezia e la meravigliosa isola di Burano, i due si troveranno a confrontarsi con personaggi densi di lati oscuri, colpi di scena, intrighi e scoperte scientifiche potenzialmente in grado di cambiare le sorti del mondo.

Con La luce nera della paura Massimo Rossi ci da conferma della maestria che già aveva dimostrato con il suo romanzo d’esordio L’ombra del Bosco scarno (Edito nel 2012 da Scrittura &Scritture). I suoi personaggi continuano a essere profondi e ben delineati e si muovono in ambientazioni realistiche e così ben descritte da divenire quasi tangibili. Anche la trama, complessa e avvincente riesce a coinvolgere il lettore fino al colpo di scena finale. Se con L’ombra del Bosco scarno, dunque, Massimo Rossi ci aveva fatto delle promesse, con La luce nera della paura queste promesse riesce a mantenerle tutte, divenendo una garanzia nel mondo della letteratura Thriller.

...

Leggi tutto

LEGGI COMMENTI ( Nessun commento )

Aggiungi un tuo commento

Scrivi la tua recensione

Devi effettuare il login per aggiungere un commento oppure registrati

Massimo

Rossi

Libri dallo stesso autore

Intervista a Rossi Massimo

A Parigi, in una scuola internazionale per i rampolli di famiglie facoltose, si incrociano e si compiono i destini di William Silver, professore di letteratura, Gilad Fisher, alunno di un suo seminario, e Marie de Cléry, un'altra giovane studentessa. E il lettore assiste a questo affascinante processo guardando attraverso il caleidoscopio delle loro tre visioni gli eventi che lo determinano. Le lezioni del prof, adorato dagli studenti e profondamente innamorato del proprio mestiere nonché di se stesso nell'atto di svolgerlo. La difficile vita del giovane Gilad, alle prese con una famiglia disfunzionale e con l'assoluta difficoltà a integrarsi nei contesti sempre diversi dove la carriera diplomatica del padre lo porta di volta in volta a trasferirsi. Il rapporto di Marie con se stessa, col proprio e l'altrui sesso e con la mescolanza di invidia, odio e insofferenza che la lega alla sua "migliore amica" Ariel. L'amore tanto totalitario quanto impossibile che Gilad finirà col provare per Will, quello più titubante ma vissuto anche nella sua componente fisica che legherà la diciassettenne Marie al professore, il modo in cui quest'ultimo finisce per svilire l'eroe coraggioso e anticonformista che interpreta nelle aule di scuola sono tutte bombe silenziose. Esplodono senza fragore pagina dopo pagina sbriciolando le illusioni, le ipocrisie, i sogni e gli incubi dei personaggi e restituendo al lettore il vivido squarcio della vita di un ragazzo, di un uomo e di una giovane nell'atto di farsi donna.

NON TI MERITI NULLA

Maksik Alexander

La bruciante e tragica ascesa di Julien Sorel, giovane avventuroso, romantico e calcolatore, nella Francia della Restaurazione. Il protagonista del piú celebre romanzo dello scrittore francese sfida se stesso e la società che vorrebbe conquistare: i suoi amori travolgenti e la sua arida sete di dominio, che di volta in volta gli consentono di affermarsi e lo portano alla distruzione, sono i segni distintivi di una letteratura che è riuscita a misurarsi con le piú profonde e misteriose contraddizioni del cuore umano. Il fascino estremo di un personaggio ambizioso e inquietante nel più celebre romanzo di Stendhal. Con uno scritto di Giuseppe Tomasi di Lampedusa e una nota bibliografica.

Il rosso e il nero

Stendhal

1947. La fortuna cade letteralmente dal cielo per Arthur Wise, piccolo avvocato di provincia, sotto forma di un aereo della Boston Airlines che precipita nel New England. La class action che intenterà farà di lui un uomo temuto e ricchissimo. In contrasto, però, con il figlio adolescente innamorato di una ragazza nera. Un finale assolutamente a sorpresa riallaccia i nodi di vicende fino a quel momento misteriose e svela segreti conservati per oltre trent'anni.

La fortuna dei Wise

Nadler Stuart

Artur Paz Semedo, impiegato di una storica fabbrica d'armi, le Produzioni Bellona s.a., e intenditore di film bellici, viene profondamente colpito da alcune commoventi immagini de "L'espoir", di André Malraux, cui assiste casualmente. La successiva lettura del libro, che pare già provocare un'impercettibile incrinatura nelle sue certezze di amante appassionato delle armi da fuoco e, poco dopo, il suggerimento della ex moglie Felícia, una pacifista convinta, di investigare negli archivi dell'azienda per scoprire se le Produzioni Bellona s.a. abbiano mai venduto armamenti ai fascisti lo avviano verso un'avventura...

Alabarde Alabarde

Saramago Jose